Razze di gatti d’appartamento: un elenco delle più belle, docili e amabili

Se l'idea di adottare un felino è un forte desiderio e non si ha uno spazio esterno da dedicargli, le razze gatti d'appartamento sono quelle ideali

Adottare un amico a quattro zampe è un forte desiderio, vogliamo avere qualcuno da amare di cui prenderci cura? Scegliere l’esemplare che più si adatta alle nostre esigenze, ma soprattutto che non soffra dello stile di vita che conduciamo, è fondamentale.

Quelle elencate di seguito sono certamente le più gestibili per chi vive in città e non ha molto spazio a disposizione. Questi esemplari, infatti, non hanno problemi a rinunciare all’avventura e alle esplorazioni più o meno occasionali.

È ovvio però che dobbiamo tenere conto dei loro bisogni: spazi adeguati, giochi e tiragraffi; ma soprattutto cure e attenzioni. Le razze di gatti d’appartamento non sono indipendenti, si tratta pur sempre di esseri viventi che dipendono in tutto e per tutto da noi.

Indice

Ragdoll

American Shorthair

Persiano

Maine Coon

Birmano

Burmese

Exotic Shorthair

British Shorthair

Gatti da appartamento, consigli utili

Ragdoll

gatto Ragdoll

Fra le razze di gatti d’appartamento c’è lui. È uno dei felini più grandi e pelosi che ci siano. Anche fra le razze di gatti giocherelloni, è una creatura meravigliosa, molto dolce e affettuosa; se le dedichiamo le attenzioni che brama ce ne sarà grata per sempre, magari distendendosi accanto a noi sul divano.

Attenzione però alla gestione del mantello. Non è l’ideale per chi non ama gestire il pelo in giro per casa. Ha un manto lungo e impegnativo, necessita di essere spazzolato spesso. Per qualsiasi dubbio o incertezza, è bene chiedere il parere del veterinario di fiducia.

American Shorthair

gatti American Shorthair

Fra i gatti che possono vivere in appartamento, lui merita il podio. Si tratta infatti di una delle razze più tranquille e flessibili che ci siano, è anche tra le più diffuse in Italia. Il suo carattere estroverso e amabile è il motivo per cui l’american shorthair è fra i prediletti dei gattari.

È un compagno di vita perfetto, capace di adattarsi all’ambiente che lo circonda: questa è certamente una delle caratteristiche più degne di nota. Oltretutto, ha un’aspettativa di vita straordinariamente lunga ed è raro che si ammali. È poco impegnativo, tranquillo e pacifico.

Persiano

gatto persiano

Se siamo alla ricerca di un felino davvero peloso, dal manto molto morbido, il persiano fa al caso nostro. Ci porterà tanta gioia e tanto amore: ha infatti un temperamento simile al cane, nonostante sia fra le razze di gatti d’appartamento, ed è in grado di dimostrare un attaccamento e una fedeltà fuori dal comune.

Una precisazione è d’obbligo però: è importante che impari a usare la toeletta fin da piccolo (e, a tal proposito, ecco come abituare il gatto alla lettiera senza traumi e velocemente). Ovviamente la pelliccia è bene venga spazzolata ogni giorno.

Maine Coon

gatto che vive in casa

È fra i gatti che non hanno problemi in appartamento più popolari in assoluto, questo perché è molto grande e maestoso. A dispetto di quanto si possa pensare però, è l’ideale per le famiglie che hanno dei bambini. Si tratta di un felino molto tollerante, amorevole e affettuoso. La sua personalità giocherellona e paziente lo rende irresistibile.

Come il persiano, necessita di una cura giornaliera; ed è bene fare in modo che in casa abbia tutto il necessario per vivere un’esistenza soddisfacente e confortevole. Non dimentichiamo di creare un ambiente a misura di quadrupede.

Birmano

gatto birmano

Fra le razze di gatti d’appartamento, questo è anche molto bello da vedere, una gioia per gli occhi: da ammirare continuamente. A renderlo speciale sono il suo muso rotondo, i suoi occhi blu a mandorla, un mantello soffice e dove perdersi in coccole e carezze.

Ha un carattere dolce, tranquillo e gentile. Siamo di fronte a un felino anche piuttosto affettuoso, che ama accoccolarsi sopra le gambe di colui che considera il suo papà umano. Anche se la taglia non è piccolissima, non ha bisogno di grandi spazi per vivere serenamente. Fino a quando ha l’amore del suo padrone e potrà giocare e divertirsi insieme a lui, tutto andrà bene.

