3 cose importanti da fare con un gatto operato da poco

Prendersi cura del micio in convalescenza è fondamentale. Ecco, nello specifico, le cose più importanti da fare

Capita anche ai nostri amici a quattro zampe di sostenere interventi chirurgici, a prescindere dall’intensità di questi ultimi. Di conseguenza, è fondamentale sapere cosa fare con un gatto operato da poco.

La guarigione totale, infatti, non è immediata come qualcuno potrebbe erroneamente credere, ma richiede una determinata tempistica la cui durata è variabile da felino a felino. Ecco, più nello specifico, le cose più importanti da fare durante la convalescenza del micio.

Curare l’alimentazione

Dopo un intervento chirurgico, l’organismo è il primo in assoluto a risentire di tutto ciò che è successo. Anche l’apparato digerente, quindi, ha bisogno di tempo per ripristinare il suo corretto funzionamento. Come si fa, quindi, a dargli da mangiare e da bere senza ripercussioni o rischi? La cosa migliore da fare è innanzitutto mantenere lo stesso tipo di croccantini e di cibo, onde evitare ulteriori disagi, poi è opportuno procedere gradualmente con le quantità di cibo. Comincia, quindi, a dargli piccole porzioni e, se non noti disagi o malessere di stomaco da parte sua, procedi pure aumentando gradualmente senza esagerare.

gatto nero dolce

Limita l’attività fisica

Un gatto operato può muoversi con facilità anche se difficilmente, anzi, quasi mai è attivo come un felino in piena salute ed energia. Nonostante questo, però, bisogna comunque tenere conto che c’è il rischio che le cicatrici e le ferite post-operazione possono comunque aprirsi o sanguinare se il felino compie movimenti che non deve. Cerca, quindi, quanto più possibile di evitare che si muova troppo.

felino collare rosa

Disinfetta la lettiera

Disinfettare la lettiera lavandola e cambiando la sabbietta è importante ma lo diventa ancora di più nel momento in cui si ha a che fare con un gatto operato. Le parti del corpo dove ci sono i punti di sutura, infatti, sono molto vulnerabili ai batteri e i germi che si insediano nella lettiera.

Leggi anche: 4 modi per rallegrare un gatto triste

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati