Come si cura l’infezione agli occhi del gatto?

Come si può curare un'infezione agli occhi del gatto? Quali sono i passaggi da seguire? Di cosa dovremmo preoccuparci? Ecco qualche utile consiglio!

Se siamo un minimo esperti di gatti, sappiamo molto bene quanto questi animaletti a 4 zampe siano delicati, specialmente in alcuni parti del corpo. Dal canto nostro, per essere degli ottimi padroncini, dobbiamo essere bravi a capire se qualcosa non va e a prendere le dovute decisioni tempestive.

Ad esempio, in caso di cambiamento di atteggiamento da parte di Micio, oppure in caso di lamenti continui o mutamenti della pelle e simili, non dobbiamo mai temporeggiare! Prima agiamo e prima potremmo risolvere o eventualmente prevenire lo sviluppo di qualche problematica.

Ci sono alcune infezioni molto comuni, che colpiscono la maggior parte degli esemplari, soprattutto quelli abituati a stare fuori e a farsi delle belle passeggiate nel mezzo della natura. Cerchiamo di scoprire insieme quale potrebbe essere il modo migliore per curare l’infezione agli occhi del gatto e ristabilire l’equilibrio e il benessere che merita il nostro piccolo felino.

Infezione agli occhi: cosa fare?

gatto occhi gialli profondi

Le infezioni agli occhi del gatto sono davvero all’ordine del giorno. Molto spesso, infatti, Micio è colpito da queste problematiche, in quanto i suoi splendidi e profondi occhioni sono assai delicati. Nel momento in cui dovessimo accorgerci di corpi estranei, arrossamenti o cose simili presenti nell’area interessata, non dovremmo assolutamente temporeggiare, anzi!

Le infezioni agli occhi, di per sé, non sono pericolose, ma possono diventarlo nel momento in cui non dovessero essere trattate a dovere o per tempo. Infatti, qualora non si prestasse attenzione alla problematica in modo tempestivo, potrebbero verificarsi delle conseguenze anche gravi.

Ad esempio, si potrebbe incorrere nella perforazione della cornea. Questo processo, a lungo andare, rischia di diventare vera e propria cecità. Nei casi ancora più gravi, inoltre, si potrebbe anche dover valutare, come unica opzione possibile, un intervento chirurgico per eliminare eventuali parti ormai date per perse.

Sintomi

gatto occhi belli

Quali sono i sintomi che possono metterci la pulce nell’orecchio? Da cosa ci accorgiamo della possibile presenza di un’infezione agli occhi del gatto? Come ci rendiamo conto di questo disagio? Come identifichiamo tale problema?

Si possono elencare alcuni segni tipici che solitamente colpiscono gli esemplari che sviluppano questo disagio. Ecco i più comuni:

  • secrezione oculare. Le infezioni agli occhi possono provocare una secrezione oculare molto frequente e continua. Questa sensazione di “bagnato” fa attaccare le ciglia del gatto, le quali diventano un tutt’uno appiccicoso. Da ciò, ne consegue una crosticina di colore giallastro. Questo sta ad indicare la certa presenza di forme batteriche annidate in quella particolare zona. Esse devono necessariamente essere rimosse;
  • occhio chiuso. Può succedere che uno dei due occhi (o entrambi), quello colpito dall’infezione, rimanga chiuso. Dato che i nostri amici a 4 zampe sono sempre molto vispi e vivaci, pronti a cogliere qualunque tipo di movimento o di evento nelle loro vicinanze, ci sembrerà di certo strano notare i loro occhi chiusi. Tuttavia, se questo dovesse verificarsi, dovremmo subito preoccuparci! Gli occhi chiusi implicano quasi certamente la presenza di fastidio, dolore o disagio; oppure, questo aspetto può indicare una forma di fotofobia, ovvero, una grande sensibilità alla luce. Essa è causata, appunto, da presenze sconosciute e invadenti, come infezioni, batteri etc che ostacolano la vista;
  • cambiamento degli occhi. Se dovessimo notare un mutamento del colore, della forma, della dimensione o della consistenza dell’occhio del gatto, dovremmo contattare subito il veterinario. È molto probabile, in questi casi, che l’infezione abbia provocato dei danni a livello strutturale;
  • terza palpebra molto evidente. Cosa intendiamo con questo termine? Il nome scientifico è “membrana nittitante“. Essa è parte dell’occhio ed è presente in moltissimi mammiferi. Che funzione svolge? Tende a proteggere il bulbo oculare da qualunque tipo di agente esterno. In condizioni normali, essa rimane nascosta, poiché “lavora” in modo efficace e silenzioso da dietro le quinte. Tuttavia, ci sono alcuni momenti specifici in cui potremmo notare la sua fuoriuscita. Uno di questi, ad esempio, si ha in presenza di qualche infezione! Se tale membrana dovesse uscire ed essere davvero evidente, allora dovremmo considerare l’ipotesi dell’eventuale presenza di qualcosa che non va;
  • presenza di una massa non riconosciuta. C’è qualcosa di sconosciuto nell’occhio di Micio? Notiamo un’entità misteriosa di cui non sappiamo l’origine? Tutta colpa di qualche infezione! Probabilmente, in questi casi il problema è già arrivato ad un punto molto grave, tanto da aver creato una massa informe. Quasi sicuramente, questo è dovuto alla perforazione della cornea;
  • gonfiore generale dell’occhio o delle parti vicine.

Pulizia degli occhi

felino con occhi di ghiaccio

L’infezione agli occhi del gatto è una cosa molto comune. Tutto ciò, può avvenire perfino in tenerissima età. Le infezioni, fra l’altro, si possono sviluppare anche quando i gattini non hanno ancora mai aperto gli occhi per la prima volta.

Qual è la migliore soluzione per prevenire l’infezione agli occhi del gatto? O almeno, cosa possiamo fare come precauzione affinché non si verifichi? Pulire gli occhi di Micio costantemente! L’igiene e la pulizia, in ogni caso, sono degli ottimi punti di partenza. Tuttavia, non sempre si può evitare lo sviluppo di infezioni: a volte non basta neanche questo!

Come si procede nel modo migliore per purificare un occhio infetto? Ecco cosa fare:

  • prendere una garza sterile;
  • bagnarla con una soluzione salina apposita, suggerita dal veterinario:
  • passarla lungo la superficie dell’occhio, specialmente nella parte gonfia e infettata;
  • premere delicatamente, fino a far uscire eventuale pus. Esso, in teoria, dovrebbe fuoriuscire all’istante senza grandi problemi. O meglio: questo dovrebbe avvenire subito, a meno che l’infezione non sia ad uno stadio ormai troppo grave;
  • prendere un’altra garza sterile e pulire eventuali residui di secrezione.

Piccola nota da non scordare mai: questo movimento deve sempre avvenire dall’interno verso l’esterno. Qual è lo scopo? Espellere tutti i corpi estranei, o comunque allontanarli il più possibile dalle parti delicate e interne dell’occhio.

Trattamento e cura

gatto occhi verdi

La pulizia degli occhi del gatto è un processo che deve essere sempre fatto con cura, dedizione e attenzione. Al di là della presenza di qualche infezione, prendersi a cuore la salute generale di Micio è il primo passo per rendere la sua vita serena e tranquilla.

È certo, poi, che di fronte ad uno dei sintomi sopra citati, quello che bisogna fare immediatamente è contattare il veterinario. A seguito di un’accurata visita, si cercherà di scegliere il trattamento più adatto per curare il tipo di infezione o problematica presente.

Molto probabilmente, il veterinario ci darà una cura antibiotica. Essa andrà somministrata con particolare attenzione, seguendo tutte le indicazioni del caso. Prima di cominciare con questo trattamento, come si sottolineava sopra, è importante pulire l’occhio del gatto. In questo modo, esso si libera da eventuali corpi estranei o sporcizia varia.

A seguito di questo procedimento determinante per evitare che l’infezione peggiori, si potrà dare l’antibiotico prescritto dal veterinario. Quello descritto è l’unico modo per risolvere la situazione al meglio e prevenire in tempo conseguenze poco raccomandabili.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati