Rambo, il gattino che onora la memoria di suo padre (FOTO)

rambo gattino onora memoria suo padre

Il mondo cambiò intorno al gattino Rambo, tutto assunse una tinta grigiastra, un colore spento, come il suo cuore. Purtroppo venne a mancare il suo anziano proprietario e nulla fu come prima, neanche il suo umore.

rambo gattino giorni tristi

La famiglia ovviamente si prese cura del piccolo gattino, fu una delle prime cose che fecero dopo la scomparsa dell’uomo. Non furono affatto giorni facili per l’intera famiglia Raihan, lo testimoniano anche alcune parole del ragazzo maggiore, Fadhil.

“Osservammo diversi giorni di preghiera, in memoria di nostro padre, lo fece anche Rambo insieme a noi, il suo inseparabile amico“. Come un membro della famiglia, Rambo si raccolse in preghiera e cercò di non dimenticare l’uomo che aveva amato.

rambo gattino sguardo vuoto

I problemi cominciarono a sorgere veramente quando, oltre che al lutto, la famiglia dovette affrontare la condizione del felino. Rambo si mostrò spento, senza energie, con lo sguardo vuoto e privo di vitalità.

La questione preoccupò un po’ tutti quanti e alla fine si decise di far visita ad un veterinario, che ascoltò le vicende familiari più recenti. Il medico appurò la perfetta condizione salutare di Rambo e i suoi invidiabili parametri vitali.

rambo gatto visita veterinario

Per il veterinario si trattò semplicemente di una forte tristezza, frutto della mancanza dell’anziano proprietario. A distanza di qualche giorno dal triste evento, Fadhil decise di accompagnare Rambo in un posto speciale.

Il ragazzo ed il gattino salirono in auto e partirono per un viaggio di 20 minuti, verso una destinazione sconosciuta per Rambo. I due andarono a far visita alla lapide dell’anziano scomparso da poco.

rambo gatto onora lapide uomo

Fu senz’altro un momento toccante, al quale il piccolo gattino partecipò con estremo silenzio e rispetto. Infatti Rambo si mise proprio davanti la lapide e la osservò per alcuni minuti, non muovendosi affatto.

Dopo quel gesto le cose cambiarono totalmente; il gatto acquistò di nuovo l’appetito e tornò ad essere il vecchio Rambo, quello di sempre. Onorare la memoria del proprietario gli servì per voltare pagina, senza mai dimenticare il suo migliore amico.