Cibo per gatti, come mantenerlo sempre fresco

Ecco come mantenere fresco il cibo per gatti e far sì che i nostri felini non snobbino un alimento riproposto.

gatto mangia

Che il nostro amato felino sia di bocca buona, questo è risaputo, ecco perché è importante scegliere per lui solo gli alimenti migliori. Sono molti però i proprietari che si chiedono, a proposito di alimenti, come mantenere fresco il cibo per gatti

Insomma, conservare il cibo, e farlo con una certa attenzione, può aiutare a preservare l’alimento e a rendere i nostri gatti sempre contenti nello scoprire che l sapore del loro piatto preferito, è rimasto in alterato. In questo articolo scopriamo come mantenere freschi gli alimenti del nostro animale domestico, con questi consigli.

gatto sta per mangiare

Come mantenere fresco il cibo del gatto?

I nostri animali domestici sono assai esigenti, e fanno bene. Loro amano il cibo fresco e appena aperto, del resto come dargli torto? Il loro olfatto è molto sviluppato e sensibile al profumo di quelle leccornie, ecco perché non è così raro vedere i nostri gatti che snobbano un alimento riproposto. Eppure non ce ne capacitiamo, se prima il gatto ha mangiato quell’alimento, perché ora non lo vuole più? La risposta sta appunto nell’odore di quella pietanza che a contatto con l’aria o con fonti di calore ha modificato il suo odore e la sua consistenza, per questo potrebbe essere snobbato dall’animale.

La conservazione in questo contesta gioca un ruolo chiave, solo così infatti potrete accontentare le esigenze del vostro gatto e salvaguardare il suo stato di salute, perché è bene ricordare che se si propone all’animale un cibo non fresco, o non conservato correttamente, ci potrebbero essere delle conseguenze spiacevoli per la sua salute.

il cibo dei gatti si conserva così

Il gatto e il suo cibo

Iniziamo dalle basi, sin dalla scelta dell’alimento che sarà somministrato al nostro gatto, è bene prestare attenzione alla data di scadenza, meglio se questa sia più in là possibile nel tempo, cercate quindi il prodotto “più fresco” a disposizione nel supermercato.

La scadenza riportata sulla confezione è ovviamente orientativa, anche perché il vero lavoro sarà a posteriori, ovvero dopo aver aperto la confezione. Prima di acquistare il prodotto, umido o secco, verificate attentamente che la confezione non abbia buchi, perdite o rigonfiamenti, questi segnali possono confermarvi o meno la freschezza e la qualità del cibo scelto.

Come abbiamo anticipato infatti, i nostri amici a quattro zampe hanno un palato sopraffino, qualsiasi odore non fresco o sapore non genuino, gli farà rifiutare il cibo da voi proposto, ecco perché è importante mantenere fresco il cibo del gatto.

Conservazione del cibo secco per gatti

Ci sono delle regole da rispettare per una corretta conservazione, sia per il cibo secco che per quello umido. In generale vale la regola di non esporre gli alimenti all’aria, alla luce, a fonti di calore o umidità, condizioni queste che accelerano il processo di deterioramento degli alimenti.

Per evitare di alterare le proprietà e le caratteristiche del cibo, è consigliabile conservare gli alimenti asciutti nella loro confezione originale anche una volta aperti, questo vi aiuterà a mantenere fresco il cibo del gatto. I sacchetti infatti sono stati progettati per proteggere il cibo proprio da aria o fonti di calore che potrebbero danneggiare la consistenza, o avariare il cibo. Il consiglio è quindi quello aprire la busta con cura, così poi da poterla richiudere bene, con una molletta e una clip, per conservare il cibo che è rimasto ed evitare che entri aria o luce a rovinare l’alimento.

Se la confezione dovesse danneggiarsi con l’apertura, allora il consiglio è quello di scegliere come alternativa un contenitore con una copertura ermetica, da conservare poi in un luogo fresco e asciutto, meglio se al buio e lontano da fonti di luce e di calore. Solo così potrete mantenere fresco il cibo per gatti.

Il cibo secco dovrebbe essere consumato solo cinque o sei settimane dall’apertura della busta, assicuratevi quindi di scegliere la dimensione più appropriata in base all’appetito e alle esigenze del gatto. A volte quindi, in considerazione di ciò, sembra più opportuno acquistare confezioni più piccole, per preservarne la loro freschezza. Le crocchette possono essere lasciate nella ciotola del gatto per una giornata interna, massimo 24 ore, dopo di che andrebbero buttate, se non consumate dal nostro animale. Ecco perché, sempre in considerazione della quantità di cibo che il gatto mangia, è opportuno non esagerare nel riempire la ciotola.

Conservazione degli alimenti in scatola per gatti

Per quanto riguarda invece la conservazione degli alimenti umidi del nostro gatto, quelli che si trovano in scatole o lattine, la procedura di conservazione per mantenere il cibo del gatto fresco è diversa. La premessa è che, il cibo umido, se chiuso, può essere conservato per anni purché si trovi in un luogo fresco e asciutto. Una volta aperto però, il cibo in scatola deve essere consumato entro massimo 5 giorni, conservato al fresco. Se il vostro gatto mangia poco o non siete sicuri possa consumare la quantità di cibo in questo tempo, optate per delle porzioni monodose.

Per evitare il processo di ossidazione che potrebbe rendere avariato il cibo, il consiglio è quello di non lasciare la scatoletta aperta ma ricoprire la parte superiore con una pellicola ben aderente ai bordi per non fare entrare l’aria nell’alimento. Prima di servire il pasto al gatto, vi consigliamo di tenerlo qualche minuto fuori dal frigorifero, così che ritorni a temperatura ambiente, la stessa che amano i nostri amici a quattro zampe.

conservare cibo gatti

Conclusioni

I gatti sono animali molto esigenti, anche in fatto di cibo, per questo prediligono sempre quello fresco. Capita spesso che quello somministrato, già aperto, non sia accettato dai nostri amici a quattro zampe, solo perché magari è stato alterato il suo odore, anche se per il nostro olfatto questo aspetto è impercettibile.

Cosa fare allora per evitare di sprecare cibo? Intanto, assicuratevi di seguire i nostri consigli su come mantenere fresco il cibo per gatti, sia per gli alimenti secchi, che per quelli umidi. In questo modo però sarete certi di evitare gli sprechi e di fornire al vostro amato gatto un prodotto che conserva tutte le sue proprietà e che di sicuro, gli farà leccare i baffi già solo dall’odore.

E se proprio il vostro gatto è viziatissimo, privilegiate l’acquisto di confezioni più piccole o monodose anche se sicuramente meno economiche. In questo modo però sarete certi di non buttare via niente e di offrire al vostro animale domestico le sue pietanze preferite, come se fossero appena state cucinate, appositamente per lui.