Cosa fare se il gatto è agitato e iperattivo, soprattutto la sera

Miagola, ci segue ed è nervoso: cosa ci sta dicendo?

gatto iperattivo e agitato

Il gatto è un felino, un predatore. Se dimentichiamo la sua natura non possiamo che fargli un grave torto. Se il gatto è agitato e iperattivo stiamo sicuramente sbagliando qualcosa nel relazionarci con lui. Ma cosa? Lo vediamo subito in questo articolo. Premettiamo, tuttavia, che non possiamo darvi risposte certe e generali ma solo degli spunti da cui ragionare per osservare e comprendere il suo comportamento. Per tutto il resto c’è sempre la professionalità e l’esperienza del veterinario. Non dimenticatelo!

Agitazione e iperattività al mattino?

Se il gatto è agitato e iperattivo al mattino, con molta probabilità è nervoso oppure ha fame. L’iperattività del gatto dipende molto da come ci rapportiamo con lui. Non è un male tenerlo in casa purché le sue abitudini inconsce vengano rispettate. Se il gatto è agitato e iperattivo al mattino molto probabilmente c’è qualche aspetto da rivedere nella vostra relazione. Un po’ come noi umani. Se ci svegliamo arrabbiati o nervosi di continuo, forse stiamo attraversando un periodo di stress che ci fa iniziare la giornata sempre con il piede storto. Ecco, per il gatto potrebbe esserci il medesimo problema.

Vi siete chiesti quanto tempo trascorrete con lui? Ha tutto il necessario per stare bene? Mangia con soddisfazione? Riceve coccole e attenzioni?

Uno sfogo umorale

Si tende spesso a confondere l’istinto del gatto come un atteggiamento “menefreghista” e distaccato. Il gatto, in realtà sa amare e essere amato. Proprio per questo è in grado di offendersi e di farlo notare. Se abbiamo fatto un viaggio e lo abbiamo lasciato solo, magari accudito da un nostro caro, potremmo notare un atteggiamento aggressivo al ritorno. Molti gatti soffiano al padrone dopo una lunga assenza e lo fanno proprio perché hanno sofferto l’abbandono.

Se invece siamo a lavoro tutto il giorno e al rientro non degniamo il nostro gatto di un po’ di attenzioni, ecco che lo vedremo iperattivo e agitato, soprattutto nei nostri confronti. In questi casi sarebbe opportuno giocarci e allenare il suo spirito di caccia con giochi che ne sviluppino queste abilità. Il suo umore potrebbe tornare calmo e rilassato anche con qualche piccolo snack extra per cui vedrete che sarà infinitamente grato.

La sera il gatto è agitato e iperattivo quando torni a casa?

Questo accade perché si è annoiato e non ha trovato alcuno sfogo durante la giornata. Molto probabilmente vi chiederà cibo, vi mordicchierà i piedi o si metterà a saltare su tutti i mobili. Ebbene, in questo caso dovreste preoccuparvi di lasciargli durante il giorno delle cose interessanti e divertenti da fare in vostra assenza. Un’idea molto valida è quella di attaccare delle palline (anche di carta stagnola) agli stipiti delle porte tramite fili resistenti, oppure di lasciare in casa scatole chiuse forate sulle pareti. Questi giochi non devono necessariamente essere acquistati ma potete realizzarli voi stessi provvedendo a creare giochini per gatti fai da te, con oggetti comuni che avete in casa. Sostituiteli e cambiateli spesso perché il gatto tende presto ad annoiarsi. 

Anche il gatto soffre dei cambiamenti

Un nuovo stile di vita o una novità in casa potrebbero sconvolgere la sua emotività. Ci avevate pensato? Il gatto diventa un membro della famiglia che, come tutti, potrebbe soffrire dell’arrivo di una persona in casa o di altri cambiamenti che interrompono la routine. Anche il gatto ha bisogno di tempo per abituarsi e lo farà con meno fatica se non dimenticherete mai di dare spazio e attenzione alla sua giornata.

Un altro valido consiglio è quello di lasciare il gatto da solo in casa, quando non ci siete, in compagnia di musica classica. La scienza ha dimostrato il potere calmante delle sinfonie classiche sugli animali che, difatti, tenderanno ad essere quindi meno irrequieti. Provare per credere!