Alimentazione gatto in gravidanza, i consigli

Il vostro animale domestico sta per diventare mamma? In questo articolo troverete alcuni consigli sull'alimentazione gatto in gravidanza.

La dieta di una gatta in gestazione deve essere organizzata attentamente per garantire il benessere al nostro animale domestico durante uno sei suoi periodi più importanti della sua vita. In questo articolo andremo a comprendere l’alimentazione del gatto in gravidanza, consigli e altre informazioni utili da sapere.

Se la nostra gatta sta per mettere al mondo dei piccoli cuccioli felini, ci sarà utile sapere che sarà necessario per lei un’alimentazione composta da cibo ricco di proteine di origine animale, così come dai giusti grassi sani; bisogna evitare gli eccessi di carboidrati. Ma andiamo a vedere nel dettaglio come organizzare una dieta equilibrata per la futura mamma.

gatta incinta cosa deve mangiare

Nutrire il gatto durante la gravidanza

La gravidanza è meravigliosa, ma anche faticosa, non solo per il vostro animale domestico, ma anche per voi, futuri nonni, che vi ritroverete a dovervi prendere cura di una neo mamma. Ci sono diverse cose che potete fare per garantire la migliore esperienza al vostro gattino in gestazione, sicuramente la massima attenzione va prestata al supporto nutrizionale di cui il gatto ha bisogno. In questo particolare periodo della vita del vostro animale domestico dovete prestare la massima attenzione perché la scelta del giusto piano alimentare, durante la gravidanza, vi darà la garanzia che il parto fili liscio e che i cuccioli, appena nati siano in forma.

Ma non solo, dare il giusto apporto nutritivo in gravidanza consente alla stessa gatta, futura mamma, di avere tutte le forze necessarie per gestire la nascita e l’allattamento dei suoi neonati: in questo modo la mamma potrà far crescere in maniera sana e forte i suoi gattini.

gatta incinta ha fame
Quale cibo scegliere per una futura mamma gatta

Il cibo per gatti adulti che normalmente viene scelto per gli animali domestici che abbiamo in casa resta un’ ottima scelta per la dieta quotidiana, ma non fornirà la spinta extra di cui avrà bisogno la vostra gattina durante la gravidanza. Per una mamma felice e cuccioli sani infatti, è importante rafforzare il regime alimentare già consolidato con l’aggiunta di nuovi nutrienti, utili a conferire la forza alla mamma e ai futuri cuccioli. Insomma, un piano alimentare un po’ più strong che possa soddisfare le nuove esigenze del nostro felino.

Una premessa è doverosa, nella scelta del cibo per gatti, fate sempre attenzione alla qualità, perché solo con la scelta di prodotti qualitativamente alti i vostri gatti cresceranno forti e sani. Questo è ancora più vero nei casi in cui state acquistato il cibo per una gattina incinta, ricordatevi, ora il vostro animale domestico non solo dovrà mangiare per lei, ma anche per i suoi futuri cuccioli. Inoltre avrà necessità di diversi nutritivi per affrontare la gravidanza al meglio, nel pieno delle sue forse e per svezzare e allattare i nascituri.

alimentazione del gatto in gravidanza

Quando una gatta è incinta, ecco cosa sapere

Come sappiamo, i nostri splendidi animali domestici, sono creature molto delicate. Nel caso specifico dei gatti sappiamo quanto l’alimentazione sia importante per il loro benessere, per prevenire il diabete nel gatto e altre patologie disfunzionali. Va da sé, che nel caso di una gatta incinta, i dovuti accorgimenti, sono ancora più necessari perché dovremmo fare i conti con il fatto che l’appetito della nostra futura mamma aumenterà. E questo non dovrebbe preoccuparvi, la fame infatti è dovuta alla necessità nutrizionali del suo corpo che appunto, ospita dei splendidi micini. Una volta partorito, tutto tornerà alla normalità e la fame della vostra gatta diminuirà gradualmente fino a tornare come un tempo. Per alimentare una gatta incinta potrebbe servire quindi il doppio del vostro impegno, sia nella scelta dell’alimentazione corretta, sia per la preparazione. Quando infatti il vostro animale domestico è in attesa, è importante che abbia a disposizione cibo e acqua tutto il giorno per mangiare quando e quanto desidera. Non preoccupatevi di chiamare l’animale per ricordargli che “è pronto in tavola”, sarà la futura mamma a raggiungere la sua ciotola e a consumare la quantità di cibo di cui ha bisogno per saziare la fame e per generare l’energia necessaria per il proseguimento della gravidanza.

Attenzione però, durante tutto il periodo di gravidanza sarà necessario tenere sotto controllo il peso della vostra gattina. Oltre a consultare periodicamente il veterinario per l’aggiornamento sulla gravidanza, a voi spetterà il compito di monitorare l’aumento di peso del felino così da poter verificare lo stato di crescita dei gattini che a breve nasceranno. Il monitoraggio rappresenta un aspetto fondamentale durante la gestazione, perché se è vero che la gatta sarà più affamata e avrà bisogno di più cibo per generare energia è altrettanto vero che dovete stare attenti che si superi un peso eccessivo. Così come non può essere troppo ridotto. La denutrizione e il sovrappeso possono determinare innumerevoli complicazioni durante la gravidanza e il parto, per questo in ogni fase di questo periodo così delicato è necessaria particolare attenzione nei confronti dei chili presi o persi. Per questo, bisogna offrire ai nostri gatti una dieta equilibrata per tutta la loro vita.

Alimentazione gatto in gravidanza: passo dopo passo

Come abbiamo già detto, per nutrire la vostra gatta incinta è importante scegliere solo alimenti di alta qualità che forniranno tutti i nutrienti necessari durante la gestazione. È importante che questa dieta sia seguita e mantenuta già dalle prime settimane del parto, fino alla fine della gestazione così che lei possa essere forte ed energetica, pronta a sostenere i nuovi arrivati. Le gatte in gravidanza hanno bisogno di maggiori quantità di calorie e proteine, entrambe reperibili in un cibo per gatti di alta qualità. Prestare attenzione al regime alimentare della mamma gatta sarà utile per la cucciolata futura.

Per la scelta del cibo dei gatti potete fare affidamento tra le migliori marche in commercio e chiedere consiglio al vostro veterinario. Il generale, se il gatto ha uno stomaco sensibile sarà opportuno scegliere una formula delicata, tenendo sempre però conto dei gusti e delle esigenze dell’animale domestico. Cambiare improvvisamente la sua alimentazione infatti, potrebbe non essere ottimale e la vostra gatta potrebbe rifiutarsi di mangiare.

Nella scelta del cibo, ricordatevi sempre che il cibo secco contiene un numero maggiore di calorie rispetto al cibo umido, pertanto, qualora il gatto prima della gravidanza avesse sempre seguito una dieta umida in questa occasione sarà necessario aggiungere anche qualcosa di secco, se il vostro gatto si rifiuta di mangiare questa opzione potete dargli dei pasti o delle porzioni più abbondanti, oppure provare a mescolare il cibo umido con quello secco, l’importante è fornire energia extra all’animale domestico utile per affrontare il periodo.

Per mantenere i livelli di energia della mamma, assicuratevi che la ciotola del cibo sia sempre piena durante il giorno così lei possa andare a rifocillarsi in qualsiasi momento della giornata. Se è possibile, lasciate il cibo sempre a disposizione affiancato da una ciotola ricca di abbondante acqua fresca. I suoi cuccioli inizieranno davvero a svilupparsi dalla nona settimana della sua gravidanza, quindi l’assunzione di cibo dovrebbe aumentare da quel momento in poi e continuare gradualmente fino a dopo l’allattamento.

gatta incinta pasti

Nutrizione della gatta incinta: quando preoccuparsi

Potreste notare, proprio verso la fine della gravidanza che la fame del gatto inizia a diminuire, questa è una condizione comune che si verifica proprio nei giorni immediatamente precedenti alla gravidanza, tuttavia anche in quel momento assicuratevi sempre che il cibo sia a disposizione del gatto in ogni momento della giornata. Se però notate che la fame è quasi del tutto assente e che il gatto, piuttosto che aumentare il peso, lo perde, consultate subito un veterinario per ulteriori consigli e per un’eventuale visita diagnostica. In generale, prestato attenzione alla nutrizione, non avrete alcun problema nella gestione della gravidanza del vostro gatto e anzi, con questi accorgimenti contribuirete al benessere diffuso del vostro animale domestico proprio in una delle fasi della vita per lui più importanti. Seguendo questi consigli, e lasciandovi aiutare da un veterinario esperto in caso di indecisione, non solo avrete una neo mamma in forma e soddisfatta, ma la sua cucinata sarà sana e forte.

Prima di riportare la dieta del gatto al suo normale apporto, è opportuno attendere la fine dell’allattamento.La produzione di latte materno si interromperà gradualmente dopo 6-8 settimane dal parto,  a quel punto, potrete iniziare lentamente a ridurre l’assunzione di cibo fino a tornare alle sue normali porzioni pre-gravidanza. Come avete fatto all’inizio della sua gravidanza, iniziate a reintrodurre il cibo per adulti per un periodo di 7-10 giorni. In caso di dubbi sulla perdita o sull’aumento di peso del gatto, rivolgetevi al vostro veterinario di fiducia che sarà in grado di offrire consigli sulla nutrizione post-gravidanza del tuo gatto.

Conclusioni

Quello della gravidanza del vostro animale domestico sarà per voi un momento pieno di gioia e forse anche di ansia perché diciamolo, state per diventare nonni di nuove e splendide creature. E la responsabilità della nascita dipenderà anche da voi, impegnatevi quindi per far sì che la vostra gatta possa vivere una gravidanza serena avendo tutte le cure e la nutrizione necessaria.

In alcuni casi, potrebbe essere necessario fornire alla gatta dei medicinali preventivi generali per gatte, indipendentemente dalla razza o dall’età, questo accade soprattutto perché diverse patologie e malformazioni nei cuccioli possono infatti derivare da patologie che la gatta madre trasmette ai suoi cuccioli. Ovviamente, prima di prendere qualsiasi decisione relativa alla somministrazione di medicinali, vi consigliamo di rivolgervi al vostro veterinario.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati