Paura dei gatti: come smettere di averla in pochi semplicissimi passaggi

La paura dei gatti è una paura molto comune a tantissime persone; superare questa paura potrà essere per voi e per il gatto una vittoria

Moltissime persone hanno paura di qualcosa e spesso questo qualcosa è associato ad un animale; nel mondo tantissime persone hanno paura dei gatti e non riescono proprio a non scappare quando ne vedono uno.

Nel caso in cui anche voi doveste avere paura nei confronti del felino, sappiate che non siete gli unici; attraverso però una serie di consigli sarà possibile cercare di combattere questa paura, che può condizionare la qualità di vita di una persona.

Fare una ricerca allargata di immagini


La prima cosa per combattere la paura dei gatti è quella di cercare su internet delle immagini che ritraggono i felini. Cercate quindi delle immagini sempre diverse e di gatti di razza diversa; ogni gatto è di una specifica razza, di uno specifico colore o con una specifica tipologia di peli.

È inoltre importante che le immagini ritraggano dei gatti che compiono azioni quotidiane, come mangiare o camminare; o ancora gatti che dormono o che giocano con altre persone. Una volta trovata l’immagine che più vi piace è consigliabile stamparla, preferibilmente a colori. Guardare le immagini che avete scelto ridurrà drasticamente la sensazione di ansia.

Guardate le immagini diverse volte

Guardare le immagini scelte per diversi minuti e per diverse volte al giorno è un passaggio fondamentale ed è consigliabile restare calmi ogni volta che si compie questo passaggio. Se vi doveste rendere conto che l’ansia inizia a prendere il sopravvento e che non riuscite a vedere le immagini, dovete insistere; in questo caso la determinazione è fondamentale per la risoluzione del problema. Provare ogni giorno quindi è importante per fare in modo che le ansie e le paure possano lentamente scemare, sempre di più.

Cercate quindi di attuare un calendario giornaliero, in modo tale da sapere sempre in anticipo per quanto tempo guardare l’immagine di un gatto. È consigliabile osservare le immagini per circa 10 o 15 minuti al giorno; questo esercizio fatto con perseveranza può sensibilmente migliorare il problema. Nel caso in cui vi doveste rendere conto che l’ansia inizia a prendere il sopravvento, è consigliabile iniziare a respirare profondamente; in questo modo sarà possibile ritrovare la calma e la lucidità, che risulta manchevole quando ci si fa prendere dal panico. Il potere del controllo è indispensabile per riuscire a superare le proprie paure; lo scopo è quello di diminuire a poco a poco la paura, fino a quando questa non cessa del tutto.

Fare un passo in più

Per riuscire a superare la paura per i gatti risulta indispensabile fare dei sacrifici; questi però devono essere graduali per evitare che la paura possa invece trasformarsi in trauma. Superato quindi il primo step, risulta doveroso fare un passo in più. Raccogliete tutte le foto che avete scelto precedentemente e stampatele con lo scopo di creare un vero e proprio collage.

Appendete quindi il collage in una parete in modo tale da vederlo ogni giorno per circa 10 – 15 minuti; in questo modo sarà possibile per voi abituarvi all’idea di vedere gatti e per evitare quindi uno shock. Una volta superato quest’altro step, è possibile fare un ulteriore passo in avanti che consiste nell’osservare i gatti attraverso i filmati e non più le foto. Cercate quindi sulla piattaforma Youtube dei brevi video piacevoli che riguardano i gatti; esistono milioni e milioni di video che possono fare al caso vostro e che possono aiutarvi nella gestione della paura dei gatti.

Chiedete aiuto ad un amico o un parente che ha un gatto

Chiedere aiuto per cercare di superare la paura dei gatti è indispensabile, soprattutto se a disposizione ci sono amici o parenti che hanno un gatto. Parlate quindi, alla persona da voi scelta, della vostra paura e chiedete qualche consiglio in merito per riuscire a superarla. Chiedete inoltre la possibilità di andare a trovarla ogni giorno, in modo tale da provare a restare a contatto con i gatti.

Sicuramente non risulta facile né dal punto di vista fisico, né da quello psicologico raggiungere l’amico o il parente, ma è importante che vi abituiate. Inoltre, bisogna sottolineare che l’esposizione alla paura fa abituare anche il corpo, il quale rilascia sempre meno cortisolo, l’ormone dello stress. Questo si manifesta e si moltiplica ogni volta che un soggetto manifesta uno stato ansioso o uno stato che provoca stress; tuttavia questo a sua volta tende a diminuire notevolmente ogni volta che lo stato di stress diminuisce.

Fate però in modo di trovare un gatto che sia amichevole e che sia propenso a nuovi incontri; un gatto sempre agitato, con un carattere ostico può compromettere la riuscita dell’intento e vanificare la riuscita del programma.

Primo approccio con il gatto


Il primo approccio è fondamentale e determinante per riuscire ad eliminare la paura dei gatti; la prima volta che si entra quindi a contatto con un gatto è importante che questo sia a debita distanza o comunque una distanza che non vi crei disagio o agitazione. Chiedete inoltre al vostro amico o parente di tenere il gatto in braccio; in questo modo sarà possibile essere più vicini al gatto ed evitare al contempo che questi possa avvicinarsi a voi eccessivamente.

Un altro consiglio da utilizzare riguarda l’utilizzo del trasportino. Chiedete quindi al vostro amico o parente di mettere il gattino all’interno di un trasportino in modo tale da potervi sedere accanto a questo. In questo modo sarà possibile restare accanto al gatto, ma evitare quindi il contatto fisico diretto. Restate quindi accanto al felino per circa 10 – 15 minuti e cercate di ripetere l’esercizio ogni giorno, sempre compatibilmente con gli impegni del padrone del gatto.

Altro approccio con il gatto

Superato questo primo approccio è giunto il momento di fare ulteriori passi avanti per riuscire a superare la paura dei gatti. Chiedete quindi al vostro amico o parente di tenere il gatto in braccio, mentre restate accanto a loro. In questo modo sarà possibile essere a contatto con il gatto, ma senza toccarlo direttamente e lo stesso gatto potrà osservare il vostro comportamento. Questo è il momento giusto per provare a toccare il peloso; quando vi sentite completamente a vostro agio è consigliabile provare ad accarezzare il gatto.

Lasciate quindi che questo si poggi sulle vostre gambe per qualche secondo o minuto e poi chiedete al vostro amico o parente di toglierlo. Riprendete quindi il gatto solo quando vi sentirete a vostro agio e solo quando sapete che il gatto può restare su di voi senza ansie.
È bene precisare che questo passaggio non garantisce il superamento della paura dei gatti, ma è comunque un grande passo in avanti. Fate in modo quindi di avvicinarvi ai gatti, ogni volta che ne avete l’occasione; è molto importante riuscire a combattere le paure quotidianamente, per evitare che queste possano comparire più forti di prima. Anche andare in un negozio di animali può aiutarvi nella gestione e nel controllo della paura, soprattutto se siete in compagnia e non siete da soli.

In definitiva, avere paura dei gatti è più che comprensibile; questa paura è molto diffusa in tantissime persone in tutto il mondo. Tuttavia, risulta molto importante riuscire a combattere le proprie ansie e i propri timori per riuscire a superarli nel modo migliore possibile. Molto spesso anche i gatti hanno paura delle persone, ma con un po’ di fiducia e costanza, anche loro riescono a superarla con successo.