I gatti possono mangiare la cicoria oppure per loro è nociva?

I gatti possono mangiare la cicoria? Sono molte le verdure permesse nella dieta di Miao, ma questa? Scopriamo insieme tutti i dettagli

gatto sdraiato su letto

L’alimentazione dei nostri amici a quattro zampe è prioritaria, e deve continuare a esserlo visto che è lo specchio del loro benessere generale. In quest’ottica, i gatti possono mangiare la cicoria? Sono molte le verdure consentite nella dieta di tutti i giorni di Miao e queste fanno parte della lista. Come sempre, però, dobbiamo fare attenzione alle quantità e chiedere sempre il parere del nostro veterinario di fiducia, che conosce anche eventuali pregressi clinici e caratteristiche di razza.

La cicoria, nella fattispecie, è una verdura ricca di proprietà nutritive e contiene molte vitamine utili per mantenere l’equilibrio psicofisico della nostra piccola palla di pelo. Non per questo deve essere considerata un passepartout. Quando si tratta di cibi, infatti, non bisogna mai esagerare.

La cicoria è consentita o no?

gatto mangia cicoria

I gatti possono mangiare la cicoria? Ormai la risposta in breve si conosce, ma cerchiamo di approfondire la questione e capire perché questa verdura dalle mille proprietà è consentita, ma con parsimonia. Esattamente come il miglio, siamo di fronte a un alimento che – se ingerito in grandi quantità – può creare dei disturbi gastrointestinali parecchio fastidiosi, ma se teniamo conto delle indicazioni dello specialista il nostro adorato Miao potrà godere dei suoi tanti vantaggi.

Si tratta, infatti, tra le altre cose, di un ingrediente che – inserito nella dieta quotidiana del nostro amico a quattro zampe – può aiutare a pulire l’intestino dalle scorie. Il nostro veterinario di fiducia, quindi, potrebbe consigliarci questa verdura proprio quando il gatto sta uscendo da qualche giorno di mal di stomaco.

Il fatto che sia molto salutare, però non vuol dire che a Micio debba per forza fare bene. Se non l’ha mai mangiata prima, facciamo una prova allergica con piccolissime quantità. Qualora non dovessimo assistere a nessuna reazione anomala, possiamo procedere con le dosi prescritte, altrimenti facciamoci dare un’alternativa valida e non dannosa per lo stomaco delicato della nostra palla di pelo.

Mai esagerare è la regola da tenere sempre a mente, e che sempre deve essere rispettata. Infatti se la cicoria, come anche altri tipi di verdure, viene mangiata in quantità eccessive, può portare a fastidiosi disturbi. Questi, se molto gravi, possono anche richiedere l’intervento dello specialista. Non dimentichiamo che l’improvvisa inappetenza, gli episodi di diarrea e vomito e la spossatezza possono provocare la disidratazione di Miao. Una condizione che, se trascurata, può portare a scompensi notevoli e, nei casi più gravi, anche alla morte. Non c’è mai da scherzare con l’alimentazione, vale sia per noi bipedi che per i quadrupedi.

Eventuali effetti collaterali

gatto in campagna

I gatti possono mangiare la cicoria, ormai è assodato. E, dopo aver parlato dei rischi che si corrono quando non si seguono le indicazioni dello specialista, è bene ribadire che gli effetti collaterali si presentano solo se esageriamo con le quantità e se non ci accertiamo di un’eventuale allergia all’alimento. Il peggio arriva solo se i primi sintomi vengono trascurati e se non si interrompe subito la somministrazione del cibo che li ha creati. Basta un po’ di attenzione e di disciplina: il nostro amico a quattro zampe starà sempre bene e avrà sempre moltissimo appetito, a volte anche troppo e fuori orario.

I disturbi che possono sopraggiungere nell’eventualità di un’indigestione – lo abbiamo già indirettamente detto – sono episodi di nausea, vomito, diarrea e meteorismo; dolori alla pancia più o meno persistenti con crampi. In questi casi, chiamiamo subito il veterinario di fiducia e, in base a una anamnesi il più possibile dettagliata da parte nostra, stabiliamo insieme a lui se è il caso di fare un salto in ambulatorio per una visita. Non ricorriamo mai al fai da te, potrebbe non fare altro che peggiorare la situazione e allontanarci dalla risoluzione del problema. Il quadro clinico completo può averlo solo lo specialista. Affidiamoci alla sua esperienza e quella con la cicoria potrà essere solo una brutta esperienza breve e isolata.

Tutti i vantaggi

gatto mangia crocchette

Messi in guardia su tutti i possibili pericoli, adesso è il momento di concentrarsi sulle numerose qualità della cicoria e sui benefici che possono apportare alla salute del nostro amico a quattro zampe. Si tratta, infatti, di una verdura che presenta una grande quantità di vitamine – tra le quali la A, la K e la C – e anche molte fibre utili per favorire la motilità intestinale del nostro amico a quattro zampe. Le vitamine servono a mantenere forti ed elastici i muscoli e aiutano il nostro adorato Micio a mantenere la concentrazione.

Si tratta di un alimento prezioso anche per la vista, per mantenere in salute il colon, valido a livello ematologico e per rafforzare il sistema immunitario. La cicoria può essere data al gatto sia cotta che cruda. Nel secondo caso, però, potrebbe non piacere al nostro amico a quattro zampe a causa del suo sapore un po’ ostico e del palato esigente di Miao. L’ideale, quindi, sarebbe cuocerla a vapore. Possiamo anche decidere di tritarla e amalgamerla con la pappa di tutti i giorni.

I benefici di frutta e verdura

gatto odora verdure

In commercio esiste un sacco di cibi industriali, studiati appositamente per fornire al nostro amico a quattro zampe il fabbisogno giornaliero. Diventa diverso, però, se optiamo, in toto o in parte, per una alimentazione naturale. In quel caso il cibo è casalingo, espresso e siamo noi a dover calcolare per filo e per segno ogni componente della pappa. Si tratta di una responsabilità non di poco conto, soprattutto a lungo termine, quando il veterinario di fiducia farà il check-up completo per capire se ci sono delle disfunzioni nella nostra palla di pelo.

Soprattutto in un frangente del genere, è importante conoscere quali verdure possono mangiare i nostri fedeli amici. Sappiamo che i gatti possono mangiare la cicoria, ma sono tante le opzioni vegetali da cui trarre spunto. In generale, quando parliamo di vegetali, per il nostro amico a quattro zampe dobbiamo prediligere quelli a foglia larga: più digeribili e ricchi di tutti i componenti di cui necessita.

Prioritarie sono le proteine di origine animale, che contengono la taurina; ma non devono mancare vitamine, grassi e oli. Per non parlare poi delle fibre e degli antiossidanti: importantissimi.