Un rifugio di gattini randagi riceve da Ikea 10 piccoli lettini (VIDEO)

Ikea ha donato 10 lettini per i gatti randagi del rifugio Etobicoke Humane Society per riparare i cuccioli dal freddo, il filmato

gattino ikea letto

Oggi, il numero di animali randagi in circolazione è ancora molto alto. Spesso, basta un piccolo gesto per fare la differenza, come nel caso di Ikea, che ha fatto una donazione davvero speciale per dei gattini randagi.

gattini nei lettini

La nota azienda svedese, specializzata per la vendita di mobili, ha donato ben 10 piccoli lettini ad una struttura per gatti randagi in Canada.

L’Etobicoke Humane Society si trova a Toronto. Fino ad ora, i gattini hanno sempre vissuto in condizioni poco accettabili nel rifugio.

gattino riposo letto

In inverno, ad esempio, erano costretti a dormire per terra sul marmo, rischiando di ammalarsi a causa del freddo.

I lettini hanno le dimensioni perfette per ospitare sia un gattino che un cane di piccola taglia. Il nome degli articoli è Duktig Doll Bed, che significa letto per bambole.

gatti nel letto

Oltre ai letti, Ikea ha anche regalato $300 al rifugio per compensare le altre spese che il posto deve sostenere.

gatto pisolino foto

Inizialmente, i proprietari pensavano che i gatti non sarebbero mai saliti sui letti. Al contrario, li adorano e vi ci fanno lunghi pisolini.

Come dimostra il video seguente, ora i gattini avranno finalmente un riparo durante le fredde nottate invernali.

Il bellissimo gesto da parte dell’azienda svedese non è di certo passato inosservato. Sul web, infatti, le foto hanno fatto il giro dei siti in pochissimo tempo.

Ikea si è resa protagonista di un gesto davvero singolare, come commenta la maggior parte degli utenti.

Azioni come queste ci dimostrano, quindi, che con la forza di volontà ed un po’ di fantasia si può fare di tutto.

gattini lettini dormono

I gattini, ora, si sentiranno più al sicuro e al caldo e, magari, anche un po’ più umanizzati, visto che dormono come noi.

Due cuccioli, Frankie e Catsby, sono adorabili quando si abbracciano per dormire assieme, ci racconta un ragazzo che lavora per il rifugio.