Snack alla zucca per gatti, la ricetta fai da te

Gli snack alla zucca per gatti sono molto appetitosi e gustosi: ricchi di fibre e acqua possono avere grandi benefici sulla loro salute

gatto che mangia

I nostri mici possono essere alquanto esigenti quando si parla di cibo e noi padroni siamo sempre pronti ad accontentarli. Preparare qualcosa con le proprie mani per i nostri amici a quattro zampe può essere davvero soddisfacente: per questo vi proponiamo la ricetta per degli snack alla zucca per gatti.

La zucca è un alimento molto amato dai felini, ed essendo molto ricco di fibre e acqua, può avere grandi benefici sulla salute del nostro micio. Piena di vitamine, calcio, ferro e zinco, può aiutare il sistema immunitario del gatto, oltre a risultare particolarmente golosa.

Snack alla zucca: la ricetta fai da te

Gatto che si lecca i baffi

Gli snack alla zucca per gatti sono molto semplici da preparare, con ingredienti facilmente reperibili dalla nostra dispensa.

La zucca è molto gradita dai nostri mici, non a caso in commercio esistono tantissime alternative di mangimi con questo alimento. Grazie alle sue proprietà benefiche e al suo gusto goloso, la zucca risulta perfetta per realizzare dei biscottini buoni e appetitosi. Vi serviranno:

  • 160 grammi di farina di riso;
  • 100 grammi di zucca rossa;
  • 50 grammi di parmigiano reggiano;
  • 5 grammi di olio extra vergine di oliva;
  • 1 uovo intero

Come per gli ingredienti, anche la preparazione è molto facile: si comincia pulendo la zucca e tagliandola a pezzi grossi (evitando la polpa).

Una volta tagliata, si fa cuocere in forno a 180 gradi per una ventina di minuti circa. Quando la zucca è cotta, si frulla insieme a un po’ di acqua tiepida per ottenere una crema omogenea.

La crema va poi unita alla farina di riso, all’uovo, al parmigiano e all’olio di oliva, impastando insieme tutti gli ingredienti. Dopo aver formato un panetto compatto va lasciato riposare in frigo per circa venti minuti.

A questo punto non resta che disporre su un piano di lavoro leggermente infarinato l’impasto, stenderlo con l’aiuto di un matterello. Potete utilizzare delle formine per creare dei biscottini o modellare semplicemente l’impasto per creare dei bocconcini.

Distribuite gli snack su una teglia coperta con carta forno e infornare a 180 gradi per circa quindici minuti, fino a quando i biscotti presentano una superficie dorata.

Una volta che gli snack sono pronti e aspettiamo che si raffreddino prima di servirli al nostro gatto. I biscottini possono essere conservati al massimo per una ventina di giorni. Ovviamente questi snack alla zucca vanno offerti con moderazione, dato che sono alimenti complementari.

Le proprietà benefiche della zucca

gatto che mangia

La zucca è un alimento ricco di vitamine, alfa carotene, ferro, zinco e calcio, nutrienti salutari che aiutano diverse funzioni corporee nei gatti.

Gli antiossidanti presenti in questo alimento aiutano i nostri felini a prevenire il deterioramento cellulare e a regolare l’attività enzimatica; le vitamine mantengono sano il sistema immunitario.

L’alto contenuto di fibre nella zucca può aiutare i nostri mici nella costipazione e può agire come un lassativo. La zucca può anche agevolare i nostri amici a quattro zampe con le palle di pelo: i boli possono essere diminuiti sensibilmente grazie alle fibre contenute nell’alimento.

La zucca va data al gatto sempre cotta, perché cruda può essere pericolosa. Anche la parte molle e collosa al centro della zucca è da evitare, così come quella preconfezionata o pronta come ripieno per torte piena di additivi, creme, spezie, o zucchero, dannosi per il micio di casa.

Potete anche aggiungere all’umido del gatto 1/2 cucchiaino di zucca cotta, ovviamente dopo averla lasciata raffreddare.

Anche i semi della zucca fresca possono essere un complemento alimentare importante per i nostri amici gatti. Prima però devono essere puliti e tostati a 180° per un’ora e successivamente macinati per essere aggiunti ai pasti del micio. È fondamentale non  condire con sale o spezie e consumarli entro un mese dalla preparazione.