Gattino scomparso per venti giorni, ora è a casa

Questi gattino è scomparso per venti giorni facendo perdere le sue tracce fino a quando viene fortunatamente ritrovato

Spero che a voi non sarà mai capitato, ma purtroppo a questa famiglia si. Il loro dolcissimo pelosetto era scomparso e nessuno riusciva più a ritrovarlo. Quando accadono queste cose i motivi possono essere molti. Il gattino poteva essersi perso, magari andando incontro a qualche odore particolare, di cibo. Oppure quando vanno in amore, e corrono incontro alle loro belle. Insomma, le motivazioni possono essere molte, che hanno portato questo gattino scomparso da casa per ben venti giorni. La tristezza è tanta, in queste occasioni ma non dobbiamo lasciarci sconfiggere, ma anzi, dobbiamo lottare con tutte le nostre forze per ritrovarli, perché potrebbero essere in pericolo e potremmo essere gli unici che gli salveranno la vita. Ecco a voi la storia di questo gattino.

Il piccolo gattino scomparso per venti giorni si trovava a Fiesole, in provincia di Firenze. Ed è proprio qui che abitava insieme ad una volontaria che lo teneva in custodia, mentre cercavano una casa per sempre per il micione dal pelo rosso. Il piccolo gattone si chiama Erol, ed è scomparso senza lasciare traccia. La dolce volontaria lo ha cercato in lungo e in largo per giorni interi, sperando di ritrovarlo, ma del piccolo se ne erano perse completamente le tracce.

Fin quando, una sera lo vede, impaurito e molto stressato. Infatti, non si faceva avvicinare, nonostante conoscesse la ragazza. E lei si è dovuta adoperare per trovare una soluzione. Questa soluzione era una gabbia catturante, con il cibo preferito di Erol all’interno. Questo ha fatto si che il gattone entrasse e la ragazza potesse finalmente portarlo a casa. Facendo, così, finire la sua avventura di paura e stress.

Il micione ora è con la ragazza ed è tornato il tenerone che era prima che si perdesse per le strade toscane. I due ora sono di nuovo felici e stanno facendo di tutto per trovare ad Erol una casa per sempre. E noi speriamo ci riescano presto, così che Erol possa trovare una vera famiglia che si prenda cura di lui.

LEGGI ANCHE: Tolly, il gatto scomparso che rivive nelle opere di un artista

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati