Raro caso di gatto con due facce in Thailandia

La diprosopia ha colpito ancora. Questa volta il gatto con due facce è nato in Thailandia e ha una mamma umana che gli vuole molto bene. I dettagli

Andiamo in Thailandia per conoscere un gatto con due facce. Scientificamente la sua patologia si chiama diprosopia e porta con sé non pochi problemi.

Due musetti da coccolare e quattro occhi che guardano con speranzosi: è questa la condizione in cui si trova la signora Nilpet, la proprietaria di 52 anni.

La patologia

duo, gatto con due facce

Il nome scientifico del fenomeno è diprosopia e si tratta di una malformazione congenita che può colpire qualsiasi specie animale, essere umano compreso. E non ha nulla a che vedere con quella che tiene uniti due gemelli, detti “siamesi”.

Non dipende infatti da una mancata disgiunzione o da una fusione di due differenti feti, ma è il risultato di una scorretta formazione delle ossa facciali. La responsabilità di tutto questo è imputabile a una disfunzione proteica durante l’organogenesi. Non si tratta nemmeno del primo caso, vi ricordate Duo?

L’amore oltre le complicazioni

cucciolo di gatto con due facce

È nato in un villaggio della provincia di Ratchaburi, in Thailandia. Per uno strano gioco della natura è un gatto con due facce. Adesso la sua amica bipede sta facendo di tutto per salvargli la vita. Il piccolo infatti aveva difficoltà respiratorie e i veterinari sono dovuti intervenire per ventilargli i polmoni. Ora respira normalmente anche se appare molto debole.

Chabaprai Nilpet pensa che non sia nulla di mostruoso, come viene visto da alcuni, ma una preziosa rarità da preservare e coccolare. È lei stessa a nutrirlo con una speciale siringa, perché le condizioni della mamma gatta al momento impediscono l’allattamento.

Le dichiarazioni

La proprietaria dell’insolito felino, ai microfoni dei media locali che l’hanno intervistata, ha affermato di sentirsi privilegiata e che il suo amico a quattro zampe è un essere speciale: “Ho chiamato il suo musetto sinistro ‘oro’ e quello destro ‘argento’. Mi prenderò cura di lui in modo che viva il più a lungo possibile perché non ho mai visto un gatto così curioso”, ha dichiarato la simpatica signora.

La mamma del micetto, una gatta persiana, era entrata in travaglio lunedì scorso riuscendo a partorire un solo gattino. La signora Nilpet allora l’aveva portata dal veterinario per un taglio cesareo. Quando i dottori hanno estratto gli altri due esemplari, si sono accorti che uno aveva qualcosa di veramente atipico.

 

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati