Perché il mio gatto scappa continuamente?

Il tuo gatto scappa continuamente ma non capisci perché? Ecco le possibili ragioni di questo comportamento

Passi tutto il giorno a occuparti di lui, gli dai la pappa e gli pulisci la lettiera, gli compri giocattoli e tiragraffi e non perdi occasione per fargli tante tenere coccole. Eppure il gatto scappa continuamente e non riesci a capire perché lo fa.

Che succede? Improvvisamente stai antipatico a Micio e non vuole più stare con te? Niente di tutto questo, come sempre ogni comportamento delle nostre palle di pelo ha delle ragioni ben precise. Basta semplicemente approfondire l’argomento!

Il gatto scappa continuamente perché segue il proprio istinto, oppure perché probabilmente non si sente del tutto a proprio agio in casa. Ma c’è molto altro da scoprire.

Si annoia

gatto in casa

Spesso cadiamo nell’errore di pensare che i gatti che vivono in casa pensino solo ed esclusivamente a dormire. Non è un’affermazione del tutto sbagliata perché conosciamo bene Micio e sappiamo che adora schiacciare lunghissimi pisolini, tra una toelettatura e l’altra.

Ma quando il gatto si sveglia, anche se per poche ore durante la giornata, ha bisogno di stare in movimento, di correre, arrampicarsi, giocare e divertirsi. Perciò quando il tuo gatto scappa continuamente come se improvvisamente fosse impazzito è probabile che sia semplicemente perché non riceve i giusti stimoli, perché non gli consentiamo di fare abbastanza esercizio.

Il movimento è importantissimo per i gatti, non solo per una questione di forma fisica. Da una parte è vero che contribuisce a mantenere il controllo del peso e a rendere ossa e muscoli più forti, ma dall’altra gli fa bene anche dal punto di vista mentale. Se Micio si annoia e non riceve abbastanza stimoli è naturale che cerchi in qualche modo di sfogare le sue energie, provando perfino a uscire da casa in cerca di nuove esperienze.

Vuole cacciare

gatto che caccia

Conosciamo tutti il ​​patrimonio genetico dei gatti domestici, che discendono dai felini più grandi e selvatici dai quali ereditano ancora oggi il loro proverbiale istinto di caccia. Anche se molte delle nostre palle di pelo sono piuttosto pigre e non seguono questo istinto più di tanto, la gran parte dei gatti ha bisogno di cacciare almeno una volta ogni tanto. Ecco perché a volte vedi che il gatto scappa continuamente: è probabile che cerchi di allontanarsi nella speranza di trovare qualche preda.

È ovvio che in casa non sia proprio semplice soddisfare questo naturale istinto felino, perché non ci sono topolini o altri animaletti da acciuffare. Perciò dando un’occhiata al giardino e più in generale al mondo esterno, il caro Micio potrebbe essere invogliato a fuggire via per una bella battuta di caccia.

Controlla il territorio

gatto sul tetto

Se di istinto parliamo, non possiamo dimenticare quello che spinge il gatto a segnare e controllare il proprio territorio. Così a volte il gatto scappa continuamente cercando una via di fuga verso l’esterno semplicemente perché ha bisogno di perlustrare quello che considera il suo territorio, che non necessariamente si limita alle mura domestiche.

Capita soprattutto con i gatti che sono abituati a vivere in casa ma hanno la possibilità di uscire in giardino o in un cortile al di fuori della propria abitazione. È naturale che abbiano la necessità di “mettere i puntini sulle i”, specialmente considerando quanti altri gatti gironzolano lì attorno e cercano di “appropriarsi” del territorio altrui, stabilendo il proprio dominio.

Dovresti sempre tenere d’occhio il tuo giardino, assicurandoti che sia sicuro per Micio e che non vi si possano intrufolare minacce di alcun tipo. È bello che il tuo gatto abbia uno spazio all’aria aperta in cui trascorrere un po’ di tempo ma se scappa continuamente per proteggere il proprio territorio, magari cercando di cacciar via un randagio (cosa potenzialmente pericolosa), queste fughe incontrollate potrebbero avere conseguenze non proprio piacevoli.

Reagisce a un cambiamento

gatto in giardino

C’è un’altra questione legata alla fughe improvvise del gatto, che però non hanno a che vedere con l’istinto di caccia. Piuttosto potrebbero essere una reazione a qualche cambiamento, come un trasloco o l’arrivo in casa di un nuovo membro della famiglia.

I gatti sono creature abitudinarie, che amano la propria routine e si innervosiscono anche se solo sposti un loro accessorio da una stanza all’altra. Figuriamoci come possono reagire quando cambiano abitazione, arrivando in un ambiente a loro sconosciuto con nuovi odori, nuovi suoni, nuovi spazi che sono molto diversi rispetto alla casa in cui hanno sempre vissuto.

Anche l’arrivo di un bambino in famiglia può destabilizzare un gatto, portandolo a non sentirsi più a proprio agio in casa. E lo stesso vale per le persone che decidono di adottare un altro gatto o un altro animale domestico, come un cane ad esempio, che spesso non tengono in considerazione che il gatto, essendo molto territoriale, non potrebbe accettare subito questa nuova presenza.

O al richiamo dell’accoppiamento

gatto con le pupille dilatate

Tornando al discorso-istinto, non possiamo dimenticare una delle principali cause di fuga per un gatto: il richiamo delle femmine in calore. C’è poco da fare, può crollare il mondo ma quando un gatto maschio non sterilizzato percepisce nell’aria la presenza di una gatta femmina, pronta per l’accoppiamento, non riesce a resisterle e tenta in ogni modo di raggiungerla.

Succede soprattutto con i gatti non castrati, che mantengono l’istinto sessuale praticamente intatto. Ma può capitare (seppur più raramente) anche con i gatti già sterilizzati, che ogni tanto mantengono questo istinto. Una questione ormonale, dunque, che dovrebbe farci valutare l’idea di richiedere l’intervento del veterinario.

Cosa fare

gatto grigio in casa

Se il gatto scappa continuamente non possiamo stare a guardare senza muovere un dito. Piuttosto cerca di capire perché si comporta così e come potresti evitare queste fughe indesiderate. Nell’ultimo caso che abbiamo visto, quello del richiamo dell’accoppiamento, è ovvio che l’unica soluzione sia la sterilizzazione del gatto. Negli altri casi, invece, possiamo arginare il problema in altri modi.

Innanzitutto controlla che il giardino o il cortile esterno in cui Micio può gironzolare sia ben protetto, con le giuste recinzioni. Non è una cattiva idea dare al gatto la possibilità di trascorrere del tempo all’aria aperta. Però assicurati che possa farlo in tutta sicurezza evitando le fughe o l’intrusione di altri animali. E poi nel caso del gatto annoiato cerca di offrirgli più stimoli, con giocattoli e tiragraffi adatti alla sua età.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati