Cuccioli di Toyger, come pulirli: dal pelo al musino, tutte le cure

Anche le "tigri da salotto" meritano le cure migliori. Ecco allora come mantenere puliti e in splendida forma i cuccioli di Toyger.

cucciolo di gatto toyger

I cuccioli di Toyger, come del resto anche i loro corrispettivi adulti, appartengono a una razza piuttosto rara nel nostro Paese. Nel caso in cui ne abbiate uno, tuttavia, abbiamo redatto questo articolo affinché abbiate tutte le informazioni necessari su come pulirli. In questo modo potrete assicurarvi che il vostro gattino mantenga in condizioni ideali tutti i lati del suo aspetto fisico che lo caratterizzano.

mamma gatta con i suoi piccoli

Tra le tante razze feline che popolano questo pianeta ve ne sono alcune che si sono diffuse principalmente in alcune aree, che di solito coincidono con quelle nelle quali esse si sono sviluppate per la prima volta. Nonostante gli appassionati di gatti, più o meno esperti, esistano in tutto il mondo e abbiano i gusti più disparati, accade piuttosto spesso che tali razze siano considerate estremamente rare in alcuni Paesi o persino continenti, e che di conseguenza il prezzo per uno dei suoi esemplari salga alle stelle.

La giovanissima razza del Toyger rientra senza alcun dubbio in questa categoria. Letteralmente “tigre giocattolo” (Toy + tiger) ma chiamato anche “tigre da salotto”, questo gatto ha suscitato lo stupore e la curiosità degli estimatori di tutto il mondo quando è stato ammesso alle prime esposizioni feline a partire dal 2000. A catturare l’attenzione erano non soltanto il suo carattere docile e affettuoso nei confronti di familiari ed estranei, che già lo rendeva un ottimo animale da compagnia, ma anche il suo aspetto fisico: taglia media, corporatura snella ma muscolosa, fisico aggraziato e longilineo, movenze eleganti e soprattutto un pelo dotato di particolarissime striature che facevano e fanno tuttora pensare a quelle di una tigre.

E se il carattere di ogni cucciolo di gatto impiega normalmente un po’ di tempo a venir fuori, più o meno influenzata dagli stimoli esterni che riceve e il modo in cui reagisce a essi nei suoi primi mesi di vita, lo stesso non si può dire per le sue caratteristiche fisiche. Un gattino di razza Toyger presenta infatti molti dei tratti somatici ed estetici che lo renderanno così unico e ricercato anche da adulto. Vediamo allora come prenderci cura del suo aspetto nel migliore dei modi, tenendo anche a mente che è anche dalla pulizia del corpo che dipende la salvaguardia della sua salute.

In generale incoraggiamo i proprietari di qualsiasi cucciolo di gatto, indipendentemente dalla razza a cui appartiene, ad effettuare il prima possibile le principali operazioni di tolettatura e pulizia su di lui, in modo tale che il piccolo Miao si abitui al più presto a questa esperienza, che inizialmente potrebbe risultare alquanto sgradevole ma che con il passare del tempo comincerà a vivere in modo più sereno. Con un po’ di tempo e pazienza, essa diventerà un modo come un altro per passare del tempo di qualità con il suo umano e persino per rafforzare il suo rapporto con lui.

Cura del pelo

cucciolo di gatto toyger

Come già detto, il Toyger è famoso principalmente per il suo pelo dotato di vivide striature attribuibili allo schema mackerel tabby, a volte anche più spesse e irregolari dello stesso (bold). Si tratta anche di un pelo corto, soffice e molto denso che è soggetto a una muta stagionale poco abbondante. Questo rende il suo mantello piuttosto semplice da tenere in buone condizioni, ma esso necessiterà comunque di una spazzolata settimanale.

Consigliamo di servirvi di una spazzola dalle setole morbide per questa operazione: sarà più che sufficiente per rimuovere i peli morti e mantenere il suo mantello pulito e lucente. Trattandosi di un gatto piuttosto pulito e decisamente indoor non è il caso di sottoporlo a bagnetti frequenti, a meno che non si rendano necessari. Anche se il vostro piccolo amico a quattro zampe rimane sempre entro le mura domestiche, comunque, raccomandiamo di approfittare delle spazzolate settimanali per ispezionare accuratamente il suo mantello e scongiurare la presenza di parassiti sulla sua pelle.

Alcuni esperti consigliano di accorciare leggermente le unghie di un Toyger ogni 2 settimane, ma per un cucciolo si ritiene più che sufficiente fornirlo di un albero tiragraffi, al quale possa abituarsi per limarle in modo graduale.

Pulizia delle orecchie

Le orecchie dei gatti, se non pulite regolarmente e in modo accurato, possono diventare facilmente un focolaio di infezioni anche pericolose per l’animale. Sempre durante le sessioni di toelettatura del pelo, abbiate cura di osservare le orecchie di Miao e constatatene le condizioni, prestando particolare attenzione all’eventuale presenza di chiazze, residui di sporco, lesioni o secrezioni di qualunque tipo, nonché di odori particolari provenienti dall’area interessata.

Va da sé che in presenza di ognuno di questi segni rende necessaria una pulizia completa: esistono dei prodotti appositi per detergere le orecchie dei gatti, che con l’aiuto di un batuffolo di cotone inumidito possono svolgere egregiamente il compito richiesto. Attenzione però ad agire con molta delicatezza e non spingervi troppo in profondità. Se notate dei residui troppo difficili da raggiungere potreste dovervi rivolgere a un veterinario.

Igiene orale e alimentazione

gattino di razza toyger

Proprio come per gli esseri umani, anche per i gatti – e i cuccioli di gatto – l’igiene orale riveste una importanza fondamentale per prevenire malesseri, irritazioni e vari tipi di malattie. Di conseguenza anche pulire i denti di Micio dovrebbe rientrare al più presto nella vostra regolare routine, e dovrebbe anche avvenire più di una volta alla settimana.

Per questa operazione accertatevi di utilizzare sempre un dentifricio specifico per gatti e MAI il vostro: è infatti molto probabile che esso contenga ingredienti che gli risulteranno altamente tossici. Anche in questo caso, utilizzando uno spazzolino apposito, dovrete essere estremamente delicati con il vostro piccolo amico. Potrebbero in effetti volerci diversi tentativi prima di riuscire nell’impresa senza infastidirlo troppo, ma portate pazienza e sicuramente otterrete il risultato desiderato.

Non possiamo non ricordare infine che, al fine di mantenere il nostro micino in perfette condizioni fisiche, è assolutamente fondamentale fargli seguire una dieta bilanciata e rigorosa sin dallo svezzamento, e non solo per salvaguardare la sua salute e prevenire obesità, diabete e una lunga serie di altre patologie. Una cattiva alimentazione, infatti, può anche influire negativamente sulla lucentezza del pelo, sulla pulizia della pelle, sulla tenuta di bocca e denti e molto altro ancora.