I gatti possono mangiare il gelato? tutte le risposte

Il gelato è da considerarsi un elemento da evitare poiché contenente zuccheri, latte e ingredienti che possono essere tossici per i gatti. Inoltre provoca quello che i dottori chiamano il Brain Freeze.

Sappiamo quanto sia importante bilanciare la dieta del nostro micio, quali alimenti sono tollerati e quali cibi sono assolutamente vietati ai gatti. Ma, una domanda sorge spontanea. In estate il gatto può mangiare il gelato?

coni-di-gelato

Questo alimento, nasconde ben tre insidie che sono dannose per il gatto e che quindi sarebbe meglio evitare.

Contiene lattosio

gatto-che-beve-latte

Il gelato è costituito da tre elementi principali quali il latte, la panna e lo zucchero alla quale vanno aggiunti poi i diversi aromi ed ingredienti. Alcuni gusti prevedono poi anche la presenza dei tuorli dell’uovo. La percentuale di lattosio nel gelato è molto alta e considerando che il latte rientra in uno degli alimenti non tollerati dal micio, basterebbe solo questa motivazione per non somministrarglielo. Infatti può provocare diarrea e non pochi problemi intestinali.

Contiene zuccheri

Tutti i gelati contengono una percentuale di zucchero. Lo zucchero è altamente nocivo per i gatti e il suo consumo può provocare coliche e flatulenza; per non parlare poi del rischio di diabete. Ribadiamo inoltre che qualsiasi tipo di dolce è assolutamente vietato nell’alimentazione del gatto!

gatto-con-dolce

Provoca il Brain Freeze

Nel web non mancano video che mostrano gatti mangiare gelati e che improvvisamente strabuzzano gli occhi e spalancano la bocca, quasi come se stessero per lanciare un grido. Può sembrare divertente, ma in realtà potrebbe essere un comportamento davvero nocivo per la salute del gatto.

gatto-con-gelato

Infatti, quel comportamento dall’apparenza innocuo, nasconde una motivazione chiara e precisa; nel gatto,così come per l’uomo, assumere cibo freddo con una certa velocità, provoca quello che la medicina chiama più comunemente brain freeze, ovvero cervello congelato.

gatto-che-lecca-cono-gelato

In realtà il nome tecnico è ganglioneuralgia sfenopalatina e, come dice il nome stesso, va ad interessare i tessuti, i vasi sanguigni, i nervi e naturalmente il cervello.Ciò provoca uno spasmo, che se anche dura pochi secondi, porta comunque il gatto ad avere una situazione di dolore e disagio.

Quindi è importante desistere nel dare il gelato al gatto. Ne va della sua salute! Alcuni sostengono che se invece il gelato è preparato in casa, realizzato senza zucchero, con latte senza lattosio è possibile somministrarglielo in piccolissime dosi. Naturalmente dopo averlo tirato fuori dal frigo parecchi minuti prima.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati