Toast, il gatto con una sola narice che vuole essere felice

Si chiama Toast il felino protagonista della storia di oggi ed è un gatto davvero molto speciale.

Un gatto che, nonostante la vita non gli abbia donato moltissimi regali, non si è mai arreso e ora è pronto a cominciare la sua vita felice.

Dovreste averlo capito ormai che ci piace molto raccontarvi storie di felini che dimostrano una grande forza d’animo.

Gatto con malformazione

Storie di gatti che non si arrendono di fronte alle difficoltà della vita e che fanno di tutto per avere una rivincita.

Come la storia di Bear, il gatto cieco che nessuno voleva e che oggi è felice o la storia di Charger, il gattino gravemente maltrattato che ora vuole essere felice.

E anche la storia di Toast è la storia di un gatto che ha deciso di non arrendersi mai. Fu Tara Kay, la fondatrice dell’Odd Cat Sanctuary di Salem, Massachusets a prendersi cura di lui per primo.

Gatto con malformazione

Fu contattata da alcune persone che lo avevano trovato abbandonato per strada in condizioni davvero estreme.

Si trovava sotto un cumulo di sabbia all’interno di un cantiere. Tara si è precipitata a soccorrere il felino e subito ad una prima occhiata si è resa conto che aveva qualcosa di speciale.

Toast infatti ha una sola narice. Ha una particolare anomalia cronica che ha determinato il suo aspetto così diverso.

Ha una malformazione alle ossa del muso e al naso. Quando utilizza questa parte del corpo per annusare, i suoi occhi si muovono in direzioni diverse.

Gatto con malformazione

E quando è concentrato su qualcosa in particolare, muove la testa prima da un lato e poi dall’altro. Insomma, Toast è sicuramente un gatto particolare.

Stando alle informazioni dei veterinari che si sono presi cura di lui, Toast dovrebbe avere circa tre anni.

È molto probabile che abbia vissuto tutta la sua vita da randagio ma nonostante questo ha un carattere davvero amabile.

Toast è infatti un gatto molto affettuoso, dolce e docile. Adesso per lui è arrivato il momento di riscattarsi e attende con ansia una famiglia che voglia accoglierlo nella sua casa.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati