Il gatto ha autostima oppure no?

Un gatto ha autostima e pian consapevolezza del suo essere quando sta bene, è in pace con noi e con l'ambiente in cui vive. Ma cerchiamo di capire in che modo un gatto si sente sicuro

Ogni gatto è diverso, non solo nelle forme e nei colori, ma soprattutto nel carattere.
La loro particolarità è anche questa, non sai mai cosa aspettarti da un gatto, perché la loro unicità tendono a mostrarla sempre.
Alcuni sono più affettuosi, altri invece lo sono meno, ma non è detto che ti vogliano meno bene.

La sicurezza di un gatto dipende non solo dal suo carattere, ma anche da come vive, se è tranquillo e senza ansie oppure se è particolarmente insicuro perché vive in un ambiente troppo ostile per lui.
Ogni gatto è fatto a suo modo, ma molti aspetti del loro carattere dipendono anche dall’educazione che noi gli diamo.
Per esempio, il gatto ha autostima? Cioè matura nel tempo una consapevolezza di sé e del suo modo di essere?
Scopriamo qualcosa in più su cosa pensano i gatti di loro stessi.

Il carattere dei gatti: peculiarità e aspetti

gatto rosso si lecca

I gatti non sono tutti uguali, il loro carattere dipende spesso dalla razza, dall’età del gatto ma anche dal tipo di rapporto che il felino ha con il suo padrone.
Se alcuni gatti vi sembrano troppo distanti, asociali e particolarmente nervosi, non è detto che lo siano tutti, anzi.
Ci sono moltissimi gatti, invece che sono particolarmente teneri e affettuosi con i loro padroni e con tutti gli umani in genere.

Difficilmente si riuscirà a cambiare un gatto, sono esseri indipendenti e molto decisi ed è proprio questo che li rende così affascinanti.
Ad ogni modo, nonostante i gatti abbiano tutti caratteri differenti, ci sono delle caratteristiche che quasi tutti i felini hanno in comune.

Come ad esempio la loro capacità di memorizzare e immagazzinare informazioni che nel corso della loro vita utilizzano continuamente.
Anche l’istinto predatorio, quella particolarissima dote di dover e saper cacciare qualsiasi cosa, è una caratteristica comune per tutti i felini.

Come lo è per esempio, la voglia che spesso hanno di nascondersi in posti angusti, silenziosi e possibilmente molto in alto.
Queste e tantissime altre peculiarità posseggono i gatti, ma non è questa la sede più corretta per elencarle tutte.

In fondo è sempre bello scoprire, quando si ha un gatto in casa, quale sarà la sua prossima mossa.

Il gatto ha autostima?

gatto curioso

Non nel suo significato più specifico. Si può dire però che il gatto ha consapevolezza di sé e del suo essere.
Più che altro perché il padrone è stato in grado di renderlo sicuro e felice.
Sembrerà parecchio insolito, ma sappiate che quello che diventano o sono i nostri animali, quello che fanno e come si comportano, sono lo specchio di ciò che noi gli abbiamo insegnato.

Il comportamento quotidiano del felino non è altro che la trasposizione di ciò che lui sente per noi, di ciò che lui ha vissuto con noi e di conseguenza lo manifesta in determinati modi.
Un gatto sicuro di sè, ad esempio, è un gatto che vive in un ambiente tranquillo e sereno.

Che non ha ansie e né preoccupazioni: gioca, fa attività fisica, segue una dieta equilibrata e riceve, durante l’arco della giornata, le coccole e le attenzioni di cui ha bisogno.
Tutto quello che noi facciamo, che pensiamo e come ci comportiamo con i nostri animali domestici viene immagazzinato e interiorizzato dai nostri mici.

Per questo motivo non possiamo parlare in modo specifico di autostima, più che altro perché non è un sentimento che i gatti provano come possiamo provarlo noi.

Ma è indubbio che rendere un gatto sicuro e che abbia stima di sé stesso, dipende solo da noi.

Avere un gatto in casa aumenta la nostra autostima

gatto e il suo padrone

Possiamo ribaltare il concetto di autostima e metterlo in relazione al rapporto che noi abbiamo con il nostro gatto.
Avere un gatto in casa è davvero un qualcosa di meraviglioso, sia per noi adulti ma anche per i bambini.
Il concetto di autostima, che si alimenta con le esperienze, ma soprattutto con gli anni che passano, in realtà una piccola parte di questa consapevolezza aumenta se abbiamo un gatto in casa.
Perché accade questo?

Innanzitutto dobbiamo approfondire la questione analizzando in modo particolare il rapporto che si può instaurare tra un bambino e il gatto.
Avere un gatto in casa aiuta il bambino ad avere consapevolezza e rispetto degli spazi e della vita degli altri.
Il rapporto tra bambino e gatto è assolutamente possibile, anzi, in alcuni casi è necessario.

Perché un bambino sin da piccolo inizia a capire il concetto, a volte dimenticato, di avere rispetto e cura per gli altri.
Allo stesso identico modo, i nostri amici gatti, possono alimentare negli adulti la consapevolezza che prendersi la responsabilità di un altro essere, è come prendersi cura, metaforicamente parlando, anche di sé stessi e degli altri.

Molti studi inoltre dimostrano, che avere un gatto in casa, coccolarlo e amarlo incondizionatamente, abbassa di gran lunga i livelli di ansia e stress.
Accarezzare un gatto o un cane, aumenta i livelli di benessere psicofisico e di conseguenza si hanno ripercussioni positive anche sul nostro cervello e sul nostro modo di vivere.

Prendersi cura di un animale o anche semplicemente prendersi del tempo per coccolarlo e accarezzarlo, è stato dimostrato che questa semplice azione, aumenta i livelli di ossitocina, o comunemente detto “ormone della felicità”.
Un prezioso contributo positivo dunque alla nostra frenetica routine.

Come rendere un gatto sicuro

gatto e gomitolo

Compreso quanto sia importante e positivo per la nostra vita avere un gatto in casa, capiamo adesso come renderlo felice e di conseguenza anche sicuro di sé stesso.
Basta davvero molto poco, prendersi cura di un animale domestico è in prima battuta una responsabilità che ognuno di noi deve decidere prendere quando si vuole adottare un cucciolo.
Nel caso di un felino lo è maggiormente.

I gatti hanno bisogno di cure costanti e di controlli specifici: quando e se adotterete un micio sappiate che hanno la necessità di seguire una dieta equilibrata e ricca per non incorrere in situazioni spiacevoli.
Nel caso dei gatti maschi, inoltre, è necessario capire insieme al vostro veterinario di fiducia, se è opportuno procedere con la castrazione o meno.

E inoltre, per quanto riguarda la vita dei gatti, è necessario lasciargli la libertà e la possibilità di vivere in serenità: amano la tranquillità, meno i rumori forti e tantissimo le coccole.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati