Gatto di Biet: caratteristiche e comportamento

Il gatto di Biet è una razza di gatto selvatico quasi del tutto sconosciuta: esaminiamone le caratteristiche e il comportamento.

il-gatto-di-Biet

Alzi la mano quanti di voi conoscono il gatto di montagna cinese – il Gatto di Biet – o nel termine esatto Felis Bieti!  O meglio, quanti di voi l’hanno visto? In questo articolo affrontiamo caratteristiche e comportamento tipico di questo felino davvero raro.

Il gatto di montagna cinese è uno dei pochi gatti selvatici che in natura si vedono pochissimo. È noto anche come gatto della Mongolia, gatto di Monsignor Biet, gatto del Gobi. Vive nella parte orientale dell’altopiano tibetano, in praterie e boscaglie tra i 2500 e i 5000 m d’altitudine.

felis-bieti-nella-prateria

Per quanto riguarda le caratteristiche il gatto di Biet è un felino dalla costituzione forte e robusta, con zampe corte e coda folta. È un gatto dotato di una spessa pelliccia di colore che va dal marrone al grigio chiaro con macchie sfumate di colore più scuro. Invece le zampe anteriori, la faccia e la coda presentano delle striature nette.

gatto-di-biet-che-cammina-sulla-neve

Le orecchie hanno un pennacchio di peli scuri. Misura in media 115,7 cm di lunghezza totale, quindi è più grande di un gatto domestico. Il suo peso medio è di 5.5 Kg.

Il gatto di Biet è un felino che esce di solito di notte e che caccia piccoli animali, come ad esempio ratti talpa, pika, arvicole, marmotte, criceti e gerbilli e uccelli come pernici, fagiani e allodole.

gatto-cinese-con-preda

Questo felino, considerato specie rara, è protetto dalla legge in tutta l’area. Purtroppo ci sono due cause che gravano su questo gatto selvatico. In primis le campagne di avvelenamento contro i roditori e soprattutto i pika, che riducono drasticamente il numero delle sue prede.

Poi c’è il traffico illegale delle pellicce, che seppur vietato, continua ad essere una realtà molto preoccupante. i bracconieri infatti usano le pellicce del gatto di Biet per fare cappelli caldi e piccole pellicce da salotto.

Le poche testimonianze che si hanno, sono state rilevate grazie a delle trappole fotografiche nel Sichuan. Auguriamoci che con il passare del tempo i gatti di Biet vengano sempre di più rispettati e protetti.