Ricette vegetariane per gatti, le migliori per Micio

La salute di Miao passa anche dal tipo di alimentazione. Le ricette vegetariane per gatti, se alternate a quelle proteiche con carne, sono un toccasana

Il benessere del nostro amico a quattro zampe passa per la dieta che scegliamo per lui. Fermo restando che si tratta di un aspetto importante che va concordato con il veterinario di fiducia, ecco alcuni consigli per preparare delle pappe sfiziose e salutari.

Proteine di origine animale, minerali, vitamine e fibre sono i componenti principali di una dieta equilibrata, a patto che vengano dosati correttamente e secondo il fabbisogno giornaliero della nostra piccola palla di pelo.

Se il nutrizionista ce lo consente, dopo una valutazione attenta di eventuali pregressi clinici e caratteristiche di razza che possono avere un loro peso, possiamo fare in modo che alle crocchette e all’umido industriali si alternino delle ricette vegetariane per gatti, preparate con ingredienti di prima qualità.

Siamo quello che mangiamo

gatto goloso

Anche il gusto vuole la sua parte e vale anche per la nostra piccola palla di pelo. Non dobbiamo pensare solo ai nutrienti, ma anche al sapore. L’importante, però, è che non prendiamo mai in considerazione i alimenti tossici per i gatti. Lo stomaco di Micio, infatti, è particolarmente sensibile e non sintetizza ogni alimento come facciamo noi. Questo è un aspetto da tenere bene a mente.

Ecco perché, prima di inserire un cibo mai provato prima, dobbiamo attendere il nulla osta del veterinario di fiducia e fare una prova allergica con piccolissime quantità. Se non notiamo nessuna reazione sospetta, possiamo procedere con le quantità consigliate dallo specialista, altrimenti è meglio trovare un’alternativa salutare e innocua.

Integrare la dieta carnivora del nostro amico a quattro zampe con una a base di verdure è un’alternativa sicura, sana e ricca che porterà molti benefici alla sua salute, soprattutto se si scelgono alimenti biologici. Fondamentale, però, è agire con consapevolezza e seguendo le dritte degli esperti in materia. Affidarsi al fai da te o al sentito dire potrebbe danneggiare il nostro adorato Miao, l’ultima cosa che vorremmo accadesse.

La nostra sezione dedicata alle ricette vegetariane per gatti (e non solo) permette di trovare nuove idee, sicure per gli animali. Anche se è bene chiedere il nulla osta del veterinario di Micio, ecco delle ispirazioni che prevedono di bandire la carne. Indipendentemente dal fatto che si opti per un’alimentazione naturale del gatto o meno, fondamentale è che sia sana e bilanciata.

Stufato con le verdure

gatto davanti alla ciotola della pappa

Tra le ricette vegetariane per gatti questo è un evergreen che il nostro amico a quattro zampe non potrà non piacergli di gusto. Anche se non è un cliente esigente ed è disposto a mangiare qualsiasi cosa gli capiti ‘sotto zampa’ cerchiamo di coccolarlo in maniera semplice e veloce. Ci servono solo pochi ingredienti:

  • Tre cucchiai di olio di oliva;
  • Un peperone dolce grande, a fette;
  • Una zucchina media, affettata;
  • Una zucca gialla media, sempre a fette;
  • Una melanzana media, senza buccia e tagliata a dadini;
  • Una patata, sbucciata e a cubetti.

Basta scaldare l’olio per due minuti sul fuoco a intensità media. Dunque, aggiungiamo tutte le verdure e mescoliamo bene. Dopodiché incorporiamo tre tazze d’acqua, portiamo il tutto a ebollizione, abbassiamo la fiamma e facciamo sobbollire per circa 30 minuti.

Arrivati a questo punto, aggiungiamo il condimento a piacere e cuociamo a fuoco basso per circa un quarto d’ora, fino a quando lo stufato non si sarà addensato. Prima di servirlo lasciamo che si raffreddi e, se consentito dal nutrizionista, aggiungiamo un po’ di formaggio grattugiato senza glutine oppure un formaggio vegano e senza lattosio: una componente che il nostro amico a quattro zampe non digerisce bene.

Arancine con la mela

arancine per gatto

Sono buonissime e piacciono tanto anche a noi esseri umani. La versione per bipedi qui viene leggermente rivisitata per permettere a Micio di goderne senza stare male. Infatti, i gatti possono mangiare le mele. Assicuriamoci di avere in cucina:

  • Un uovo sbattuto;
  • 1/3 di tazza di salsa di mele;
  • Una tazza di verdure cotte (morbide a tal punto da schiacciarle con una forchetta): zucchine, carote o patate;
  • Una tazza di riso integrale cotto.

Mescoliamo tutti gli ingredienti in una ciotola e oliamo una teglia. In seguito, con la mano o un cucchiaino, raccogliamo il composto per formare delle palline e adagiamole sulla teglia. La cottura prevede l’utilizzo del forno preriscaldato a 350 gradi per circa 12 minuti, oppure fino a quando non giungeranno a doratura. Aspettiamo che raffreddino e conserviamole in frigorifero: il nostro amico a quattro zampe ce ne sarà grato.

Biscotti vegetariani

gatto che mangia

Tra le ricette vegetariane per gatti non possono mancare questi deliziosi dolcetti, utilizzabili anche come premio. In questo caso disponiamo sul tavolo:

  • Mezza tazza di margarina naturale;
  • Tre cucchiai di miele (o agave);
  • Quattro uova;
  • Una tazza di farina integrale;
  • ¼ di tazza di carruba in polvere (molto salutare e perfetta per i dessert)
  • Mezzo cucchiaino di lievito per dolci (non bisogna esagerare).

Arrivati a questo punto non dobbiamo fare altro che mescolare bene la margarina vegetale e il miele, dopodiché aggiungiamo gli altri ingredienti e mescoliamo fino a quando il composto non si sarà omogeneo. Prepariamo una teglia e, anche in questo caso, formiamo delle palline con le mani e adagiamole sulla carta forno. La cottura è abbastanza veloce: 25 minuti a 350 gradi. Ma, mi raccomando, questi dolcetti vanno lasciati riposare e raffreddati prima di essere serviti.

Delizie con carote

biscotto per gatto

I gatti possono mangiare le carote, nelle dosi consigliate dallo specialista. In questo caso, prepariamo una vera e propria leccornia. Sono sufficienti pochi ingredienti ed è fatta:

  • Tre tazze di prezzemolo tritato;
  • 1/4 di tazza di carote, tritate finemente;
  • Due cucchiai di olio di oliva;
  • Due tazze di farina integrale;
  • Due cucchiai di miele;
  • Due cucchiaini di lievito per dolci;
  • Da 1/2 a una tazza di acqua.

Preriscaldiamo il forno a 350 gradi, poi ungiamo leggermente una teglia grande o rivestiamola di carta forno. Mescoliamo le carote con l’olio, uniamo a parte tutte le polveri e aggiungiamole alle verdure. Incorporiamo gradualmente l’acqua e incorporiamo bene per un paio di minuti. Il risultato deve essere un impasto umido, ma non bagnato. Se serve aggiungiamo un altro po’ di acqua.

La pasta va stesa fino a raggiungere lo spessore di un centimetro e mezzo. Creiamo le forme con degli stampi ad hoc o un semplice bicchiere e disponiamole sulla teglia. Inforniamo per circa 30 minuti o fino a quando non saranno dorati e leggermente induriti. Sforniamoli e conserviamoli in un contenitore ermetico per preservarne la consistenza originaria.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati