Cosa fare se il pelo del gatto è annodato?

I gatti dedicano molto tempo alla pulizia personale ma spesso capita di vedere il pelo del gatto annodato. Ecco cosa fare quando succede

Nonostante i gatti amino molto la pulizia e dedichino parecchio tempo all’igiene personale, spesso capita di vedere il pelo del gatto annodato, arruffato e infeltrito. È una cosa che capita molto spesso, ma state tranquilli perché non è un problema grave. Vediamo insieme cosa fare quando succede.

Quando il pelo del gatto non è ben pettinato, può capitare che vi si accumuli sporcizia. I gatti sono molto precisi quando si tratta di pulizia personale, ecco perché passano tanto tempo a leccarsi e toelettarsi per rendere perfetto il proprio pelo. Trascurare questo aspetto infatti porta alla formazione di nodi che possono risultare fastidiosi. Se avete un piccolo felino in casa, prestate attenzione alla sua pulizia e alle condizioni del suo pelo in modo da mantenerlo sempre in salute.

Salute del pelo del gatto, muta e alimentazione

La salute del gatto passa anche dal pelo. Per questo motivo è importante che il pelo sia sempre morbido pettinato e pulito. In genere Micio tiene molto alla pulizia personale e pensa da sé alla toelettatura. Tuttavia può capitare di vedere il pelo del gatto annodato. Niente paura, non è niente di grave ma non tentate soluzioni affrettate, vedremo adesso insieme cosa fare per risolvere il problema.

Per sua natura, il gatto attraversa due fasi di muta del pelo durante l’anno: uno in primavera e uno in autunno. Questo processo non si può impedire ma sicuramente si può rendere meno fastidioso, sia per voi che per il vostro micio, pettinando il pelo ogni giorno.

Non dimenticate che anche l’alimentazione influisce sulla salute dei vostri amici a quattro zampe. Anche per quanto riguarda quella del pelo. Per rendere la muta meno stressante qualcuno suggerisce di dare al gatto del lievito di birra, al massimo ogni tre giorni. In ogni caso, prima di procedere con tentativi che potrebbero essere nocivi, è bene consultare un veterinario.

Per migliorare la salute del pelo, potete far mangiare al vostro gatto degli alimenti che hanno effetti positivi sulla pelle. Includete quindi nella dieta del vostro micio alimenti ricchi di grassi buoni e acidi grassi omega 3 e omega 4, come quelli presenti nell’olio di pesce o nel pesce azzurro. Anche in questo caso è bene chiedere prima consiglio al veterinario. Variazioni non previste della dieta potrebbero disturbare il vostro micio abituato ad una routine già accettata. Il rischio infatti è che possa avere problemi intestinali e arrivare a rifiutare di mangiare.

Pelo del gatto annodato: cause e rischi

Le soluzioni al pelo del gatto annodato ci sono, ma prima di parlarne cerchiamo di capire quali sono le cause che portano all’arruffamento del pelo.

Come abbiamo detto, leccarsi è una pratica molto importante per il gatto: lo aiuta a mantenersi pulito e con il pelo liscio. Tuttavia i gatti anziani o sovrappeso potrebbero avere delle difficoltà a raggiungere alcuni punti del proprio corpo. Se un gatto è malato, poi, potrebbe non avere la forza o la voglia di pulirsi. Tra i problemi più comuni che impediscono al gatto di leccarsi ci sono i dolori ai denti, l’artrite e la nausea.

Se a questo si aggiunge anche l’irregolarità nel pettinare il proprio gatto allora diventa quasi normale la formazione di nodi. Per nodi si intende la presenza di grumi di peli che si sono intrecciati tra loro e non si rimuovono con una semplice spazzola. Il pelo del gatto annodato è da tenere sotto controllo perché molto spesso provoca dolore, la pelle tira ad ogni movimento e si possono creare irritazioni o infezioni. Casi del genere possono diventare talmente estremi che il gatto si senta così a disagio da leccarsi e grattarsi più del dovuto, tanto da provocarsi lesioni o un granuloma da leccamento.

A volte il pelo del gatto annodato è sintomo della presenza di funghi sulla pelle. Se avete dei dubbi sulla causa della formazione di questi nodi, consultate un veterinario per essere sicuri che non si tratti di malattie della pelle, infezioni sia da batteri che da parassiti.

In alcuni casi il pelo infeltrito potrebbe provocare un cattivo odore che non andrà via neanche con un bagno. Anzi questo potrebbe anche peggiorare la situazione. I nodi, infatti, sono spesso sporchi e appiccicosi perché vi si accumula polvere o pelle morta.

Se i nodi sono davvero troppi e molto attaccati alla pelle, probabilmente l’unica soluzione efficace è quella di tosare il gatto.

Come rendere il pelo del gatto lucido e morbido

La prima cosa da fare per evitare la formazione di nodi nel pelo del gatto è la prevenzione. Spazzolare ogni giorno il vostro micio lo manterrà in salute.

Innanzitutto, se il gatto ha il pelo arruffato e annodato, potete provare a sciogliere i noti con le dita. È importante che siate sempre molto delicati, non tirate né strattonate il pelo perché potreste provocare danni alla pelle.

Se i nodi sono particolarmente intricati o il gatto ha il pelo lungo, allora è meglio usare un pettine a denti larghi. Partire dalla fine del nodo e man mano che lo districate, procedete verso l’interno. Se il vostro micio ha un pelo grosso e rigido, scegliete un pettine fatto apposta per il sottopelo spesso. Mentre spazzolate, inoltre, tenete in nodo vicino alla pelle per evitare di tirare la cute provocando lesioni. Nel caso in cui ad avere il pelo infeltrito fosse un micio a pelo corto, usa un cardatore di gomma, ottimo per eliminare il pelo morto proteggendo allo stesso tempo la pelle del felino.

Un altro aspetto fondamentale è mantenere asciutto il pelo del gatto. Come abbiamo già accennato, tentare con un bagno o con dell’acqua di districare i nodi non è utile, anche se il vostro micio emana cattivo odore. L’acqua infatti potrebbe peggiorare la situazione rendendo i peli ancora più appiccicati. In alternativa si potrebbero usare degli spray antistatici o anti-nodi, purché siano prodotti adatti agli animali. Altri tipi di spray e shampoo (per gli umani) potrebbero contenere ingredienti tossici e dannosi per i gatti.

Quando il manto del vostro gatto sarà privo di peli, basterà una buona toelettatura per rendere il pelo morbido e liscio.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati