Il gattino Nicky è il primo gattino ad essere clonato per motivi privati e non scientifici

La clonazione è un argomento molto sensibile; questa è la storia di Nicky il gattino clonato ma non per scopi scientifici

Sulla clonazione degli animali si è parlato davvero tanto, ma non tutti conoscono la storia del gattino Nicky; il primo gattino ad essere clonato per fini privati. In questo caso non si tratta di ricerca scientifica, ma di un proprietario che, avendo a disposizione una somma ingente di denaro, ha deciso di clonare il suo peloso.

Il piccolo gattino Nicky è nato nel 2004; nacque dal DNA di un gatto di razza Maine Coon di diciassette anni e il cui nome era Nicky. Qualche notizia sul Maine Coon, taglia e peso: da quanto partono a quanto possono arrivare. La proprietaria, una ricca signora di origini texane di nome Julie ha deciso di spendere circa cinquantamila dollari per riuscire ad ottenere una clonazione del suo amato gatto. Secondo le rivelazioni della donna, il clone aveva molto in comune con il gatto originale; sia nella personalità che nell’aspetto. La donna vivrebbe ancora con il piccolo e insieme trascorrono serenamente le loro giornate.

Sul gattino Nicky sono sorte non poche critiche, soprattutto per coloro che affermavano che fosse antimorale e senza alcuna etica; tale affermazioni nascono dal fatto che il tasso di mortalità durante l’atto di clonazione è davvero molto alto. Inoltre, esistono, sfortunatamente, tantissimi gattini abbandonati che sperano di trovare una famiglia che possa amarli e accudirli. Inoltre, come Adottare un gatto traumatizzato: tutto quello che c’è da sapere. Proprio per i motivi citati in precedenza, moltissimi veterinari in tutti il mondo non sono inclini all’applicazione di tale pratica. In moltissimi hanno inoltre sottolineato che con la stessa somma di denaro potrebbe essere più utili se spesi nella sterilizzazione; si eviterebbero quindi cucciolate di randagi destinati a vivere per strada.

Nicky il gattino infine ha sempre sofferto e soffre tuttora di diversi problemi di salute; tuttavia, non è possibile affermare se tali problemi siano causati dalla clonazione. Il primo Nisky quello originale non soffriva di alcuna patologia e diversi veterinari asseriscono che i problemi del piccolo siano acquisiti; quindi, non genetici. Se si possiede un Maine Coon: malattie comuni e qualche nozione in più possono essere sempre utili. La scelta della padrona Julie può essere opinabile per i motivi più disparati. Tuttavia, è innegabile però il profondo amore che tale padrona mostrava nei confronti del proprio gatto; amore che ha comportato la clonazione con tutti i suoi effetti, positivi e negativi.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati