Come abituare il gatto ad uscire di casa e poi tornare?

Se siete alla ricerca di un metodo utile per abituare il vostro gatto ad uscire e poi a ritornare in casa, ecco una guida molto utile per voi

Gatto che rincorre una farfalla

Se avete appena preso un gatto e lo volete abituare ad uscire di casa, senza dovervi preoccupare se ritornerà o no, allora siete nel posto giusto.

Nell’articolo di oggi, infatti, vi mostriamo alcuni consigli utili per rendere il vostro felino indipendente e allo stesso tempo attaccato a voi e alla vostra casa.

Un gattino tra le foglie

In fin dei conti la bella stagione sta finalmente arrivando e i vostri amici a quattro zampe sono sempre più desiderosi di starsene un po’ fuori. Eppure voi siete così preoccupati e il pensiero di lasciarli liberi non vi piace per niente. E se poi non dovesse tornare?

Iniziamo cercando di tranquillizzarvi: i gatti hanno nel proprio istinto l’uscita, così come hanno l’istinto di tornare sempre a casa. È vero, il mondo in casa è sicuramente più sicuro del mondo là fuori. Se decidete di non farlo uscire, però, private il vostro amico a quattro zampe di una parte importante della proprio felicità.

Gatto su un albero

Certo, ogni situazione è un caso a sé. Non tutti hanno la possibilità di lasciare il proprio gatto fuori in libertà, magari perché abitano lungo una strada particolarmente trafficata.

In ogni caso, appurato che non tutti possono farlo, esistono alcuni accorgimenti che potete prendere per abituare il vostro gatto ad uscire di casa e poi a tornare.

Gatto in un prato

È bene precisare che, se avete preso un gatto da poco, la cosa più importante è assicurarsi che abbia tutti i vaccini in regola prima di lasciarlo libero.

La prima volta provate a stare vicino a lui, assicurandovi che non si allontani troppo. Se il gatto riconosce il proprio nome, ogni tanto chiamatelo e fatelo venire da voi. Anche per i gatti, infatti, il richiamo è molto importante.

Due gatti su un muretto

Cercate sempre di lasciare al vostro amico a quattro zampe un valido rifugio in caso di pericolo. Una gattaiola o semplicemente un luogo riparato e coperto in cui potersi nascondere. Ricordatevi, inoltre, di utilizzare degli antiparassitari prima di lasciarlo libero.

Cercate di avere un po’ di pazienza e soprattutto di non affrettare i tempi. Non abbiate paura di lasciarlo andare fuori, il vostro amico a quattro zampe deve sentirvi sicuri per essere lui stesso sicuro!