Gatto Siberiano: quando sterilizzarlo?

Vi sono opinioni contrastanti su quale sia l'età più adatta per far sterilizzare un gatto siberiano. Facciamo chiarezza sulla questione.

gatto siberiano su una roccia

La castrazione del gatto maschio e la sterilizzazione della gatta femmina sono operazioni che molti esperti suggeriscono di far eseguire quando gli animali sono ancora piccoli, per evitare loro tutta una serie di problemi anche fisici. Analizziamo in questo articolo il particolare esempio del Gatto Siberiano e vediamo insieme quando è il caso di sterillizzarlo.

primo piano gatto

Fino a qualche anno fa era opinione comune che qualunque procedura di sterilizzazione effettuata prima dei 6 mesi di vita dell’animale avrebbe potuto provocare problemi alla crescita del gattino, nonché sconvolgere per sempre il suo carattere.

In realtà questa opinione è ormai ampiamente superata soprattutto in ambito scientifico: di recente è stato provato da specialisti di medicina felina che operare già intorno ai 3-4 mesi di età e almeno 1 kg di peso (sterilizzazione precoce) presenta numerosi vantaggi.

gatta siberiana

L’intervento in questo caso risulta infatti più rapido e costringe a somministrare una quantità minore di anestetico, risultando meno soggetto a complicazioni; il recupero post-operatorio dell’animale dura meno ed è più confortevole, perché da piccolo risponde più facilmente agli antidolorifici.

Nel caso delle gatte è poi più semplice localizzare e asportare le ovaie perché l’addome è più piccolo e presenta meno massa grassa rispetto alle micine più cresciute; leggermente diverso è il caso dei maschi, per i quali si deve procedere con una maggior delicatezza per via della particolare fragilità di alcuni vasi drenanti.

gattino siberiano

L’unico rischio che questa procedura comporta è quello di mettere il gattino a rischio ipotermia e ipoglicemia nel corso dell’intervento, ma viene superato tramite una serie di misure precauzionali (monitorare il livello di glicemia nel sangue, regolare la temperatura della stanza, far mangiare l’animale qualche ora prima dell’operazione, utilizzare un tavolo operatorio riscaldato e non metallico).

gatto siberiano nero

Se in alcuni Paesi la sterilizzazione/castrazione precoce è diventata uno standard, l’argomento continua a far discutere e sono ancora molti i veterinari che suggeriscono ai proprietari di gattini di aspettare almeno fino al vecchio standard di 6 mesi.

Ricordiamo in ogni caso che la castrazione/sterilizzazione risulta nei seguenti vantaggi:

  • Elimina il desiderio sessuale dell’animale, privando il maschio dell’istinto di andare in giro in cerca di una compagna ed entrare in competizione con dei rivali; in generale sarà meno girovago e rissoso;
  • Riduce il manifestarsi di altre abitudini sgradevoli dei gatti in calore, come la tendenza a urinare fuori dalla lettiera e miagolare insistentemente;
  • Riduce l’insorgenza di cisti e tumori alle ovaie e alle ghiandole mammarie nelle femmine;
  • Aiuta a contenere il fenomeno delle cucciolate indesiderate, che spesso tende ad alimentare il randagismo.