Gatto adulto aggressivo con un gattino: come farli andare d’accordo?

Gatto adulto aggressivo con un gattino, cosa c'è da fare? Ci sono dei modi per far andare d'accordo i due mici? Scopriamolo insieme.

gatto adulto aggressivo con un gattino

Gatto adulto aggressivo con un gattino: può essere considerato normale o qualcosa non va? Perché Micio improvvisamente è diventato così strano e intollerante? I motivi possono essere svariati, non resta che scoprirli. Potrebbe soltanto essere una fase passeggera o il problema potrebbe essere più grave. Se il tuo gatto adulto è aggressivo con un gattino più piccolo, ha sicuramente bisogno che tu intervenga. Scopriamo in che modo puoi farlo.

Gatto adulto aggressivo con un gattino, perché?

Se un gatto adulto diventa aggressivo con un gattino, i motivi possono essere svariati. Possono variare dal più banale al più serio. Per poterli comprendere bisogna guardare il tutto da una visuale un po’ più ampia. Un gatto, in genere, diventa aggressivo tendenzialmente per dei motivi ben precisi.

Gelosia, difesa del proprio territorio, paura di perdere il proprio cibo, potrebbero essere dei motivi “validi”. Non sapendo come difendersi, ricorre ad atteggiamenti aggressivi.

gatto e gattino

Questo non significa assolutamente che l’atteggiamento negativo del felino debba essere giustificato. Significa semplicemente che risalire al motivo vero che ha scatenato l’aggressività, può facilitare la ricerca di una soluzione.

Analizziamo quindi i vari motivi che spingono il gatto adulto a divere aggressivo con un gattino e capiamo come intervenire. Soprattutto, capiamo se è necessario che intervenga un esperto.

Gelosia

La gelosia può giocare brutti scherzi non solo tra gli esseri umani, ma anche tra i piccoli felini. Se da qualche giorno è arrivato in casa un nuovo gattino, è molto probabile che il micio già presente in casa ne risenta.

Sappiamo che il gatto adulto conosce già la casa, le sue abitudini e che sa perfettamente come muoversi. Ovviamente, per un gattino appena arrivato, la situazione è ben diversa.

Dobbiamo dedicargli molto tempo, aiutarlo a crescere e pian piano educarlo. Soprattutto se il gattino è nato da poco, ha bisogno di tante cure, persino che lo assistiamo durante i primi pasti.

gatto adulto aggressivo con un gattino

Tutto questo, il nostro gatto adulto, potrebbe non capirlo. Abituato a stare in casa da solo, potrebbe sentirsi escluso e pensare che lo abbiamo sostituito. Non passiamo più tutto il nostro tempo con lui e adesso doniamo le nostre attenzioni a qualcun altro. Così, Micio, riverserà la sua frustrazione sul gattino più piccolo. Cosa possiamo fare?

Certamente, un nostro intervento, può cambiare le cose. Può farlo soprattutto se il nostro gatto, in realtà, non ha mai manifestato segni di aggressività. La chiave sta nel non far sentire escluso il nostro gatto.

Evitiamo quindi di far pesare la situazione e dedichiamo ancora del tempo al micio adulto. Quando il piccolo mangia, prepariamo anche il pasto del gatto adulto. Quando accarezziamo il cucciolo, non dimentichiamo mai di dare una carezza anche al grande. Così, pian piano, la minaccia verrà sostituita magari con una bella e nuova amicizia.

Difesa del territorio

I felini sono degli animali che badano moltissimo alla territorialità. Una volta stabiliti in un luogo, farebbero di tutto per poterci stare. Così accade anche all’interno della nostra casa, nonostante spesso neanche ce ne accorgiamo.

Iniziamo a rendercene conto proprio quando un nuovo gattino entra in casa. Micio, che sta già da anni all’interno dell’abitazione, percepisce il territorio in cui vive come suo. Ogni divano, ogni angolo della casa e ogni oggetto sono a sua disposizione e non vede quindi il motivo di condividerli con un altro animale.

Così, il cucciolo, curioso e alle prime armi, potrebbe correre dei pericoli. Noncurante della presenza del gatto adulto, potrebbe improvvisamente toccare qualcosa di non “suo” e scatenare la rabbia del gatto grande. La situazione, così, potrebbe diventare davvero tragica.

gatto adulto aggressivo con un gattino

Cosa fare quindi? Il consiglio che danno gli esperti, è quello di immettere gradualmente il nuovo arrivato nei vari spazi. Sempre su nostra supervisione, pian piano, dobbiamo lasciare libero il cucciolo, prima in una sola stanza, poi in un’altra.

Il gatto adulto ha bisogno di tempo. Ha bisogno di studiare il nuovo componente della famiglia e di capire che i suoi averi non sono in pericolo. Così, lentamente, nella maggior parte dei casi, i due felini iniziano a socializzare.

Gatto adulto aggressivo con un gattino, condivisione degli oggetti

Se il gatto adulto diventa aggressivo con un gattino più piccolo, nella maggior parte dei  casi, vi è un oggetto conteso. Prima dell’arrivo del piccolo micio, il nostro gatto aveva tutto per sé. Vedere qualcuno che prende le sue cose, potrebbe sembrargli davvero terribile. Così, nella maggior parte dei casi, iniziano vere e proprie liti che necessitano del nostro intervento.

Serve molta pazienza e soprattutto molta attenzione. All’inizio dobbiamo sempre tener d’occhio tutta la situazione per evitare ogni pericolo. Ma cosa possiamo fare in questo caso?

L’unica soluzione, inizialmente, sembra essere quella di posizionare gli oggetti dell’uno lontani da quelli dell’altro. Così, lettiera, cuccia e oggetti, devono essere sistemati in due stanze diverse.

gatti litigano

Ognuno dei due gatti sa oramai quale sia il suo spazio e tenderà ad utilizzare le sue cose. Ma attenzione, i dispetti e le zuffe sono sempre dietro l’angolo! Occhi aperti quindi.

Lentamente, potresti essere sorpreso dal cambiamento che i due potrebbero avere. Col tempo impareranno ad essere complici e a condividere ogni angolo della casa. Senza avere il tempo di socializzare, è davvero dura.

Rispetta sempre i tempi del tuo gatto

Questa è una cosa da non dimenticare mai. Ogni gattino, come ogni essere vivente, ha i propri tempi. Provare a forzarlo o costringerlo a fare determinate cose, potrebbe soltanto stressarlo e renderlo ulteriormente aggressivo.

Se noti quindi qualche difficoltà, fermati un attimo a riflettere. Prova a capire perché il tuo piccolo quattro zampe sta reagendo in questo modo. Soltanto dopo aver compreso la ragione di questo cambiamento, allora prova a intervenire.

gatti si rilassano

Valuta quale possa essere l’approccio migliore, senza aver paura di chiedere ad un esperto. Nessuna domanda che puoi porgli è considerata stupida. Togliti quindi ogni dubbio e stai sereno.

Il tuo gatto adulto è diventato aggressivo con un gattino più piccolo appena arrivato? Bene, spiega la situazione al veterinario. Lui stesso ti darà qualche consiglio o ti suggerirà di rivolgerti a qualcun altro. Non cadere mai nel panico e vedrai che tutto si risolverà per il meglio.