I gattini randagi Octav e Romus, dopo il loro salvataggio, cercano una nuova casa (FOTO)

octav romus foto

Salvare un gattino randagio dalla strada è un gesto molto bello. Quando si ha a che fare con due fratellini come Octav e Romus, invece, si ha la consapevolezza di essere delle persone molto speciali.

La loro storia cominciò a Montreal, in Canada. Sin dalla loro nascita, Octav e Romus non si sono mai separati l’uno con l’altro.

gattini fratelli foto

Dato che sua madre scomparve nel nulla, i due gattini dovettero affrontare da soli la dura vita di strada. Alcune persone notarono il loro stato e decisero di agire, pubblicando sul web le loro foto.

Una volontaria di un rifugio animali, Nadia, si mise all’opera per prenderli tramite una trappola. I due fratellini, infatti, non si facevano avvicinare facilmente.

gattini cercano casa

Una volta presi, la ragazza li ospitò per qualche giorno, prima di affidarli all’associazione Chatons Orphelins Montréal.

Non appena arrivarono al rifugio, i due gattini entrarono subito nel cuore di tutti i ragazzi dello staff, grazie alla loro unione fraterna.

Celine Crom, una dei volontari, racconta che all’inizio i cuccioli erano molto spaventati, ma dopo aver fatto le visite mediche e fatto amicizia con tutti, cambiarono radicalmente.

unione fratelli gattini

Il loro tratto in comune è una piccola macchia nera su una narice, come si può notare nelle foto. I loro caratteri, però, sono ben distinti.

Romus, il gattino bianco e grigio, è un grande amante delle scoperte e delle esplorazioni, mentre Octav è decisamente più riservato e taciturno.

I due gattini sono ormai inseparabili e tutto quello che fanno, lo fanno insieme. Grazie ai ragazzi dello staff, si stanno abituando sempre di più agli umani.

cuccioli amici gatti

Sui social network, l’associazione ha postato le foto dei due cuccioli, chiedendo se qualcuno sia disposto ad adottarli.

La simpatica coppia ha ricevuto numerosi like e commenti al post, ma per il momento si sta ancora cercando il loro futuro proprietario.