Ozzy, il soriano che adora coccolare le pesche

Ozzy, il soriano super coccolone che non può fare a meno di coccolare... delle pesche!

Gatto che gioca con le pesche

Ozzy è un simpaticissimo e bellissimo soriano che adora, letteralmente, le pesche! Ma non lasciatevi confondere, lui non vuole mangiarle, bensì coccolarle.

Ozzy ha cinque anni ed è stato adottato dalla famiglia Coutré che ci racconta di questa strana passione.

Lidia e Lorreine, le due sorelle della famiglia, affermano di credere che ad Ozzy piaccia principalmente la sensazione sulla pelle della morbidezza delle pesche.

“La prima volta che le ha viste sul tavolo ci si è sdraiato sopra e ha passato diverso tempo a strofinarsele addosso”, ha detto Lidia.

Il padre delle ragazze lascia le pesche a maturare sopra dei fogli di giornale e questa è per Ozzy l’occasione migliore per coccolarle un po’.

“Un giorno mia mamma, per tenerle lontane da Ozzy, ha nascosto le pesche in cantina. Ma lui le ha trovate e noi ce ne siamo accorti perché le file ordinate che avevamo fatto con i frutti erano rovinate da uno spazio a forma di gatto”, ha raccontato una delle due sorelle.

Ozzy vive con loro dal 2013, ovvero da quando Lorraine e sua madre si erano offerte per dare una mano ai volontari della Harbor Umane Society di West Olive, Michigan.

Nel momento in cui la ragazza vide Ozzy, che si chiamava Blade ed era in cerca di adozione, fu amore a prima vista.

E sua madre non seppe dirle di no. In famiglia lo descrivono come un gatto davvero giocherellone e coccolone e che ormai è diventato famoso per la sua passione per le pesche.

Una delle sorelle ha pubblicato su Twitter le foto di Ozzy accoccolato sopra le pesche e nel giro di poche ore sono state ricondivise migliaia di volte.

Internet lo adora come lo adoriamo noi. Probabilmente qualche volta gli compreremo delle pesche fuori stagione che possano fargli compagnia”.

Di certo il soriano Ozzy e la sua passione per le pesche non è certamente l’unico ad avere strane ossessioni.

Vi ricordate di Frank, il gattino ossessionato dalla sua macchinina di cartone e di Masuka, il gatto che buca le tende della doccia.