Tiragraffi per gattini, come farglielo usare

Mobili e divani rovinati? Ecco una guida per insegnare al vostro animale domestico come utilizzare il tiragraffi per gattini.

tiragraffi gatto

I tiragraffi per gattini si configurano come validi alleati per chi ha un micio e in casa e non vuole che tendaggi, divani e mobili siano rovinati. I nostri amati animali domestici infatti, per indole e necessità tendono a graffiare qualsiasi cosa trovano sotto le loro zampetta, per giocare, per rilassarsi e per altri motivi che scopriremo più avanti.

Ecco perché è un’ottima soluzione quella di insegnare al gattino ad utilizzare il tiragraffi per gattini, un ottimo passatempo per lui e una grandiose soluzione per voi e per la salvaguardia di mobili, divani e biancheria di casa. Tuttavia, per il gatto, potrebbe non essere un processo naturale quello di utilizzare e adattarsi subito al tiragraffi, ecco perché in questo articoli vi spieghiamo qualche trucco e consiglio per educare il vostro animale domestico all’utilizzo di questo oggetto.

gatto usa tiragraffi

Tiragraffi, cos’è e perché si usa

Il tiragraffi per grattini si configura come un valido aiuto per risolvere il problema dei graffi in casa e dei mobili rovinati. Tuttavia il gatto va educato al suo utilizzo perché in un primo momento potrebbe non gradire la presenza di questo nuovo oggetto in casa.

Gli animali domestici, per loro esigenza naturale, hanno necessità di graffiare le superfici con le loro unghie. In questo contesto, il tiragraffi per gatti può essere una valida soluzione per evitare che il gatto faccio troppi danni agli arredamenti domestici.

Ma perché il gatto ama graffiare? Prima di entrare nel dettaglio dell’uso del tiragraffi, può essere interessante conoscere il motivo di questo comportamento per poi imparare ad educare il gatto all’utilizzo di questo oggetto.

I gatti amano graffiare mobili, tendaggi e superfici in generale principalmente per due motivi, entrambi legati al loro istinto animale. Il primo riguarda proprio le unghie: i gatti graffiano per affilare le loro unghie, se potessero vivere all’aperto infatti, probabilmente il loro passatempo preferito sarebbe quello di affilarsi le unghie sul tronco dell’albero. Ecco che quindi i nostri micini si fanno le unghie sui divani in stoffa, sui mobili di legno e sulle tende.

L’altro motivo invece riguarda il territorio, i nostri animali domestici infatti graffiando marcano il territorio. Dai polpastrelli secernono i feromoni e emettono un odore tipico e riconoscibile solo da altri gatti. Ora che abbiamo scoperto il motivo, vediamo insieme come insegnare ai nostri amici felini come usare il tiragraffi.

perché i gatti graffiano

Scegliere il tiragraffi per i gattini

Di tiragraffi per gattini ce ne sono tantissimi in commercio, basta recarvi presso un negozio per animali e cercare quello più adatto per il gatto. Per aiutarvi a sceglierlo, cercate di capire se il vostro gatto preferisce rifarsi le unghie sdraiato sul tappeto o arrampicato sulle tende. Una volta comprese le esigenze del vostro animale domestico, potete procedere l’acquisto.

Se siete amanti del fai da te, potrete scegliere di costruire un tiragraffi per il vostro animale domestico. In caso contrario invece, vi basterà recarvi in uno dei negozi per gli animali per comprare il nuovo strumento che farà divertire il vostro gatto e che salverà i vostri complementi d’arredo.

In commercio troverete quattro tipologie di tiragraffi: quelli a tappetino che sono i più economici ma anche i meno divertenti per i vostri cuccioli. Quello a colonna invece presenta una struttura minimalista, ma è sicuramente più interessante e divertente per il gatto. I tiragraffi a soffitto invece possono essere attaccati al soffitto, così da stimolare l’attività fisica del gatto che dovrà arrampicarsi. Infine c’è l tiragraffi ad Alberto, in assoluto lo strumento più divertente e stimolante per il vostro animale domestico, questo è costruito da elementi diversi come cuccia, scalette e altri giochi, i gatti amano giocarci e fare i riposini quotidiani al di sopra.

gatto graffia tende

Tiragraffi per gattini, ecco come educarli al loro utilizzo

Ora che abbiamo scoperto quali sono i tiragraffi per i gatti e abbiamo scelto i migliori per il loro utilizzo, scopriamo come educare l’animale all’utilizzo. Solitamente gli animali imparano da soli a usare il tiragraffi, ma all’inizio potrebbero avere qualche difficoltà.

Il consiglio è quello di posizionare l’oggetto proprio vicino al mobile o al divano che l’animale ama graffiare. Poi invogliate il gatto a giocare con questo nuovo strumento, metteteci una pallina o un suo pupazzetto appeso, così il gatto incuriosito si avvicinerà per capire di cosa si tratta. Così vedrete che una volta utilizzato, non lo lascerà più.

E se dopo aver fatto questo il gatto non usa il tiragraffi? Ecco alcuni consigli da seguire:

– Impregnatelo del suo odore, strofinate una sua coperta sull’oggetto, sentendo il suo profumo il gatto si avvicinerà percependo qualcosa di familiare.

– L’erba gatta può essere un buon modo per attirare il gatto sul suo tiragraffi, mettetela lì vicino o strofinale sopra all’oggetto.

– Giocate con il gatto e con il suo nuovo gioco, in questo modo lui sarà invogliato ad avvicinarsi all’oggetto e ad associarlo a qualcosa di positivo. Ogni volta che vedete che il gatto si avvicina premiatelo, con questa tecnica di rinforzo positivo l’animale capirà che siete felici di quello che sta facendo e sarò sempre più invogliato a utilizzarlo.

Se il vostro gatto non vuole utilizzare il tiragraffi, provate ad acquistarne uno diverso, magari più complesso e divertente, che lo stimoli mentalmente e fisicamente.

Conclusioni

Come abbiamo visto, un tiragraffi può essere uno strumento davvero molto utile per il vostro gatto e per la salvaguarda dei vostri complementi d’arredo. Il consiglio che vi diamo è quello di acquistarlo quando l’animale è ancora cucciolo, così facendo, crescendo con questo strumento in casa, sarà più facile per l’animale associarlo all’atto del graffiare e quindi sarà più propenso a farlo sempre sul tiragraffi anziché sui mobili.

Nel caso in cui adottaste un gatto adulto, o scegliere di acquistare un tiragraffi solo in un secondo momento allora, dovrete provvedere ad educare il gatto all’utilizzo del tiragraffi con i consigli che vi abbiamo dato qui sopra. Ricordate che un premio, come una carezza, un biscottino o una sardina, può essere davvero un fantastico incentivo per il vostro gatto a utilizzare questo nuovo oggetto che diventerà non solo un gioco fantastico per i vostri micini, ma vi aiuterà a non rovinare più i mobili della casa.