Pascoe, il gatto abbandonato con un problema alle zampe posteriori

Questo meraviglioso micio sta vivendo al meglio la sua vita grazie ad una famiglia molto speciale

La storia di questo gatto che si chiama Pascoe è davvero meravigliosa. Per lui non tutto è iniziato bene, ma ha avuto la fortuna di incontrare le persone giuste al momento giusto e tutta la sua vita è cambiata completamente.

Tutto è iniziato quando la famiglia Blair ha trovato il piccolo Pascoe in giardino. Sentivano dei miagolii e quando sono usciti a controllare hanno trovato questa dolcissima sorpresa. Il piccolo micio però, aveva bisogno di aiuto.

A quanto pare, non aveva le zampette posteriori. Erano completamente tagliate a metà e lui non poteva far altro che camminare sulle ossa. Era così messo male che si potevano contare tutte le sue costole, nonostante il suo bellissimo pelo.

LEGGI ANCHE: Penelope e Ulisse: legati da una forte amicizia cerca un’adozione di coppia

Aveva solo 12 settimane di vita quando la famiglia Blair lo ha trovato. Immediatamente lo hanno portato da un veterinario e hanno iniziato a cercare una famiglia per lui per renderlo felice. La situazione però, non era affatto delle migliori!

Pascoe doveva operarsi d’urgenza, ma le sue condizioni di salute non lo permettevano. Così dopo qualche settimana di recupero, è riuscito ad andare in sala operatoria. Le sue zampette sono state curate al meglio e ora stanno guarendo alla perfezione!

Il piccolo micio ha dovuto affrontare diverse sfide prima di trovare un po’ di pace. Non si capisce ancora bene se sia nato così o se qualcuno crudele abbia tagliato le sue zampette. Ciò che è certo però, è che adesso davanti a lui c’è solo una vita meravigliosa.

La famiglia Blair, infatti, ha deciso di adottarlo per sempre! Non potevano più fare a meno di quel musetto speciale e lo hanno portato a casa. Pascoe sta vivendo una vita piena d’amore e di felicità e ora non gli manca più nulla. Le sue zampe sono completamente guarite e riesce a fare tutto ciò che si mette in testa grazie a delle piccole protesi. Niente per lui poteva andare meglio di così!

LEGGI ANCHE: Universitari si prendono cura dei gatti randagi

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati