Prato, gatto scappa via dal suo trasportino smarrendosi, il ritrovamento dipende dai cani molecolari

Doveva essere un semplice trasferimento quello del gatto Piccolo, qualcosa però è andato tremendamente storto e ad oggi parliamo di uno smarrimento

In un lampo, ecco quanto ha impiegato questo micio di nome Piccolo a sfuggire dal trasportino e scappare via, dandosi alla macchia. Ed ecco che la sua famiglia di Prato lo sta ricercando da mesi, potendo contare su qualche avvistamento e nulla più. Sono molti i luoghi visionati dai ricercatori ma ancora non si arriva ad una conclusione.

Piccolo ha 16 anni, è un gatto anziano bisognoso di cure continue; proprio per questo motivo lo scorso 3 maggio stava completando un trasferimento da casa alla clinica veterinaria passando per un’autoambulanza messa a disposizione. In questa occasione il gatto riesce a divincolarsi dal trasportino e fuggire via, senza che nessuno possa fare qualcosa.

L’anziano gatto non ha mai vissuto per strada, non sa cosa significhi e questi mesi sicuramente lo avranno segnato. La proprietaria, che ancora oggi non getta la spugna convinta fino alla fine di poterlo ritrovare, ha fatto affidamento anche sui cani molecolari, attivi sul territorio da qualche mese.

gatto occhi spalancati verde

Nonostante tutto, Piccolo sembra essere svanito nel nulla; ecco anche perché più volte si è pensato al rapimento del gatto. Come incentivo si è messa a disposizione una ricompensa, nella speranza che possa attirare volontari nelle ricerche. La proprietaria fa anche sapere come siano giunte, fino ad oggi, numerose fotografie segnaletiche.

Purtroppo nessuna di loro corrisponde al suo Piccolo; parliamo di un gatto di grossa taglia, dal pelo bianco e grigio, tigrato, con occhi verdi e piccole orecchie. Un tratto distintivo potrebbe essere la rasatura sulla pancia per via di un’operazione affrontata in tempi recenti.

gatto isteso di lato aspetta

Oltre a Prato, le ricerche hanno interessato altre zone limitrofe come Villa Fiorita e Galceti. L’appello è chiaro: “se qualcuno ha preso il gatto, allora sappi che non è un randagio, tantomeno abbandonato, è un micio con una famiglia ansiosa di riabbracciarlo, che lo ama sopra ogni altra cosa; fatelo tornare”.

LEGGI ANCHE: Lecce: salvato da una volontaria ora cerca una nuova famiglia

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati