Sembrava un cinguettio invece era un gattino

Questa donna pensava di aver sentito il cinguettio di un uccello invece era un dolce gattino che cercava aiuto

La storia che vi racconterò oggi è da una parte buffa, ma dall’altra non troppo perché parla di un dolce gattino abbandonato che cercava disperatamente aiuto. Questa storia inizia con una donna alla quale un suono sembrava un cinguettio di un uccellino, invece era un dolce gattino. I piccoli pelosetti con i baffi, quando sono così piccoli, producono dei suoni ancora non ben definiti. Sono come piccoli bambini, che piano piano devo imparare ad emettere i suoni giusti a seconda di cosa vogliono dire. E per i piccoli di gatto è la stessa cosa. Devono imparare dalle loro mamme cosa dire e quando dire, e soprattutto come dirlo.

A maggior ragione se sono gattini abbandonati, che non hanno vicino la propria mamma, si ritrovano a fare questo tipo di suoni, non proprio esatti. Come questo gattino che potete benissimo vedere in foto, protagonista di questa storia. Il piccolo gattino era solo e spaventato e non poteva far altro che emettere dei suoni per farsi sentire da qualcuno, e farsi aiutare. Fortunatamente qualcuno lo sente, e anche se all’inizio non sembrava un gattino, queste persone vanno a fondo. E così, lo salvano miracolosamente.

Questo suono che sembrava un cinguettio ma invece era di un dolcissimo gattino di poche settimane di vita, ha salvato questo piccolo pelosetto. Infatti, se non avesse cominciato ad emettere questi piccoli miagolii nessuno lo avrebbe sentito. Una donna, infatti, disse di aver sentito questo suono provenire dal giardino vicino la sua abitazione e pensava fosse un uccellino. Ma quando si avvicinò, scoprì che era un dolce micetto che non aveva più la mamma ed era in condizioni disperate.

La signora chiama subito Sarah Kelly, la fondatrice di Murphy’s Law Animal Rescue della Carolina del Nord. Lei accorre immediatamente e riescono a salvare il piccolo. Infatti, il dolce pelosetto aveva gli occhi completamente chiusi e un’infezione delle vie aeree superiori ed era molto magro. Così, con molta pazienza e con molte cure, il piccolo riprende finalmente la sua vita in mano.

Ora il micetto dolcissimo si chiama Harvest, Harvey per gli amici. E cerca una casa dove vivere serenamente e soprattutto lontano dalla solitudine e dalla malattia che lo avevano attanagliato i suoi primi giorni di vita.

LEGGI ANCHE: Stormy, il gattino abbandonato dentro una busta

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati