Perché il gatto muove la coda?

Perchè il gatto muove la coda? Il gatto, per comunicare, usa molto il linguaggio del corpo, i movimenti della coda sono segnali da decifrare.

In molti pensano che i gatti siano poco espressivi e difficili da comprendere, questo in realtà non è affatto vero. I gatti infatti comunicano tramite i miagolii e il linguaggio del corpo.

Le orecchie, gli occhi, la postura del corpo e soprattutto i movimenti della coda esprimono esattamente cosa il gatto stia pensando e provando. È perciò importante che tutti i proprietari di gatti imparino a comprendere perché il gatto muove la coda.

Imparare a comprendere il linguaggio dei gatti può farci capire quali siano le loro emozioni, riconoscere situazioni che gli causano fastidio o piacere e anche capire se il gatto sia affetto da qualche malattia più velocemente.

Vediamo dunque nello specifico cosa significano le posizioni e i movimenti della coda dei gatti, e come comportarsi di conseguenza:

  • La coda tesa in verticale indica che il gatto è sicuro di se e felice. Questa posizione determina un atteggiamento assolutamente amichevole, potete quindi tranquillamente coccolarlo e giocare con lui.
  • La coda a forma di punto interrogativo, dritta con la punta incurvata indica un atteggiamento amichevole e curioso, potete porgere al micio la vostra mano per essere annusata e successivamente potete accarezzarlo.
  • La coda dritta orizzontalmente, se rilassata, indica uno stato di interesse verso qualcosa. Attenzione però, è facile che da questa posizione, il gatto, possa passare ad un movimento a scatti. In questo caso è meglio non stuzzicarlo, cercate piuttosto di capire cosa lo preoccupa.
  • La coda che si muove a scatti, velocemente e da una parte all’altra, o in su e in giù, indica uno stato di agitazione e fastidio. Il gatto può essere nervoso o arrabbiato, evitate di toccarlo, potrebbe reagire graffiando o mordendo.
  • La coda che si muove lentamente indica concentrazione, probabilmente il gatto si sta preparando per sferrare l’attacco ad una preda. Lasciate che il micio insegua ciò che lo interessa.
  • La coda arrotolata attorno alle zampe indica tranquillità o sottomissione, potete quindi approcciare il vostro micio tranquillamente.
  • La coda dritta che vibra è segno di amore e felicità, solitamente il gatto esprime così l’emozione e la contentezza di vedere il padrone. Coccolate il vostro micio, di certo lui non aspetta altro.
  • La coda ritta e “gonfia”, col pelo ritto, indica grande rabbia, il gatto si ingobbisce ed emette suoni poco amichevoli. In questi casi è sempre meglio lasciare il gatto in pace, non avvicinatevi e non provate a toccarlo, potrebbe avere una reazione violenta.
  • La coda incurvata e “gonfia”, indica uno spavento improvviso, il gatto è sulla difensiva, ed in questi casi è meglio non stuzzicarlo poiché potrebbe avere una reazione difensiva violenta.
  • La coda bassa e in mezzo alle zampe indica che il micio è spaventato, la cosa migliore da fare è non toccarlo, cercate di rassicurarlo con la vostra presenza.