Una gatta con una storia davvero bizzarra

La storia di questa gattina non è una storia come le altre proprio perché lei non viene allevata da una mamma gatta

Di storie particolari ne incontriamo molte nel corso delle nostre ricerche. E ogni volta rimaniamo del tutto estasiati da quanto può essere gentile e amorevole il mondo animale. Pensiamo solo che moltissimi cuccioli di cane e di gatto farebbero di tutto per i proprio consimili, ma anche con cuccioli di altre specie animali. Infatti oggi siamo qui proprio per parlarvi di una gatta con una storia davvero bizzarra. Si, perché lei non è stata allevata da una mamma gatta come tutti si aspetterebbero. Ma bensì da un cane, che l’ha accudita come fosse sua figlia, facendola crescere con amore e gioia giorno dopo giorno. Ecco a voi questa storia dolcissima.

La gattina con una storia davvero bizzarra si trovava tutta sola lungo una strada dell’Ontario, in Canada. Era una giovane randagia e non aveva vicino ne i propri fratellini ne la propria mamma. La trova un uomo che cerca invano i membri della sua famiglia, e non trovandoli, la porta via con se. Fino ad arrivare al rifugio Salty Animal Rescue, qui le volontarie la accolgono a braccia aperte sperando di trovare una mamma che possa aiutarla a crescere bene.

La dolce gattina ora si chiama Marty ed è una gioia vederla felice, che mangia e beve, ed ha una lettiera tutta sua. Il rifugio, infatti, la ha affidata ad una famiglia temporanea, che si prenderà cura di lei per questi primi periodi molto difficili. La gattina, però, appena vedeva un altro gatto non sembrava felice, anzi, sembrava molto confusa e non voleva stargli accanto. Disperati gli presentarono molti altri gatti ma lei nulla, non sembrava reagire. Fino a quando incontrò una cagnolina di nome Nood. E fu amore a prima vista.

Le due non si separarono più dopo il loro incontro e Nood la accolse nella sua vita con amore e gioia. Coccolandola tutti i giorni e amandola come se fosse la sua cucciolotta. La gattina non disprezzava per niente le attenzioni di Nood, e seguiva tutte le sue mosse. Insomma così questa gattina ha scelto la sua mamma, al di là di ogni barriera di specie.

LEGGI ANCHE: Kitty, la gattina trovata nel bidone spazzatura

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati