Lecce: un uomo ha ucciso un gattino randagio a colpi di bastone

Tra le strade del centro storico di Lecce un ha ucciso un gattino randagio senza alcun apparente motivo e solo per il gusto di farlo

A volte gli uomini si comportano in modo spregevole e senza alcun apparente motivo; a Lecce un uomo ha ucciso un gattino randagio a calci e un altro uomo ha filmato e ha assistito alla scena. Non c’è un motivo valido per cui l’uomo si sia comportato in questo modo, ma ancora questo circola liberamente e bisogna prestare la massima attenzione; anche per i propri gatti domestici che decidono di fare una passeggiata.

Poche ore fa una strada di Lecce è stato il luogo di un massacro orribile e senza fondamento; un uomo ha ucciso un gattino randagio a bastonate e lo ha fatto in pieno centro storico. Un privato cittadino ha assistito dalla propria casa alla scena e ha immortalato un fotogramma del soggetto che ha compiuto il vile gesto. Il peloso, soprannominato Pierluigi ha avuto la sfortunata di passare nello stesso momento sulla strada dell’assassino. L’uomo, probabilmente in un raptus di follia ha barbaramente ucciso Pierluigi. Caccia al killer dei gattini che ha massacrato oltre 50 pelosi in dieci mesi.

La persona che ha assistito alla scena ha allegato al fotogramma questa dichiarazione: “Un concittadino frustrato ha deciso di armarsi di bastone, evidentemente annoiato dalla sua domenica vuota, scegliendo di andare ad ammazzare di proposito un’anima innocente che viveva da anni nel centro. Era il classico gatto di quartiere che se ne stava per conto suo e si faceva voler bene da chiunque lo incontrasse. Chi è stato, è stato ripreso bene dalle telecamere vicine e del centro e verrà punito”. Il Regno Unito pensa di bandire i gattini ibridi parzialmente selvatici per la loro sicurezza.

Poi continua dicendo che “Nemmeno nel 2022, dopo due anni di pandemia ed una guerra in corso siete riusciti a conoscere amore, rispetto per il prossimo e civiltà. Siete rimasti preistorici, barbari, bestie e le vostre prede sono esseri innocenti, senza voce, che non si possono difendere. Tu che hai commesso questo gesto sei la feccia della società. Ma la ruota gira e ti ritorna tutto. Fate attenzione a tutti gli altri gatti nelle vicinanze del centro!”. Ci si augura che qualcuno possa riconoscere il malvivente e possa consegnarlo alla giustizia. Uccidere gatti con bocconi avvelenati sarà reato: lo dice il MoVimento 5 stelle.

Leggi anche Ucraina: due gattini trovano la salvezza grazie agli “angeli di Kiev”

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati