Gatto adulto che miagola ossessivamente: che cosa si può fare?

Gatto che miagola e si lamenta in continuazione? Ecco cosa fare

Gatto adulto che miagola ossessivamente

Interpretare i segnali che ci manda micio non è sempre semplice, tuttavia è necessario imparare a comprenderli per intervenire qualora l’animale presentasse sintomi di malessere. Uno dei quesiti più posti da parte dei proprietari di felini è quello del perché ci troviamo davanti a un gatto adulto che miagola.

Se è vero, infatti, che miagolare in maniera ossessiva sembra naturale per i gattini appena nati, ci sempre meno probabile che questo avvenga quando il gatto è già grande. Tuttavia questo a volte accade, volete sapere il perché?

gatto adulto si lamenta

Un gatto troppo chiacchierone o uno con problemi?

Ci sono quelli più chiacchieroni che amano far sentire la loro presenza in casa con ripetuti e fragorosi miagolii. Altri, invece, sono decisamente più taciturni, al punto tale da costringerci, ogni tanto, a verificare che siano ancora in casa e che la situazione sia ok.

Tuttavia, non si può ignorare un gatto adulto che miagola, perché questo potrebbe essere un segnale di un malessere, ma anche di uno stato d’animo come la rabbia, oppure, semplicemente, si tratta della morsa della fama.

Esattamente come accade per gli esseri umani, anche i gatti anche un tono, una frequenza e una densità differente nella loro voce, che cambia e varia, ovviamente, in base all’età o alla razza a cui appartengono.

Perché è importante imparare a decifrare il miagolio del proprio felino?

Ignorare un gatto adulto che miagola non è mai una buona idea. Se è vero che, con il tempo abbiamo imparato a riconoscere gli stati d’animo di micio, è vero anche che non sempre dagli occhi e dagli atteggiamenti possiamo comprendere cosa il gatto vuole dirci davvero.

Con gli animali domestici, infatti, imparare a comunicare attraverso il linguaggio del corpo è altri segnale, è l’unica via per preservare la salute psicofisica dei nostri adorati cuccioli. Del resto lo ripetiamo sempre: a loro, manca solo la parola.

In assenza di questa però, toccherà a noi, da bravi genitori felini, a decifrare il suo stato d’animo e le sue richieste che possono passare attraverso il miagolare. Insomma, il gatto sta cercando di dirci qualcosa, ma cosa?

Ecco perché è importante imparare a decifrare il miagolio del proprio felino. Perché se i suoi occhi possono essere impenetrabili, la voce può rivelarci moltissimo del suo stato d’animo. Un gatto che miagola sempre, infatti, può volerci comunicare qualcosa. Ma cosa?

Gatto adulto che miagola: tutti i significati

Suoni più o meno forti emessi in determinate occasioni in maniera quasi ossessiva. Ecco come possiamo interpretare la situazione quando ci troviamo davanti a un gatto adulto che miagola.

Prima di fare degli allarmismi, cercati di riflettere bene sulla situazione durante la quale questo comportamento si verifica. Il gatto adulto che miagola, infatti, potrebbe semplicemente stare a salutare il suo padrone.

Esattamente, un repertorio di vocalizzazioni più o meno importanti, potrebbe essere messo in scena dal gatto proprio per salutarvi dopo una lunga assenza. E questo atteggiamento è tipico soprattutto dei gatti persiani o di razza orientale: insomma, micio è felice di vedervi e ve lo dimostra così.

Come riconoscerlo? Si tratta di un miagolio allegro, vibrato, accompagnato da altrettante manifestazioni amichevoli, come la coda sollevata, le fusa e l’espressione del viso molto calma e serena. Il gatto vi sta dando, ufficialmente, il bentornato.

C’è anche un’altra motivazione, sicuramente non allarmante, che riguarda il miagolare insistente del gatto. Ciò accade nel periodo del calore, specialmente nelle ore notturne: gli esemplari maschi sono capaci di miagolare per ore, con picchi molto acuti, davvero poco piacevoli per le orecchie.

Il gatto che miagola tutta la notte è da ricondurre al periodo del calore. Nel dettaglio i gatti li utilizzano per spaventare gli altri corteggiatori e accaparrarsi le attenzioni della gattina prescelta al fine di accoppiarsi.

A tutto questo può aggiungersi anche il miagolare delle femmine in calore che rispondono a quei richiami con dei lamenti altrettanto acuti e prolungati, proprio per attirare i gatti maschi nelle vicinanze.

Coccole e cibo

Un altro motivo che risponde alla domande del perché il gatto adulto miagola, lo riscontriamo nella voglia di coccole e attenzione. Esattamente, micio prova ad attirare la vostra attenzione perché ha bisogno di un po’ di coccole, affetto e qualche carezza.

In questo caso, il miagolio è piuttosto soave: è calmo, tranquillo è ripetuto. Ed è spesso accompagnato dalla presenza del gatto sulle vostre gambe, intento a farvi le fusa. Ha bisogno di voi e cerca di farvelo capire.

Lo stesso miagolio può essere accostato anche alla voglia di mangiare di cibo, anche se quando si tratta di fame, state pur certi che lo capirete. Micio si struscerà in continuazione sulle vostre gambe miagolando insistentemente.

Gatto adulto che miagola: quando preoccuparsi

Se da una parte abbiamo visto come il gatto adulto che miagola non deve farci necessariamente preoccupare, dall’altra, invece, ci sono dei segnali più o meno evidenti che risuonano come un campanello d’allarme.

Un gatto che miagola spesso può essere anche sinonimo di un malessere, psicologico o fisico. Il gatto potrebbe avere una ferita e lamentarsi e miagolare per far capire al padrone che c’è qualcosa che gli provoca dolore.

O ancora, se c’è un malessere di tipo psicologico, un disagio o il gatto è stressato, queste condizioni potrebbero essere manifestate dal gattino proprio attraverso un miagolare ossessivo e continuo. Insomma, micio si sente a disagio e sta provando a farvelo capire.

Anche l’età può portare il gatto adulto a miagolare a causa delle sue abilità e percezioni. Ad esempio, la perdita di udito, parziale o totale può costringere il micio a miagolare più forte. Altre malattie, come l’insufficienza renale, ipertiroidismo, artrite o pressione alta possono provocare una sofferenza nel gatto che lo inducono a miagolare.

Cosa fare in questi casi

Per prima cosa, quando ci troviamo davanti a un gatto adulto che miagola, dobbiamo cercare di guardare il quadro d’insieme e capire se si micio sta cercando di comunicarci il suo malessere o si tratta, semplicemente, di una selle situazioni sopra elencate.

Prima di allarmarvi, quindi, cercati di comprendere prima se ci sono dei bisogni insoddisfatti come la fame, la sete, il desiderio di coccole o la solitudine. Comprendere il linguaggio del gatto è necessario affinché la convivenza con questi animali domestici proceda a gonfie vele.

Controllare lo stato di salute dell’animale è comunque la prima cosa da fare qualora vi trovaste davanti a un miagolii continuo ed eccessivo, cosa che potrebbe crearvi anche diversi problemi con i vicini di casa.

Gatto che miagola ossessivamente: perché non va ignorato mai

Un gatto che miagola sempre non va ignorato, al contrario va compreso. Una volta accertato che non si tratta di fame o di mancanza di coccole, né tantomeno del periodo del calore, sarà fondamentale approfondire la situazione.

Dedicate del tempo ad ascoltarli e a fare caso se il gatto inizia a miagolare solo in determinati momenti della giornata o in alcune situazioni. Una manifestazione del genere, come abbiamo già detto, può avere diverse interpretazioni.

L’osservazione in questo caso è fondamentale, oltre al miagolio dovremmo verificare se ci sono anche altri sintomi o comportamenti che differiscono da quelli che il gatto è solito assumere. E se proprio ci sono dei dubbi, il consiglio è quello di rivolgersi ad un veterinario specialista che saprà fugare ogni quesito con degli esami specifici.