Questa è la ragione per cui i gatti ti mostrano sempre il sedere (e lo dice la scienza)

Quando i gatti ti mostrano il sedere, in realtà stanno cercando di dirti qualcosa ed è la scienza a spiegarlo

Sappiamo che i nostri amici gatti hanno diversi strani comportamenti che noi spesso non capiamo. Uno di questi, è proprio il “mostrare il sedere”. Questa volta, per spiegare la ragione per cui lo fanno, è arrivata in aiuto la scienza!

Certamente non c’è un posto in casa in cui il tuo micio non abbia mai poggiato il sedere. Questo perché anche mentre stai facendo altro, il tuo gatto arriverà da te, si accomoderà sulle tue gambe e semplicemente sbatterà la sua coda sul tuo viso.

Ma perché hanno questo comportamento? Sì, c’è una ragione ben precisa per cui lo fanno! Secondo il ricercatore Mikel Delgado, che studia il comportamento felino presso la UC Davis School of Veterinary Medicine, i gatti facendo ciò, non stanno cercando di infastidirti.

LEGGI ANCHE: Briciola: sopravvissuta ad un incidente cerca ora una casa accogliente

Per gli animali è normale annusarsi il di dietro a vicenda. Loro così si salutano, confermano l’identità dell’altro, ecc. “Per noi può sembrare davvero una cosa stranissima, ma per i gatti l’olfatto è molto importante“, spiega il ricercatore.

I felini preferiscono l’olfatto alla vista, perciò quando ci mostrano il sedere non vogliono darci fastidio, ma ci stanno comunicando qualcosa di ben preciso. Ma cosa? Bene, vogliono semplicemente salutarci amorevolmente!

Sebbene i gatti siano decisamente i padroni della nostra casa e spesso con i loro comportamenti ci fanno capire che siamo al loro servizio. Ci trattano un pochino da schiavi, ma quando ci mettono il loro di dietro in faccia, in realtà vogliono dimostrarci il loro amore.

Di comportamenti stranissimi ne hanno davvero tanti, ma alla fine è per questo che li amiamo no? Sicuramente, metterci il sedere in faccia rientra trai più strani e i più sgradevoli, ma lo fanno per salutarci semplicemente e noi come al solito, non possiamo impedirglielo!

LEGGI ANCHE: Nora, la mamma gatta che viveva sotto i carrelli della spesa

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati