Perché i gatti impazziscono la notte? Tutti i motivi

Hai avuto a che fare con dei gatti che impazziscono durante la notte? Se vuoi scoprire perché lo fanno, sei nel posto giusto

I piccoli felini domestici possono avere caratteri un po’ diversi, così come diverso è il loro aspetto. Ma c’è una cosa che li accomuna praticamente tutti: i gatti impazziscono la notte e spesso non ci fanno chiudere occhio.

Chiunque accudisca un Micio lo sa bene. Lo vediamo stare tutto il giorno rannicchiato in un angolo a sonnecchiare e poi, al tramonto, improvvisamente si riattiva come se avesse completato la carica. E così di notte la casa diventa un campo di battaglia in cui corre, miagola, ci salta addosso e chi più ne ha più ne metta.

Ma perché i gatti impazziscono la notte? Cosa li spinge a comportarsi in questo modo, con buona pace del nostro riposo? Come sempre esistono delle ragioni ben precise, basta conoscerle e capire come risolvere il problema (o almeno provarci).

Indice

Questione di istinto

gatto che caccia

Il motivo principale per cui i gatti impazziscono la notte (e di una lunga serie di cose) è che sono animali predatori. Per quanto Micio possa essere il reuccio di casa tutto coccole e fusa, non perde mai l’istinto da cacciatore, lo stesso che ha ereditato dai suoi antenati selvatici.

È più forte di lui, non riesce a fare a meno di ignorare quella “vocina” che lo spinge a esplorare il territorio nelle ore notturne in cerca di qualche preda da mangiare. Anche se ha la ciotola piena della sua pappa, poco importa: il suo istinto gli dice che quello è il momento giusto per procacciarsi del cibo!

L’uso di giochi come topolini di pezza contenenti erba gatta, puntatori laser, bastoncini con piume e palline, servono ad incoraggiare il gatto a dare sfogo al suo naturale istinto da cacciatore, specialmente se non passa del tempo all’aria aperta. Quindi ciò che noi spesso definiamo come follia improvvisa, in realtà, altro non è che uno sfogo delle energie accumulate durante la giornata.

Sono animali notturni

gattino che salta

O meglio, sarebbe più corretto dire che i gatti impazziscono la notte perché sono animali crepuscolari. Sempre per via dell’istinto che abbiamo menzionato prima, i piccoli felini domestici tendono a essere meno attivi durante il giorno e più svegli nelle ore notturne, in genere subito dopo il tramonto e alle prime luci dell’alba.

Perché accade ciò? C’entra sempre il loro retaggio da cacciatori. I gatti, in quanto predatori, sono soliti cacciare una svariata quantità di piccoli animali (topolini, uccellini e quant’altro) che sono noti proprio per uscire allo scoperto durante questi momenti. La conseguenza è che di notte i gatti impazziscono, ovvero iniziano ad andare in esplorazione alla ricerca di prede, quando è l’ora giusta per cacciare.

Si annoiano

gatto che sveglia il padrone

La noia è un’acerrima nemica di tutti gli animali domestici, in particolare per i gatti che, sebbene spesso non siano proprio super attivi, non possono fare a meno di stare in movimento e interagire. È un po’ una sorta di paradosso, perché in genere siamo portati a pensare che, non essendo animali sociali in senso stretto (come i cani, che fanno branco), non ritengano necessaria l’interazione con le persone.

Non è proprio così, anzi un gatto che si annoia può facilmente diventare un gatto triste e giù di morale, perfino depresso. E talvolta quando i gatti la notte sembrano come impazziti, miagolano e iniziano a fare rumore come per svegliarci, si deve proprio a questo stato d’animo negativo. Non è raro che debbano trascorrere tante ore al giorno in casa da soli, senza stimoli o persone da cui ricevere un po’ di coccole o con cui giocare.

Niente di strano, ma facciamo attenzione. Anche se Micio dorme tanto e riesce a stare tranquillo in casa senza di noi, non significa che non abbia bisogno di attenzioni. Anzi, dormendo durante il giorno accumula tante energie che dovrebbe sfogare in qualche modo e, se non giochiamo mai con lui, a un certo punto deve farci comprendere il suo disagio.

Hanno fame

gattino che miagola forte

Quando i gatti non fanno altro che saltare sul letto nel cuore della notte e sembra come se impazzissero, spesso c’entra semplicemente la fame. Se gli abbiamo dato la pappa tante ore prima di andare a letto, Micio potrebbe avere un languorino proprio mentre cerchiamo di prendere sonno ed è per questo che ci lancia dei segnali ben precisi.

Ecco perché tenta di svegliarci, ci salta addosso e miagola come un ossesso. Sa che, comportandosi in questo modo, può svegliarci e “costringerci” ad alzarci per riempirgli la ciotola di pappa.

Sono stressati

gatto che miagola

Lo stress è un altro fattore che influenza moltissimo il comportamento dei gatti, di giorno come durante la notte. Se talvolta ci sembrano impazziti perché corrono da una parte all’altra della casa, urtano mobili e oggetti o si mettono a graffiare tutto (incluse le nostre cose) è perché non sono riusciti a trovare gli stimoli giusti in nostra assenza.

Quando un Micio si comporta in questo modo c’è sempre alle spalle una ragione legata a un senso di malessere, per così dire. È per questo motivo che dobbiamo sistemare in casa accessori come i tiragraffi, giocattoli e oggetti che possa usare indisturbato per sfogare le proprie energie, mettendo a frutto i suoi istinti. Altrimenti se la prenderà con mobili, pareti e persino con noi.

Potrebbero essere malati

gatto che urla

Facciamo attenzione, infine, a un caso estremo ma comunque possibile. I gatti che impazziscono nel cuore della notte non sempre si comportano così per via di mancanza di gioco e stimoli. Lo stress e il disagio possono essere segno di un problema medico, anche di un piccolo disturbo che, però, non riesce a farli stare tranquilli.

I gatti in generale hanno un rapporto un po’ particolare con il dolore e non sono animali “melodrammatici”, che esprimono subito e bene la sensazione che provano. Per questo capire che stanno male a volte non è semplicissimo e, anche i miagolii notturni o il fatto che ci svegliano, dovrebbero portarci a valutare che sia il caso di fare una capatina dal veterinario.

Cosa fare se i gatti impazziscono la notte

gatto che ti sveglia

Lo abbiamo detto più volte, anche in questo articolo, e ci teniamo a ripeterlo. Quando i gatti impazziscono la notte o assumono altri comportamenti “strani” e un tantino insoliti, dobbiamo fermarci un attimo a riflettere se sia il caso o meno di cambiare la routine e le nostre abitudini. È vero che il gatto è abitudinario e non ci mette molto a imparare a rispettare certi orari, ma d’altro canto non vuol dire che debba essere trascurato.

Deve poter dare sfogo ai suoi istinti da piccolo felino e predatore, deve giocare e svolgere quotidianamente la giusta quantità di attività fisica. Ciò ha un duplice scopo: lo aiuta a mantenersi in forma e mantiene la sua mente sempre attiva, scongiurando il rischio di depressione e altri problemi comportamentali.

Possiamo risolvere il problema? Ovviamente sì, ma ci vuole come sempre un po’ di pazienza. Evitiamo di dargli corda ogni volta che nel cuore della notte cerca di svegliarci, sia saltandoci addosso che miagolando a più non posso. Nella gran parte dei casi se i gatti reiterano certi comportamenti la colpa è solo nostra che, pur di farli smettere, iniziamo ad assecondarli. Ma pensateci bene: se Micio miagola di notte e voi vi alzate per riempire la ciotola, ad esempio, cosa impara? Esattamente, impara a ottenere ciò che vuole con i suoi metodi.

Il resto delle “soluzioni” si sposta direttamente nelle ore diurne. Perché se vogliamo evitare che un gatto sia talmente annoiato e stressato da svegliarci ogni notte, dobbiamo assicurargli durante il giorno giochi e divertimento. Micio vuole la nostra compagnia, ha bisogno di interagire e occorre lasciargli a disposizione giocattoli e accessori stimolanti e interattivi.

Adottare e crescere un gatto è una responsabilità anche in tal senso. Non lasciatevi ingannare dal fatto che i piccoli felini domestici siano tendenzialmente animali tranquilli e dormiglioni. Se non stanno bene e non possono dar libero sfogo alle proprie energie, gli causiamo un problema che poi è tipico di molti gatti che vivono in appartamento e trascorrono molto tempo da soli.

LEGGI ANCHE: Perché il gatto mi sveglia in continuazione?

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati