Micosi del gatto: cos’è, cause, sintomi e cura

Facciamo chiarezza sul tema Micosi del gatto. Cos'è, quali sono le cause, i sintomi e come si cura.

gatto-si-gratta

La Micosi del gatto è un termine generico che indica un’infezione provocata da funghi. Esistono vari tipi di infezioni fungine, ma quelle più comuni nei gatti sono quelle che riguardano la pelle. In questi casi, i funghi, anche detti miceti, che si stanziano sul corpo, tra i peli e dentro i follicoli piliferi, provocando problemi al derma e alla cute. I funghi sono dei veri e propri parassiti, organismi che producono spore e che si nutrono assorbendo nutrimento dagli ospiti su cui prolificano. L’infezione più comune tra le micosi della pelle nei gatti è la Tigna, essa oltre ad essere molto fastidiosa per i gatti, può essere trasmessa all’uomo.

Tipologie di Micosi

La fonte primaria nella contrazione della maggior parte delle infezioni Micotiche è il terreno. Le infezioni fungine possono essere contratte tramite inalazione, ingestione o contatto con la pelle (ad esempio tramite una ferita).

Esistono due tipologie di Micosi a seconda del tipo di fungo che causa l’infezione:

Micosi superficiale, quando il fungo si limita ad infettare aree esterne del corpo come la cute. Le Micosi superficiali non causano ferite evidenti e croste sul corpo dell’animale, ma causano Alopecia. Questo perché i funghi sono localizzati soltanto alla base del pelo.

Micosi profonda o interna, quando il fungo infetta aree interne al corpo come ad esempio organi vitali. Le Micosi profonde possono manifestarsi anche sulle cavità nasali, sugli organi genitali e nelle prime vie digerenti. Queste infezioni sono pericolose poiché, non soltanto coinvolgono apparati delicati che servono al corretto funzionamento dell’organismo, ma tramite la circolazione del sangue possono raggiungere ed infettare altri organi aumentando il rischio di sviluppo di altre patologie.

Sintomi evidenti di Micosi superficiale

I sintomi più comuni ed evidenti della presenza di una infezione micotica superficiale nel gatto sono:

  • Lesioni circolari o ovali su testa, orecchie e zampe
  • Assenza di pelo nelle aree coinvolte (Alopecia)
  • Pelle secca ed infiammata
  • Prurito costante

Cosa fare alla comparsa di sintomi da infezione micotica

Alla comparsa di uno o più sintomi tra quelli sopra citati, la prima cosa da fare è portare il vostro gatto dal veterinario così da sottoporlo ad attento esame. Alcuni sintomi tra quelli sopra riportati possono essere causati anche da altre patologie.

Il veterinario, attraverso l’uso del microscopio e di una lampada a raggi ultravioletti potrà identificare la causa e la tipologia di infezione presente e di conseguenza prescrivere la giusta cura. In caso di Micosi, di solito, la cura prevede farmaci antifungini che possono essere somministrati in due diversi modi: topico o sistemico.

  • Uso topico (o locale), che consiste nell’applicazione di pomate da applicare sulle aree interessate, ma anche nell’uso di prodotti disinfettanti ed igienici con i quali effettuare la pulizia del gatto.
  • Uso sistemico (o orale), che consiste nella somministrazione per via orale di sostanze antifungine. Questa modalità è solitamente usata solo nei casi di infezioni più gravi poiché questi farmaci possono avere effetti collaterali.

Entrambe le modalità richiedono un lungo periodo di somministrazione per far si che l’infezione venga completamente debellata.

Trasmissione della Micosi da gatto a uomo

Alcune forme di micosi, come la Tigna, sono trasmissibili da gatto a uomo. I funghi riescono a sopravvivere in molteplici ambienti e per un lungo periodo di tempo, permettendo la propagazione per contatto diretto, oltre che da gatto a gatto, gatto a uomo, anche da gatto a oggetto. Per questo motivo è bene prendere determinate precauzioni per ridurre la possibilità di contagio.

  • Usate dei guanti appositi per toccare il vostro gatto.
  • Lavatevi le mani spesso e a fondo utilizzando del sapone.
  • Pulite bene tutta la casa usando l’aspirapolvere prima e passando poi lo straccio utilizzando dei prodotti disinfettanti specifici.
  • Lavate tutti gli oggetti e i tessuti con i quali il vostro gatto è entrato in contatto ad alte temperature e con prodotti disinfettanti (in alternativa sbarazzatevene e sostituiteli).