Perché i gatti non sanno scendere dagli alberi

Gatto sull'albero

Perché i gatti che non riescono a scendere dagli alberi? Nonostante una spiccata agilità dimostrata nell’arrampicarsi verso l’alto sono molti gli esemplari incapaci di ritornare sulla terra ferma. Una situazione che potrebbe apparire buffa agli occhi di chi li osserva ma che nasconde un’incapacità reale, un’impossibilità fisica nel riguadagnare il terreno. Vediamo insieme le cause principali di questa situazione e le varie soluzioni.

Il gatto si arrampica sugli alberi, perché?

Gatto sull'albero

Ogni gatto che si rispetti adora saltare e arrampicarsi su mobili e mensole di casa, saltando da un divano ad un ripiano e dimostrando un’agilità senza pari. La sua gioia può aumentare se può contare sulla presenza di un’area verde, magari un balcone attrezzato con trespoli e tiragraffi a più livelli; ma anche sulla possibilità di annusare l’erba fresca di un giardino casalingo in attesa di un passerotto da scrutare.

La passione per le arrampicate e per i giochi dinamici non lo abbandona mai, per questo potrebbe sicuramente apprezzare la presenza di qualche alberello domestico da scalare oppure su cui limarsi amabilmente le unghie. Il gatto adora gli alberi ed in particolare quelli più alti dove poter mostrare tutta la sua agilità, tra un salto ed un’arrampicata dinamica. La vetta, il ramo più alto sono un’attrattiva irresistibile per l’amabile micione pronto a sfidare la forza di gravità senza paura alcuna pur di scrutare il mondo dall’alto.

Perché non riesce a scendere dagli alberi

Gatto sull'albero

Nonostante l’agilità, la passione per le altezze e le scalate sugli alberi sono molti i gatti che trovano grandi difficoltà nel ripercorrere il percorso al contrario, finendo bloccati sui rami più alti. Potrebbe risultare ironico ma per loro la discesa appare complessa e articolata, in particolare dal punto di vista motorio. Se la salita vede gli artigli agganciare saldamente la corteccia dell’albero, la discesa non può avvalersi di questa particolarità tecnica. Per poter sfruttare la presa il gatto dovrebbe muoversi in retromarcia puntano le zampe sul tronco così da muoversi al contrario.

Una soluzione logica ma non certo comoda per l’amico a quattro zampe e che appare complessa anche al gatto più esperto, in particolare ai gattini più giovani e meno pratici di arrampicate e salti. La particolare conformazione degli artigli rende più complessa la discesa in retromarcia, per loro è impossibile sfruttare la struttura ricurva delle unghie per aggrapparsi al tronco così da evitare cadute. C’è chi sfida la paura cercando di ripercorrere il tronco velocemente ed al contrario, altri invece si limitano a chiamare i soccorsi con miagolii continui a alto volume.

Trucchi e soluzioni

Gatto sull'albero

Per aiutare il gatto nella discesa in autonomia dall’albero è bene catturare la sua attenzione con i richiami consueti, oppure con il cibo preferito fino ad issare un trasportino aperto in modo che vi entri. Ma se il gatto non demorde lo si può aiutare con una scala, ovviamente se facilmente raggiungibile senza pericoli e facendosi aiutare da una seconda persona in grado di sorreggere saldamente la stessa. Se nessuno dei trucchi funziona è bene chiedere il supporto di qualche esperto di settore, come ad esempio i pompieri che potranno mettere il gatto in sicurezza senza problemi.