Brooklyn, la bambina che ha guarito il suo gattino dal soffio al cuore (VIDEO)

La bambina appassionata di gattini Brooklyn ha accolto in casa il gattino Max, il quale soffre di soffio al cuore e verrà guarito grazie all'amore di qest'ultima

brooklyn gattini foto

La passione per gli animali domestici è una delle cose più belle di sempre, specialmente quando si ha la possibilità di adottarne uno. Brooklyn, una bambina tanto appassionata, è molto più di una semplice proprietaria.

La ragazzina, sin da appena nata, ha sempre amato i gatti più di ogni altra cosa al mondo. Dopo la morte dei suoi due gatti anziani, la bambina ha iniziato a chiedere ai suoi genitori un nuovo cucciolo.

gattino brooklyn max

Inizialmente, i genitori non erano totalmente d’accordo con Brooklyn, fino a quando sua madre, Rhiannon Kostecki, non ne trovò uno casualmente.

La donna, che lavora in una clinica veterinaria, ha trovato un piccolo gattino abbandonato proprio dentro l’edificio.

gattino cura foto

Il cucciolo aveva da poco fatto un intervento, poiché soffriva di soffio al cuore, un problema che provoca difficoltà al battito cardiaco e alla circolazione.

Rhiannon, che sapeva della richiesta di sua figlia, non ha esitato a prenderlo e portarlo a casa.

gattino soffio cuore

Per il suo sesto compleanno, quindi, i genitori di Brooklyn hanno regalato alla piccola il tanto atteso gattino, che ha preso il nome di Max.

Come dimostra il video che segue, la reazione della bambina alla vista del cucciolo è molto emozionante.

A partire da quel giorno, tra la bambina ed il gattino è nato un rapporto di affetto stupendo, proprio come se fossero fratello e sorella.

Brooklyn, nei panni della sorella maggiore, si prende costantemente cura del gattino, lo nutre e lo coccola di notte.

brooklyn max coccole

Al momento, il gattino ha otto anni ed il suo problema cardiaco è letteralmente sparito, ha annunciato sua madre.

Il merito principale non va solo ai medicinali o alle punture che Max ha ricevuto, ma all’amore che le ha trasmesso la sua piccola proprietaria.

La storia è molto commovente e sui social la bambina è diventata un’icona per gli utenti ed un esempio da seguire.