Razze di gatti piccolissimi: quali sono le più piccole e adorabili

Rifatevi gli occhi con queste razze di gatti piccolissimi: informazioni e curiosità sui mici più teneri e piccoli che ci siano

gatto di razza munchkin

I nostri adorati mici sono dei compagni di dimensioni contenute, tuttavia esistono alcune razze di gatti che restano piccolissimi anche quando diventano adulti davvero teneri e irresistibili!

Si tratta di razze molto particolari che oltre a essere di piccola statura hanno una storia e dei tratti distintivi davvero unici al mondo.

Quando decidiamo di adottare un cane una delle prime cose a cui badiamo sono proprio le dimensioni tipiche di una determinata razza canina perché è naturale che per problemi di spazio non tutti possano permettersi di accudire in casa un cane troppo grande.

Ebbene con i gatti possiamo fare lo stesso ragionamento e scegliere una delle razze di gatti piccolissimi che ben si adattano ad ambienti poco spaziosi.

Devon Rex

esemplare di devon rex

La prima tra le razze di gatti piccolissimi che vediamo in questo articolo è il Devon Rex, un gatto originario del Regno Unito dall’aspetto semplicemente unico nel suo genere.

All’apparenza questo micio sembra un piccolo e dolce folletto con un caratteristico mantello riccioluto, gli occhi grandi e il musetto molto corto.

Come tutti i gatti definiti “rex” (un altro esempio è il Cornish Rex) il Devon Rex possiede il gene “re”, una mutazione genetica naturale che gli conferisce il tipico pelo ondulato o riccio, caratteristica che talvolta si trova perfino nei baffi!

In generale tutto l’aspetto di questa particolare razza felina è davvero insolito: ha gli zigomi alti e gli occhi molto più grandi rispetto alle dimensioni del muso, il corpo molto snello e le zampe leggermente più lunghe in proporzione.

Ed è anche grazie a questo aspetto che il Devon Rex da sempre nell’immaginario collettivo è associato ai tipici folletti che popolano il folklore del suo Paese d’origine.

Non che il suo carattere sia da meno: adora appollaiarsi sulle spalle del padroncino come un pappagallo ed è talmente curioso che ve lo ritroverete sempre accanto a sbirciare in qualsiasi vostra faccenda.

In più è un micio sempre allegro e giocherellone che adora imparare trucchetti ed è anche facile da addestrare.

Insomma, il Devon Rex è proprio il gatto perfetto per le famiglie che non hanno molto spazio in casa ma tanto tanto amore da donare!

Peso e dimensioni: gli esemplari di Devon Rex hanno un peso che si aggira tra i 2,5 e i 4,5 kg e un’altezza che non supera i 35 cm. Di solito le femmine sono più minute dei maschi.

Korat

gatto di razza korat

Tra le razze di gatti piccolissimi il Korat probabilmente è una delle meno conosciute e il nome ai più non dice proprio nulla.

E invece si tratta di un micio dalle origini antichissime che proviene da Phimai, città collocata nel nord-est della Thailandia.

La popolazione locale ha sempre attribuito delle doti speciali a questi piccoli gatti che infatti sono soprannominati “gatti della buona fortuna”.

Il Korat è un micio a pelo corto piuttosto longilineo e mai appesantito, anche se in realtà è un “falso magro”, molto più pesante di quello che suggerirebbero le sue dimensioni ridotte.

Fino a non molto tempo fa era praticamente impossibile ammirare un Korat al di fuori della Thailandia, dove non venivano mai acquistati ma donati ai neosposi delle famiglie più in vista come buon auspicio per la loro vita futura.

Peso e dimensioni: gli esemplari di Korat di sesso maschile pesano in media tra i 4 e i 5 kg, mentre le femmine di solito non superano i 4 kg. Anche l’altezza distingue i maschi dalle femmine, i primi in genere raggiungono i 30 cm mentre le seconde restano più basse.

Singapura

mamma e gattino di razza singapura

Il Singapura è decisamente una delle razze di gatti più piccoli che esistano al mondo e, come si evince dal nome, le sue origini sono legate alla città di Singapore.

