La leggenda dei gatti dal pelo nero e bianco, quando l’amore incontra il mito

Una storia fantastica avvincente ed emozionante, anche i Celti provavano affetto per i gatti e ne riconoscevano una certa importanza

Oggi vi racconteremo una storia, o per meglio dire, una leggenda che vede come protagonista un micio, un gattino dal pelo completamente nero. Si tratta di un racconto mitico di origine celtica, questo attesta l’antichità del nostro amore per la razza felina, un affetto mai sopito che attraversa i secoli, i millenni, rimanendo sempre intatto.

Buigh era un gatto dal manto nero, occhi incredibilmente grandi di un giallo accecante; la leggenda narra come questo gattino condividesse la sue giornate con un uomo, il suo proprietario, dal quale non poteva separarsi. Erano fatti l’uno per l’altro, i sentimenti che li legavano erano più forti di qualunque altra cosa ma il destino avrebbe giocato un brutto scherzo alla coppia.

Un giorno il proprietario fu costretto a partire per mare. L’uomo, consapevole dei rischi, affidò Buigh a sua madre, che a sua volta lo tenne nel fienile per giorni, settimane. Il tempo trascorse ininterrottamente e dell’uomo non giunsero notizie quando, all’improvviso, qualcosa si seppe. L’amato amico del gatto naufragò, ma sulla sua condizione regnava l’incertezza.

gatto bianco nero su ramo albero

Il gatto nero allora decise di raggiungere una scogliera e lanciare un messaggio al mare e alla sua immensità. Promise di sacrificare la sua anima immortale pur di ritornare ad abbracciare il caro proprietario. Il mare rispose all’appello e con un’onda grandissima, trascinando negli abissi il piccolo felino.

Buigh si risveglio fra le braccia di un uomo; quest’ultimo sembrava felice, contento, rincuorato dal momento. Si trattava del proprietario che sorrise alla vista del suo migliore amico. Il gatto anche era contento, ma diverso…Il mare lo aveva trasformato e, per rispondere ai dubbi della coppia, intervenne con delle parole profonde.

gatto occhi gialli penetranti

“Non potevo sacrificare un animo così nobile, così puro, allora ho deciso di donargli un segno indelebile che la sua stirpe porterà per sempre nel tempo: una macchia bianca che rappresenta la schiuma marina e che simboleggia la saggezza, la bontà e la virtù“. L’eredità di Buigh si protrae ancora oggi in ogni gatto dal pelo nero e bianco.

LEGGI ANCHE: Fubine Monferrato, cede il trasportino ed il gatto Leo, spaventato, fugge via

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati