Ashera, quanto vive? Salute e malattie

Le informazioni utili a chi intende adottare un Ashera, quanto vive e a quali patologie è soggetto il gatto più costoso del mondo

un gatto ashera che vive in casa

La razza felina più recente, rara e costosa del mondo è l’Ashera: quanto vive il “gatto giaguaro” e cosa c’è da sapere sulla sua salute?

Attualmente non si hanno molte informazioni sulle malattie e i disturbi verso i quali è predisposto, gli studi su questo particolare felino sono ancora in corso.

Un gatto creato in laboratorio

L’Ashera in natura non esiste, la razza felina è stata selezionata dall’uomo e creata appositamente per l’ambiente domestico.

L’ibrido è stato sviluppato nel 2006 all’interno dei laboratori della Lifestyle Pets a partire dall’incrocio tra esemplari di Servalo africano e Gatto Leopardo asiatico.

I cuccioli ottenuti dall’unione di queste due specie di felini selvatici sono poi stati a loro volta incrociati con alcuni esemplari di comune gatto domestico.

gatto ibrido di razze feline selvatiche

Così è nato l’Ashera, un gatto di grandi dimensioni con un mantello maculato che ricorda quello del leopardo e un carattere docile adatto all’ambiente familiare.

Nonostante il suo aspetto selvatico possa far paura, l’Ashera è un gatto dal carattere docile e coccolone e che si affeziona molto alla famiglia.

Per via delle sue dimensioni, però, non è un gatto che possa vivere ovunque: è alto e imponente, di certo non può restare chiuso in un piccolo appartamento.

Ha bisogno di spazi in cui potersi muovere liberamente senza restrizioni, anche per evitare che distrugga tutto ciò che gli capiti a tiro.

Chi sceglie di acquistare un Ashera deve tener conto del suo carattere giocoso ed espansivo, mettendo in conto che qualche danno è di certo assicurato.

In verità è molto probabile che si tratti di famiglie che non hanno alcun problema di spazio, viste le cifre esorbitanti che si devono spendere per questo gatto.

Un Ashera costa in media 20.000 dollari e ci sono esemplari che per rarità e caratteristiche arrivano addirittura ai 100.000 dollari.

Cifre da capogiro che non tutti possono permettersi, considerando anche il fatto che l’Ashera non si trova ovunque.

Soltanto la Lifestyle Pets è autorizzata a venderlo e non più di 100 esemplari all’anno. Per questo le liste d’attesa sono davvero lunghissime.

Ashera: quanto vive

Gatto Ashera, salute di ferro: secondo le stime più attendibili questo grande micio vive in media ben 25 anni.

ashera che gioca in giardino

Molto di più rispetto all’aspettativa di vita dei comuni gatti domestici, anche se il record attualmente appartiene a un Burmese che ha raggiunto i 35 anni di età.

Inoltre secondo una recente ricerca l’aspettativa di vita di cani e gatti è raddoppiata negli ultimi 40 anni, conseguenza delle maggiori cure e attenzioni che gli riserviamo.

Un Ashera è un gatto impegnativo, chi ne accoglie uno in casa deve essere consapevole che richiede sforzi e costi maggiori rispetto a un gatto comune.

L’Ashera mangia incredibili quantità di cibo poiché deve soddisfare un fabbisogno energetico maggiore, vista la sua mole.

Ashera: la versione ipoallergenica

La Lifestyle Pets, l’unica autorizzata alla vendita degli esemplari di Ashera, ne vende anche una versione ipoallergenica.

gatto dorme sul divano

Oltre all’Ashera Standard esiste anche l’Ashera GD Ipoallergenic creato apposta per chi soffre di allergie ai gatti.

Costa un po’ di più del normale Ashera ma risolve del tutto il problema di chi abitualmente non potrebbe permettersi di accogliere in casa un felino.

Ricordiamo che nel costo del gatto sono inclusi vaccinazioni, microchip, certificato di autenticità e manuale per il mantenimento, ma non le spese del viaggio.

Ashera: salute e consigli

L’Ashera è un gatto di recentissima creazione e gli esperti sono ancora al lavoro nello studio delle sue caratteristiche ed eventuali patologie.

Al momento non possiamo affermare a quali sia più soggetto rispetto ad altre, come accade invece per tutte le altre razze feline.

L’Ashera è un gatto longevo perciò da questo possiamo dedurre che a grandi linee abbia una salute robusta e che si ammali raramente.

cucciolo che gioca sul letto

Ma gli esemplari sono pochi e occorre fare uno studio più approfondito e in larga scala per avere un quadro completo e preciso della situazione.

Quel che sappiamo con certezza è che l’Ashera è un gatto propenso alla vita sedentaria e per questo tende a ingrassare.

In questo senso il suo aspetto inganna parecchio perché guardandolo non possiamo far altro che immaginare una belva irrefrenabile.

Al contrario l’Ashera adora oziare, dorme tantissimo ed è molto più pigro degli esemplari di altre razze feline.

Per questo motivo la sua alimentazione va curata in ogni minimo dettaglio, considerando anche che è vorace e tende a mangiare molto.

Per restare in salute il gatto Ashera deve essere coinvolto giornalmente in esercizi e attività che lo tengano in movimento.

In questo modo beneficia di molteplici vantaggi, primo tra tutti accelera il metabolismo e si mantiene in forma evitando il sovrappeso e le sue conseguenze.

Inoltre il movimento e l’attività fisica contribuiscono a mantenere l’Ashera in salute anche dal punto di vista mentale.

Un Ashera che si sente coinvolto dal padrone e che impara nuovi giochi tiene la mente sempre attiva ed è maggiormente stimolato.