Gatto mangia il maglione: perché lo fa e perché evitarlo

Ogni comportamento animale ha delle ragioni, anche quello più strano. Il gatto che mangia il maglione lo fa per più motivi, eccoli tutti!

Con pica si intende quell’abitudine dei nostri amici a quattro zampe che hanno la tendenza di mordere e mangiare sostanze di vario tipo non commestibili.

Questo atteggiamento nasconde il più delle volte un malessere o, comunque, una cattiva socializzazione. Il felino è estremamente abitudinario, ma questo modo di fare può essere pericoloso, causare il soffocamento o l’avvelenamento di colui che consideriamo parte della famiglia a tutti gli effetti.

In quest’ottica, è importante sapere perché il gatto mangia il maglione e come possiamo impedire che continui a farlo. Analizziamo tutti i vari contesti e studiamo la sua comunicazione corporea: ci dirà tante cose in più sul suo conto.

Il linguaggio di Miao

gattini fra i gomitoli di lana

Comprendere il linguaggio dei gatti ci permette di conoscerli meglio, di intensificare il legame tra bipede e quadrupede, e di intervenire in caso di necessità. Se succede che il gatto mangia il maglione e non le molla nemmeno se ci impegniamo con tutte le nostre forze, abbiamo quantomeno un problema comportamentale da risolvere, se vogliamo salvaguardare la nostra amatissima casa, magari appena ristrutturata.

Anche chi è alla sua prima esperienza con i gatti capirà che qualcosa non va e che ci sono delle ragioni sottostanti all’atteggiamento di Miao. Se teniamo al suo equilibrio psicofisico e al nostro, vale la pena approfondire e farsi aiutare da un etologo esperto in comportamento felino, soprattutto da soli non la spuntiamo. Inoltre, attenzione a non affidarsi al fai da te o al sentito dire: rischiamo di peggiorare la situazione e danneggiare il gatto in questione.

Il contesto è importante

gattini nati da poco

Se in nostro amico a quattro zampe si attacca, inizia a succhiarlo e non vuole alcun tipo di intromissione facciamo attenzione a non danneggiargli i denti. La sua perseveranza potrebbe essere tale da causargli una frattura. È più che comprensibile e auspicabile domandarsi se si tratta di un comportamento normale, magari figlio di un sano istinto o se c’è qualcosa che non va per il verso giusto. Il nostro obiettivo è proprio quello di fare un po’ di ordine su un argomento su cui c’è tanta confusione.

Anche se potremo sembrare esagerati, si tratta di un dettaglio non di poco conto. In verità, è fondamentale comprendere con quanta foga il nostro adorato Micio si approccia all’indumento o alla coperta di lana. Il tipo di contatto ci dice se sta bene e ha bisogno di incanalare correttamente le proprie energie, di giocare, o se c’è un qualche disagio latente che dobbiamo individuare e debellare per il bene di tutti gli attori in gioco. A tal proposito, ecco alcuni oggetti per gatti che vorrai avere sicuramente.

I gatti, soprattutto se sono ancora cuccioli, amano esplorare il mondo che li circonda con i loro sensi, un po’ come fanno i neonati con tutto quello che capita loro sottomano. Oltre al proverbiale olfatto, il gusto gioca un ruolo determinante. Tutto ciò a patto che la morsa non sia troppo stretta, altrimenti si tratta di ansia e nervosismo: nulla di buono, insomma.

Gatto mangia il filo di lana

gatto disteso

Nel caso in cui ci fosse un disagio di natura psicologica, non bisogna prenderla sottogamba, piuttosto indagare e capire che cosa rende il nostro amico a quattro zampe talmente nervoso da somatizzare in un modo simile.

Se invece è solamente molto vivace, il gatto che mangia il maglione non ha nulla che non vada: è solo istintivo. Possiamo stare tranquilli, quindi, e al massimo concentrarci sulla socializzazione. Una fase delicata della vita della nostra palla di pelo.

Il gatto che succhia la coperta di lana potrebbe nascondere un problema di salute o di natura comportamentale. Bisogna indagare senza accontentarsi della prima spiegazione, magari con il supporto del proprio veterinario di fiducia (che conosce anche pregressi clinici e caratteristiche di razza utili a individuare la diagnosi corretta e la terapia più adeguata).

La prima ragione è da ricercare nello svezzamento di gattini orfani e abbandonati. Può succedere infatti che il nostro Micio abbia avuto problemi durante l’allattamento, sia stato abbandonato dalla madre o l’abbia persa prima del tempo. In questo caso, allora, sta compensando una mancanza più o meno consapevole e necessita di tutto l’amore che siamo in grado di donargli.

Anche la salute odontoiatrica potrebbe essere compromessa. Quando mette i primi dentini da latte, infatti, può sentire talmente tanto fastidio da ricercare sollievo in questa maniera. Se il felino è anzianotto, invece, potrebbe avere disturbi differenti ma con il medesimo risultato pratico.

L’ansia da separazione, tipica di chi ha subito un trauma, può manifestarsi così. Ecco perché, prima di procedere con l’adozione, dobbiamo essere certi di avere tutte le risorse – sia pratiche che emotive – per prenderci cura di un essere vivente “finché morte non ci separi”.

Il gatto mangia oggetti

gattino che si copre gli occhi

Niente paura, una volta capito perché il gatto mangia il maglione, e sentito il parere indispensabile dello specialista, abbiamo anche gli strumenti per aiutare il nostro amico a quattro zampe (qualora ce ne fosse bisogno). Prima di tutto non ci si deve arrabbiare, non serve a nulla e non aiuta la nostra piccola palla di pelo. Non faremmo altro che alimentare gli stati d’animo nocivi e a danneggiare il rapporto tra bipede e quadrupede.

Adottare un gatto traumatizzato implica una dose maggiore di pazienza; ma poi tutti i nostri sforzi verranno ampiamente ricompensati. Inoltre teniamo bene a mente che Miao non ci sta facendo alcun dispetto e non si sta divertendo. Ha bisogno della nostra comprensione e della nostra vicinanza. Ci sono dei rimedi in commercio che possono salvare i nostri vestiti, senza dover maltrattare nessuno.

Il gatto mangia le lenzuola

gatto bianco e grigio

Tra i rimedi per evitare che la salute del nostro amico a quattro zampe venga messa a rischio ci sono degli accessori perfetti per i suoi denti, che servono ad alleviare le sofferenze e a supportare il gatto in un momento delicato della propria vita. Chiediamo sempre il consiglio dello specialista sui modelli e scegliamo quello che fa al caso del disturbo specifico di Micio.

Anche gli spray repellenti, rilasciati sulle superfici, sono utili per proteggere tutto quello che il nostro amico a quattro zampe prende di mira. Vale la pena specificare, però, che così si risolve in parte e momentaneamente il problema. Si curano gli effetti, ma non le cause.

Anche il meccanismo del rinforzo positivo può giocare a nostro favore e migliorare la salute psicofisica del felino. Perché il gatto mangia il maglione lo sappiamo, ma se vogliamo che smetta va educato. Sessioni di massimo venti minuti ciascuna, all’insegna del relax e del divertimento, da sospendere in caso di nervosismo e stress (che distolgono l’attenzione dall’obiettivo e fanno male). Se otteniamo i risultati sperati, è giusto premiarlo con un bocconcino goloso. Inoltre, il rinforzo può anche essere un oggetto fatto appositamente per i denti di Miao.

In commercio esistono anche le coperte masticabili, fatte di tessuti praticamente indistruttibili. Con un po’ di pazienza bisognerà abituare in nostro amico a quattro zampe a mordere soltanto queste e non le altre. Infine, è importante che abbia un luogo di comfort, di relax. Un rifugio dove sentirsi al sicuro, e a tal proposito potrebbe tornare utile abituare il gatto al trasportino. Infine, ecco come parlare al gatto per farlo sentire al sicuro.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati