Gatto studioso rivendica la sua intelligenza e il suo amore per la cultura

Sguardo serio, di chi sa il fatto suo. Questo è l’emblema del gatto studioso. Anche la posizione strategica è significativa di un certo spessore. Si è posizionato sotto la lampada da tavolo vecchio stile e non ha intenzione di schiodarsi da lì.

Al di là dallo scherzo, Miao è certamente un amico a quattro zampe molto fedele, che non lascia mai da solo colui che considera il suo papà umano, nemmeno quando è impegnato in affari importanti e noiosi come questo.

LEGGI ANCHE: Città di Castello, smarrito Mimì, il gatto di 2 anni non torna a casa da mesi, la famiglia non ha mai smesso di crederci

Il gatto studioso, in realtà, è un esempio di attaccamento al padrone. Nonostante i falsi miti che lo dipingono indipendente, disinteressato e incapace di provare sentimenti profondi e sinceri, Miao si dimostra tutt’altro che apatico.

gatto studioso sul tavolo

Vuole talmente tanto bene a colui che lo ha adottato e lo accudisce tutti i giorni da fargli compagnia e diventare la sua ombra in giro per la casa. Poi, certo, c’è anche una componente di territorialità che non va sottovalutata.

Il linguaggio felino è complesso, non fosse altro perché è distante dal nostro, e l’unico modo è imparare a conoscerlo e interpretarlo. Più tempo passiamo insieme a Miao, più avremo modo di migliorare il rapporto bipede-quadrupede che, nella maggior parte dei casi diventa simbiotico.

La tendenza a passare da una zona all’altra della casa dipende principalmente dalla necessità di marcare il territorio e stabilire una sorta di predominio. Miao, così, stabilisce la divisione degli spazi e la ribadisce soprattutto in occasione dell’arrivo di eventuali ospiti o new entry fisse.

Sicuramente non è questo il caso: il proprietario ci scherza su e non è per nulla infastidito dall’invadenza di Miao. Ma, se si vuole impedire al gatto di salire su determinate superfici, ci sono delle strategie per impedirgli di farlo senza che ne resti offeso o traumatizzato.

Sono dei consigli che valgono anche per mitigare un po’ l’iperattività tipica del felino, senza effetti collaterali. Al primo posto c’è l’acqua: possiamo sfruttare la sua avversione per infastidirlo dolcemente e far sì che si allontani dalle zone proibite. Sarà infatti sufficiente spruzzarne una piccola quantità sul muso del nostro adorato Miao per ottenere una fuga immediata. L’obiettivo sarà raggiunto quando assocerà il luogo al fastidio.

LEGGI ANCHE: Chester, il gatto che crede di essere un cane

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati