Come si riconosce un gatto mancino?

Più si sa del proprio felino, migliore è la vita insieme. Fra le curiosità che aiutano ad accudirlo meglio, ecco come riconoscere un gatto mancino

Studiare i comportamenti del proprio amico a quattro zampe è davvero affascinante. Ogni gesto, ogni comportamento dicono qualcosa su un mondo davvero affascinante. Più lo scopriamo, più ci innamoriamo della nostra piccola palla di pelo.

Se siamo alla prima esperienza, e non vogliamo prendere degli abbagli che possono compromettere il rapporto fra bipede e quadrupede, è importante chiedere consiglio al proprio veterinario per qualsiasi dubbio o incertezza. Un valido aiuto è anche quello dell’etologo esperto in comportamento felino.

Ci sono informazioni davvero importanti che si devono conoscere quando si decide di adottare un amico a quattro zampe, altre sono semplici curiosità che fanno sorridere. Fra queste, i dettagli che fanno comprendere se un gatto sia mancino o meno. Ecco tutti gli indizi su cui soffermarsi d’ora in poi.

Indice

Gatto mancino, esiste

Come riconoscere un gatto mancino

Esistono gatti mancini, differenze fra femmina e maschio

Molte persone ci hanno chiesto

Gatto mancino, esiste

gatto mancino si nasconde

Ebbene sì, sembra una bufala ma non lo è. Come succede a noi esseri umani, anche gli animali domestici come cani e gatti possono essere mancini, destri o entrambi. Come sempre ci sono delle caratteristiche che ci fanno capire qual è il caso del nostro amico a quattro zampe.

Per capire se il gatto è mancino o meno è sufficiente osservarlo. Con quale zampa inizia a scendere le scale? Come entra o esce dalla lettiera? Con quale arto parte istintivamente all’inseguimento di un giocattolo? Sono tutti segnali apparentemente irrilevanti, ma che invece possono rivelarci qualche curiosità in più su colui che consideriamo parte integrante della famiglia.

Come riconoscere un gatto mancino

gatto mancino alza la zampa

Determinati dettagli ci fanno comprendere quanto, in fondo, bipedi e quadrupedi abbiano cose in comune che li avvicinano. Anche se il linguaggio dei gatti crea un gap, che si supera con la conoscenza approfondita e l’ausilio degli esperti, ci sono tanti altri aspetti che condividono.

Ma non sono solo curiosità, determinati dettagli dicono molto anche su lati del carattere del nostro amico a quattro zampe e se si tratta di un gatto stressato o meno, ma procediamo per gradi.

Fra questi la zampa (o, nel caso degli umani, il piede). Esatto, anche la nostra piccola palla di pelo ha la sua zampa preferita, quella con cui è portato maggiormente ad agire, quella che usa di più. Così come noi abbiamo il piede con cui iniziamo a camminare e il primo con cui scendiamo dal letto, per esempio, così Miao ha la zampa che gli rende tutto un po’ più semplice e naturale.

Gli esperti la chiamano lateralizzazione, e alcuni studi in materia ci hanno permesso di sapere di più su un componente importante della nostra esistenza. Per capire quale sia la zampa preferita del nostro adorato Micio, osserviamolo attentamente quando si sveglia ed esce dalla cuccia o scende dal letto, quando scende le scale, prova a catturare un giocattolo per fingere di essere un predatore in mezzo al bosco oppure cerca di afferrare un bocconcino succulento lasciato incustodito sul tavolo.

Gatto mancino, test delle ciotole

E rimanendo in tema di pappe, un gatto mancino lo si può riconoscere anche studiandolo quando mangia. Posizionando due ciotole piene di pappa ai lati del felino, e aspettando che operi la sua scelta, si potrebbe scoprire quale predisposizione abbia. Quella che sceglie, corrisponderebbe alla zampa che usa di più.

Esistono gatti mancini, differenze fra femmina e maschio

gatto mancino sul computer

Il gatto mancino di solito è maschio. Non si tratta di una regola esatta, ma di una predisposizione. Invece, le femminucce tendono a essere destrorse. Precisamente 9 su 10. E anche in questo c’è una somiglianza con la loro mamma umana.

Non si ha ancora la certezza, ma i ricercatori ipotizzano che si tratti di una caratteristica che ha a che fare con gli ormoni sessuali. A tal proposito, ecco cosa sapere sul primo calore del gatto (sia che si vogliano dei cuccioli in giro per caso, sia che si voglia evitare una gravidanza indesiderata.

Gatto mancino, come sale le scale

La risposta è abbastanza ovvia: con la zampa sinistra. Lo stesso principio vale per la discesa ed è un modo di fare che abbiamo anche noi bipedi.

Quindi, se vediamo scendere le scale di corsa al nostro amico a quattro zampe e la zampa che parte è quella sinistra Miao è mancino, altrimenti è destro. Se fa un po’ e un po’ potrebbe essere ambidestro.

Come risponde al richiamo il gatto mancino

Anche come gioca o ci viene incontro il nostro amico a quattro zampe ci dice qualcosa sulla sua zampa preferita. Proviamo a lanciare una pallina e guardiamo come comincia la sua corsa frenata all’inseguimento di uno dei giochi preferiti dai felini. Inoltre, il lato in cui si volta non appena sente che pronunciamo il suo nome corrisponde a quello che predilige.

Molte persone ci hanno chiesto

gatto mancino gioca

Come precedentemente accennato, il gatto mancino potrebbe essere anche un gatto stressato. Questo è dato dal fatto che utilizza maggiormente l’emisfero destro del cervello per elaborare le informazioni.

Perché il gatto mancino tende a essere più nervoso?

Ha anche un rapporto diverso con sentimenti come il timore e stati come l’ansia. E in contesti del genere è più facile che si mostrino scontrosi. A tal proposito, può tornare utile sapere come gestire l’aggressività possessiva del gatto. Insomma, dimostrano un controllo minore rispetto agli esemplari che utilizzano l’emisfero sinistro, che invece sono più razionali.

Quali sono gli studi in merito?

Forse non tutti sanno che i primi studi sulle preferenze di zampa dei felini risalgono agli anni Settanta. Ancora ci sono molti aspetti su cui indagare, ma ogni nuova scoperta è stata talmente tanto affascinante da spingere i ricercatori a continuare sino a oggi. Non solo i felini, ma anche i cani, i primati, i canguri e le balene sono state osservate con un occhio di riguardo per trovare associazioni interessanti e riscontrabili su larga scala.

A cosa serve sapere se il gatto è mancino?

Non si tratta solo di una semplice curiosità, ma di un’informazione che può aiutare proprietari, esperti e volontari a prendersi cura degli animali nel migliore di modi. Per esempio, il fatto di conoscere una correlazione fra il gatto mancino e la predisposizione allo stress può essere importante per interagire nel modo migliore con Miao. A tal proposito, è bene ricordare che punire il gatto non serve a niente e nemmeno sgridarlo, piuttosto è bene sapere come parlare al gatto per farlo sentire protetto e al sicuro.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati