Gatto Norvegese: alimentazione ideale

È difficile determinare l'alimentazione ideale di un gatto se non si conoscono le sue esigenze particolari. Ecco il caso del Norvegese.

gatto norvegese mangia dalla ciotola

Il gatto delle foreste Norvegesi o gatto norvegese delle foreste è uno splendido felino, la cui evoluzione in climi particolarmente rigidi lo ha reso non solo molto resistente al freddo ma anche un abile predatore. Vediamo insieme in cosa consiste l’alimentazione ideale di questo micio e come è il caso di impostare la sua dieta.

gatto norvegese sfondo grigio

I gatti norvegesi hanno vissuto per lungo tempo allo stato selvatico e condividono buona parte del loro partimonio genetico con predatori provetti come leopardi, leoni e tigri. È bene tenere a mente un’informazione di questo tipo quando si determina quale sia il regime alimentare più adatto a lui. Come qualunque appassionato di gatti sa bene, questi animali non hanno le stesse esigenze degli esseri umani e nemmeno dei cani.

gatto norvegese sfondo bianco

In particolare, la loro dieta non è altrettanto variegata e per tenerli in salute deve assolutamente basarsi su un alto contenuto di carne per il suo elevato apporto di grassi e soprattutto proteine animali. I carboidrati sono inutili per un gatto e, cosa più importante, sono difficili da assimilare in modo adeguato. Un eccesso di carboidrati potrebbe provocare nel vostro Norvegese problemi di peso che possono condurre al diabete, ed è quindi il caso che li eviti quanto possibile.

Se decidete di affidarvi al cibo industriale non affidatevi semplicemente ai prodotti più diffusi o più pubblicizzati sul mercato: leggete le etichette, consultate il veterinario, assicuratevi che il contenuto di ogni confezione sia in linea con quello di cui il vostro Norvegese ha bisogno per soddisfare le sue esigenze.

gatto norvegese sfondo bianco

Consultare un esperto è utile anche per determinare le giuste quantità di cibo da dare al vostro micio, che altrimenti mangerebbe senza alcun freno tutto quello che gli mettete nella ciotola. Sono molti i fattori che influenzano questa scelta, e variano per ogni singolo animale. Il gatto è outdoor o indoor? Qual è la sua età? È stato castrato (o sterilizzata)? Si tratta solo di alcune delle variabili da tenere a mente.

Il vostro veterinario di fiducia vi aiuterà a risalire al peso ideale del vostro animale non solo in base allo standard della razza ma alle caratteristiche fisiche che lui stesso presenta, come dimensioni e corporatura. A questo punto sarà semplice capire come impostare la sua dieta e regolare la quantità delle porzioni.

gatto norvegese si stiracchia

Aggiungiamo inoltre che a una giusta alimentazione va accompagnata sempre un’idratazione adeguata: non fate mai mancare al vostro amico a quattro zampe una ciotola piena d’acqua fresca e pulita, a prescindere da come decidete di impostare la frequenza dei suoi pasti. Se notate che il gatto tende a non bere abbastanza potete ricorrere a delle fontanelle per gatti per invogliarlo maggiormente a farlo.