In realtà sfogliando attentamente la storia di questa razza ci rendiamo conto che non è nata esattamente in questa città bensì negli Stati Uniti, dove è avvenuta la selezione.

Fu grazie a due allevatori di Siamesi e Birmani che negli anni Settanta portarono in America da un viaggio a Singapore due splendidi esemplari con il mantello color avorio.

Questa nuova e particolare razza felina ha riscosso sin da subito un grande successo tra gli appassionati tanto da trovare presto il riconoscimento da parte della TICA – The International Cat Association.

Al contrario ancora oggi la Fifè non ha mai dato il suo riconoscimento alla razza e oggi se ne trovano pochissimi esemplari in tutto il mondo allevati per lo più da amatori negli USA.

Un vero peccato considerato che il Singapura oltre a essere un gatto dall’aspetto davvero bellissimo ha anche un carattere allegro e gioioso.

È un micio davvero affettuoso che adora le coccole, un po’ timido con le persone che non conosce ma pronto a giocare e divertirsi con i suoi umani preferiti.

Peso e dimensioni: il Singapura è un gatto davvero piccolo con un peso medio di 2-3 kg per i maschi e di 1-2 kg per le femmine. L’altezza è variabile a seconda dell’esemplare ma non supera mai i 41 cm.

Munchkin

gatto munchkin

Se si parla di razze di gatti piccolissimi dobbiamo dare il suo meritatissimo spazio a uno dei gatti più particolari che ci siano: il Munchkin.

Questo piccolo e dolcissimo micio ha origini piuttosto recenti e nonostante il suo aspetto particolare non è per niente diffuso nel mondo, anzi possiamo proprio dire che sia un gatto raro.

La sua caratteristica principale? Le zampe cortissime in proporzione al resto del corpo che lo fa somigliare a un piccolo bassotto. Non a caso gli esemplari di questa razza vengono soprannominati “gatti bassotti”.

A differenza dei corrispettivi canini, però, il Munchkin ha le zampe così corte per via di una mutazione genetica spontanea e non per via di una selezione voluta dall’uomo.

Oltre a distinguersi per il corpicino tenero e buffo, il Munchkin ha un carattere davvero eccezionale ed è questo che lo rende tanto popolare tra gli appassionati.

È un micio dall’indole tranquilla, molto affettuoso e socievole con tutti. Va d’accordo con le persone ma riesce a convivere senza problemi con gli altri gatti, con i cani e animali di ogni genere.

Peso e dimensioni: gli esemplari di razza Munchkin si differenziano in base al sesso, infatti i maschi pesano in media tra i 3 e i 4 kg e le femmine tra i 2 e i 3 kg. L’altezza non supera mai i 23 cm per entrambi ma c’è una particolarità legata a questa razza. In base alla lunghezza delle zampe vengono distinte tre diverse varianti Standard, Super Short (5 – 7,5 cm) e Rug Hugger (meno di 5 cm).

Skookum: il gatto più piccolo del mondo

gatto skookum

L’ultima tra le razze di gatti piccolissimi ma anche tra le meno conosciute è in realtà, attualmente, la razza felina più piccola al mondo!

In verità c’è un motivo preciso per cui questo micio non è così diffuso e famoso anche tra gli stessi appassionati: è una delle ultime razze “sperimentali” nate da incroci voluti dall’uomo.

La sua creazione risale agli anni Novanta quando negli Stati Uniti d’America l’allevatore Roy Galusha decise di incrociare esemplari di Munchkin e LaPerm.

Il nome Skookum è molto particolare ed è stato scelto dal vocabolario della lingua Chinook, una tribù di nativi americani.

Letteralmente significa “potente”, un modo davvero insolito per definire un micio dalle dimensioni così ridotte!

Dimensioni a parte, lo Skookum è un gatto dall’aspetto unico con zampe molto più corte in proporzione al resto del corpo e un mantello riccio e fitto. Ha anche baffi e sopracciglia riccioluti!

Peso e dimensioni: gli esemplari maschi di Skookum pesano in media tra i 2 e i 3 kg, mentre le femmine restano più piccine e non superano i 2 kg. I maschi hanno il pelo più arricciato rispetto alle femmine.