Ancora questa razza è poco conosciuta, ma è semplice da accudire. La sua pelliccia, sprovvista di sottopelo, non ha bisogno di essere spazzolata tutto il giorno. Attenzione a un aspetto fondamentale: il Birmano non ama rimanere a lungo da solo, ha bisogno del contatto umano. A tal proposito, ecco 4 ragioni per cui i gatti soffrono di ansia da separazione.

Burmese

gatto sul divano

Fra i gatti che non hanno problemi in appartamento, anche il Burmese è molto bello. Infatti, possiede una corporatura atletica e compatta. Ha degli occhi rotondi e dal colore oro/ambra che catturano al primo sguardo. Si tratta di una razza da apprezzare anche caratterialmente. Dolce e coccolone, non si stanca mai della nostra compagnia.

Siamo di fronte a un animale estremamente socievole, che soffre la solitudine. Tuttavia, è anche molto atletico e attivo: non dimentichiamo di farlo giocare e muovere. Per fortuna in commercio esistono strutture e tiragraffi che si sviluppano in verticale: la metratura non è per forza un problema.

Il Burmese miagola piano piano e ama dormire e stare al caldo. Per lui, quindi, potrebbero tornare utili le coperte per gatti freddolosi. Per certi versi sono simili a dei cani, visto che diventano l’ombra dei padroni e li seguono ovunque in giro per casa.

Exotic Shorthair

gatto exotic shorthair

Fra le razze di gatti d’appartamento, questa è molto in voga negli ultimi anni, sono aumentate le richieste e viene molto apprezzata. In sostanza, siamo di fronte a un Persiano con il pelo corto. Anche le sue zampe lo sono e presenta una corporatura tondeggiante.

Il suo temperamento è tranquillo e amabile, se deve scegliere fra l’attività fisica e un bel pisolino opta certamente per il secondo. Tuttavia è bene che abbia dei giochi che tengano la sua mente allenata. Non dimentichiamo per nessun motivo una cuccia morbida e confortevole.

In alternativa, va bene anche il grembo di coloro che considera parte della famiglia. Ama essere preso in braccio e coccolato. L’Exotic è pacifico come il Persiano, ma il suo pelo corto è molto più facile da gestire. Inoltre non è di certo un felino particolarmente esigente.

British Shorthair

gatto British Shorthair

Fra le le migliori razze di gatti da appartamento troviamo anche il British Shorthair. Si tratta di un amico a quattro zampe che si adatta perfettamente all’ambiente domestico. Si presenta con una corporatura equilibrata, il muso grande, gli occhi rotondi e il pelo corto. Anche se la sua taglia è più grande rispetto alla media, è un animale pacato, non fa danni o rumore in giro per casa.

Questo felino passa la maggior parte del suo tempo a dormire e a riposare. Se può scegliere, si sdraia invece di correre in lungo e in largo per casa. Nonostante ciò è molto brillante e ha dell’energia da incanalare correttamente attraverso l’ausilio di giochi pensati appositamente per lui. Ha bisogno di stimoli sia fisici che mentali.

Gatti da appartamento, consigli utili

gatto e umano che si vogliono bene

Bisogna sempre ricordare che le razze di gatti d’appartamento devono comunque essere seguiti e accuditi. La metratura di casa non diventa un problema fino a quando Miao riceve le giuste attenzioni e gioca. 

Inoltre, prima di adottare un gatto, assicuriamoci che il proprietario (se siamo in affitto) e il regolamento di condominio accettino la sua presenza. È più facile che siano i cani a non essere bene accetti, ma visto che un pet è per sempre la prudenza non è mai troppa. Accogliamolo solo se siamo sicuri che sia per sempre.

L’appartamento va bene anche per due amici a quattro zampe, anzi: in questo modo si evitano problemi di solitudine quando siamo costretti a mancare per qualche ora. L’importante è fare attenzione alle presentazioni e fare in modo che si conoscano gradualmente.

I felini sono animali abitudinari che non amano le novità e hanno bisogno di tempo per abituarsi ai cambiamenti. Se ricevono coccole, amore, cibo e hanno una cuccia comoda non importa quanto grande sia la loro casetta. 

Tre gatti non sono troppi in assoluto, ma valutiamo bene la vivibilità e teniamo conto che la qualità della vita deve essere sempre al primo posto. Inoltre, se viviamo da soli, valutiamo di avere le energie emotive e le risorse economiche per più amici a quattro zampe. In genere, si consiglia di non tenere più di due gatti a persona, altrimenti potrebbero soffrire di eventuali mancanze.

LEGGI ANCHE: 5 aspetti che rendono i gatti degli animali domestici straordinari

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati