Don Sphynx, salute: aspettative di vita e come prendersene cura

La salute del Don Sphynx dipende prima di tutto dalle cure che gli rivolgiamo: ecco un piccolo vademecum con tutto ciò che dobbiamo sapere

gatto senza pelo

L’elegante e affascinante Don Sphynx è un gatto che in genere gode di buona salute, tanto da avere un’alta aspettativa di vita.

Tuttavia le peculiarità della razza ci devono far prendere in considerazione alcuni fattori fondamentali per prendercene cura al meglio.

Uno fra tutti il gene della “nudità” che rende il Don Sphynx un gatto senza pelo (o con una leggerissima peluria) quindi con la pelle particolarmente delicata.

Tra gli altri che dobbiamo tenere in considerazione la sua salute anche la sua incredibile voracità, il bisogno di attenzioni e la sensibilità alle temperature estreme.

Vediamo come avere cura del Don Sphynx per garantirgli un buono stato di salute e assicurargli una vita sana e felice.

Il gene della “nudità”: cosa comporta

La prima cosa a cui pensiamo quando sentiamo parlare del Don Sphynx è il suo aspetto tanto particolare.

gatto con le orecchie grandi

Come il Canadian Sphynx, anche questo gatto possiede un gene che ne determina la “nudità”, ovvero nasce senza pelo o con una leggerissima peluria.

Questa può scomparire del tutto con il passare dei primi mesi di vita oppure restare presente in parte sotto forma di sottile lanetta.

In ogni caso la salute del Don Sphynx dipende prima di tutto dalle cure che gli rivolgiamo proprio in funzione della sua assenza di pelo.

Il primo fatto incontestabile è che la sua pelle è esposta direttamente ai raggi solari e nelle giornate di forte caldo, soprattutto in estate, rischia di danneggiarsi.

Tuttavia rispetto al simile Canadian Sphynx questo micio ha una pelle più spessa e resistente, che riesce ad autoregolarsi e può sopportare le alte temperature abbastanza efficacemente.

Al contrario il Don Sphynx rischia di incappare in spiacevoli problemi di salute durante le stagioni più fredde.

Non è un caso che cerchi continuamente fonti di calore, cosa che si traduce anche in un attaccamento spesso eccessivo alla presenza del padrone.

Il Don Sphynx è un gatto di base parecchio affettuoso e coccolone ma questa ricerca del contatto umano è dovuta anche al fatto che si tratta di un gatto parecchio freddoloso.

Se decidiamo di adottarne uno dobbiamo tener conto di questa caratteristica e assicurargli di avere a disposizione delle fonti di calore facilmente raggiungibili (oltre alle nostre gambe).

Le malattie tipiche del Don Sphynx

La razza Don Sphynx (o Donskoy) è di origine piuttosto recente perciò gli studi riguardo alle malattie tipiche degli esemplari sono ancora in corso.

padrone che coccola il suo gatto

Nella casistica generale non sono state rilevate particolari patologie genetiche o ereditarie in merito alla razza, o comunque i dati raccolti ancora non sono sufficienti per fare una stima.

Tuttavia la “nudità” di questo gatto e la particolare sensibilità al freddo e alle basse temperature lo rendono particolarmente predisposto a raffreddori e altri disturbi respiratori.

Non è raro, dunque, vedere un Don Sphynx con il naso che cola oppure in preda ad attacchi di tosse e starnuti.

Tutti sintomi lievi che indicano la presenza di un’infezione respiratoria, assolutamente da non sottovalutare perché le condizioni del micio non si aggravino.

Le infezioni delle vie respiratorie non sono una cosa di poco conto e possono diventare molto pericolose, mettendo a rischio la sua stessa vita.

Don Sphynx: salute e cura della pelle

Oltre a renderlo un gatto sensibile al freddo, la pelle “nuda” fa sì che il Don Sphynx abbia bisogno di particolari cure per la sua salute.

cucciolo di don sphynx

Una pelle così esposta e priva di peli è tendenzialmente molto grassa perciò, sebbene non occorra letteralmente spazzolarlo come gli altri gatti, ha comunque bisogno di essere regolarmente pulita.

Per farlo dobbiamo utilizzare prodotti specifici per gatti e a PH neutro, in modo da non alterarne le caratteristiche e a non provocare al gatto allergie o dermatiti di alcun tipo.

Naturalmente è imprescindibile chiedere consiglio al nostro veterinario di fiducia, l’unico in grado di darci i consigli migliori per la sua salute.

Possiamo dire, in un certo senso, che il Don Sphynx sia un gatto che “suda” cioè la sua pelle rilascia una sostanza sebosa che spesso emana un cattivo odore.

Questa sostanza va rimossa quotidianamente, bastano anche delle semplici salviette umidificate a PH neutro specifiche per gatti.

Don Sphynx: salute e cura delle orecchie

Proprio come la pelle, anche le orecchie del Don Sphynx hanno bisogno di cure e attenzioni specifiche.

mamma gatta si prende cura del suo gattino

Sono prive dei tipici peli sia esterni che interni, che in genere le proteggono da spiacevoli “intrusi” come polveri e detriti.

Le orecchie sono una delle parti del corpo più sensibili dei gatti e vanno sempre controllate e pulite al meglio.

A maggior ragione se il gatto è “nudo” come il Don Sphynx e le sue grandi orecchie dritte sono maggiormente esposte allo sporco.

Basta un cotton fioc oppure una garza inumidita di acqua tiepida per eliminare la polvere che si accumula sui padiglioni auricolari.

Attenzione a non andare mai troppo a fondo perché questo potrebbe compromettere il corretto funzionamento dell’apparato uditivo.

Su consiglio del veterinario, quando occorra, possiamo anche utilizzare dei prodotti specifici per eliminare l’accumulo di cerume nella parte interna delle orecchie.