Perché i gatti abbandonano la casa

Gatto in strada

I gatti lasciano la casa con una frequenza sorprendente, a facilitare il tutto è la falsa credenza che li vuole capaci di ritrovare la strada ed il portone di sempre. Nulla di più errato e di più sbagliato per il benessere del felino che, una volta accolto in famiglia, andrà protetto e tutelato fino alla fine del suo percorso. Un quadrupede che scappa o si smarrisce lancia un segnale importante che è bene decifrare, così da risolvere la problematica prevenendo pericoli e fughe. Vediamo insieme come.

Il gatto è scappato da casa, perché?

Gatto

Il gatto adora la vita domestica e la sedentarietà ma se lasciato incustodito potrebbe lanciarsi alla scoperta del mondo esterno catturato da profumi e stimoli del tutto nuovi; una realtà piena di attrattive dove non mancano nuove prede da catturare e altri simili da corteggiare. L’istinto lo guida, un impulso forte, un richiamo dal passato impresso nel suo DNA che lo spinge ad assecondare la sua voglia di scoperta e di curiosità. Una caratteristica che alberga anche nel felino più docile e pigro tanto da smuoverlo dalla sua routine abitudinaria, il più delle volte sospinto dalla necessità di accoppiarsi o semplicemente di scoprire qualcosa di nuovo.

In molti casi il gatto abbandona la casa perché non vi ritrova più l’equilibrio consueto, le cause possono essere tante: la presenza di un estraneo, la nascita di un figlio, l’adozione di un nuovo animale, un trasloco, ma anche il sopraggiungere di un odore molesto ed un cambio radicale delle sue abitudini. Una concatenazione di fattori che potrebbero convincerlo a lasciare la sicurezza di casa per darsi alla fuga.

Pericoli e problematiche

Gattini

Molto raramente il gatto impara sin da piccolo a far ritorno a casa riconoscendo la strada, ma è una pratica che può diventare pericolosa esponendolo ai pericoli esterni. La possibilità che riconosca la via di casa rientra spesso nelle leggende popolari che lo vedono come animale autonomo e perfetto conoscitore della mappa di quartiere, niente di più sbagliato vista l’alta possibilità di smarrimento. Sono tanti i pericoli in cui può imbattersi ed in particolare se non è solito uscire di casa, tra questi gli scontri territoriali con i randagi con tanto di morsi e graffi e relativa diffusione di malattie infettive.

Non solo perché il micio potrebbe finire vittima di un aggressione da parte di estranei, di cani o animali selvatici, ma anche del traffico stesso. Le auto possono investirlo causandogli lesioni, confondendolo sul percorso di rientro oppure causargli la morte. L’impossibilità di ritrovare le giuste coordinate potrebbe trasformarlo in un randagio incapace di procacciarsi il cibo costringendolo ad una vita di stenti e fame.

Soluzioni e prevenzione

Gatto che gioca

Se il gatto è scappato di casa è meglio intervenire per tempo tappezzando il quartiere con la sua foto ed un numero di riferimento, attivando un vero e proprio passaparola anche attraverso i social network. La prevenzione è l’arma migliore da utilizzare così da proteggerlo a partire dalle porte e finestre di casa, che devo essere sempre chiuse o sorvegliate in modo che non le attraversi indisturbato. L’amico dovrà possedere il microchip identificativo quindi indossare un collarino contenente il suo nome, le generalità del proprietario ed un contatto telefonico. L’ambiente casalingo dovrà risultare maggiormente accattivante grazie alla presenza di stimoli e attività ludiche quali giochi, topolini di stoffa, tiragraffi, ma anche una cuccia comoda e ciotole con cibo e acqua sempre freschi.

Terrazzi e giardini andranno messi in sicurezza con l’aiuto di reti e zanzariere, l’amico andrà dissuaso ogni volta che si avvicinerà alle stesse grazie all’utilizzo di giochi e premi alimentari ma anche con rumori forti da praticare appena cercherà di sgattaiolare fuori. Maggiore saranno le cure e le attenzioni nei suoi confronti minore risulterà l’interesse verso il mondo esterno, in particolare grazie alla presenza di un ambiente domestico più equilibrato e maggiormente rispettoso del suo ruolo. Infine, un gatto sterilizzato e vaccinato accuratamente tenderà a preferire la casa alla vita selvaggia.