Gatto delle Foreste Norvegesi, accessori utili: i migliori per il suo benessere

gatto foreste norvegesi si riposa

Gatto delle Foreste Norvegesi, accessori utili: quali sono quelli più importanti da avere necessariamente per la cura e l’educazione di questo splendido felino dal pelo lunghissimo e dallo sguardo profondo? Ecco qualche consiglio utile a riguardo.

Gatto delle Foreste Norvegesi: accessori utili per la sua cura

gatto norvegese curioso

Esemplare di Gatto delle Foreste Norvegesi, fonte: Instagram, rammstein_the_cat

Quali sono gli accessori più utili per prendersi cura di un Gatto delle Foreste Norvegesi? Cosa dobbiamo sapere per dargli tutti i confort possibili? Soprattutto: di che cosa dobbiamo preoccuparci al fine di rendere la sua vita serena e rilassata in un appartamento?

Sappiamo che il Gatto delle Foreste Norvegesi nasce come esemplare selvatico, perfettamente in grado di adattarsi ai rigidi inverni della Norvegia e alle perenni nevi che caratterizzano tale paesaggio.

Dunque, è importante considerare tale fattore perché ci dà delle informazioni riguardo allo sviluppo del carattere e del temperamento di questo specifico esemplare.

Quando il Gatto delle Foreste Norvegesi viene trascinato in un contesto domestico, è fondamentale valutare ogni aspetto e cercare di farlo sentire perfettamente a suo agio.

Vediamo quali sono le tecniche o gli oggetti utili al fine di educare questo bellissimo felino e farlo sentire a casa anche all’interno di un appartamento. Fortunatamente, ha un carattere molto forte che si adatta facilmente ad ogni contesto e ad ogni situazione.

Guinzaglio: è adatto a lui?

gatto norvegese curioso

Data la sua naturale indole selvaggia e indipendente, come potremmo educare un minimo il Gatto delle Foreste Norvegesi? Quali sono i parametri da tener presente per fare in modo che si possa sentire a casa?

In realtà, nonostante questi istinti spiccati, tale felino non ha grandi difficoltà ad entrare in contatto con l’uomo né ad adattarsi bene a tutti i confort che può offrire un appartamento. Quello che dobbiamo tener presente, però, è che il Gatto delle Foreste Norvegesi è iper-attivo e sempre pronto a divertirsi e ad andare alla scoperta di posti da esplorare.

Ciò può significare che adora farsi delle lunghe passeggiate e non tornare per qualche ora/giorno. Possiamo stare tranquilli del fatto che non scapperà a lungo. Prima o poi ritroverà la strada di casa e tornerà da noi!

Se invece volessimo “andare a spasso” insieme a lui? Se decidessimo di prendere un guinzaglio per il nostro Gatto delle Foreste Norvegesi, come si comporterebbe l’amico a 4 zampe? Nonostante il temperamento già descritto, ci stupirà sapere che lui è uno di quegli animali che vengono considerati gatti-cani.

Perché? È molto disponibile nei confronti dell’uomo: una volta conquistata la sua fiducia, non sarà assolutamente un problema chiedergli di uscire insieme e infilarsi un guinzaglio. Questo non solo farà in modo di rafforzare il nostro rapporto con lui, ma aiuterà anche la sua indole a diventare ancora più dolce e affabile.

Pelo e toelettatura: quali sono le spazzole migliori per il suo pelo?

gatto norvegese pelo bellissimo

Altra caratteristica fondamentale del Gatto delle Foreste Norvegesi è il suo pelo. Com’è facilmente deducibile, il manto di tale esemplare si è sviluppato così lungo per un motivo molto semplice: il corpo doveva reagire e adattarsi ai rigidissimi inverni del Nord.

Per farlo, ha creato questa sorta di coltre naturale che ha sempre permesso al gatto di sopravvivere e di scaldarsi, senza avere conseguenze negative per la sua salute.

Ovviamente, quando tale felino entra in una casa, necessita di molte attenzioni e cure. La toelettatura del Gatto delle Foreste Norvegesi deve essere fatta con dedizione e pazienza. Tutto ciò è funzionale a mantenere il suo corpo in salute, ma anche il suo pelo non solo liscio, brillante e lucente, ma anche pulito, igienizzato e libero da eventuali nodi.

Come si deve trattare? È bene procurarsi delle spazzole utili per tenere a bada un pelo così lungo. Spazzolarlo quotidianamente è il primo grande passo che dobbiamo fare per curare al meglio questo splendido manto.

Ma quali spazzole si devono utilizzare? Va chiaramente trattato come un gatto a pelo lungo, dunque serve:

  • pettine a denti larghi: cerca di gestire al meglio il pelo del gatto e lo rende morbido e liscio
  • un cardatore: scioglie i nodi ed elimina il pelo morto e in eccesso, al fine di evitare che il gatto, leccandosi, ne ingerisca una quantità spropositata e dannosa
  • pettine antipulci: dare una passata delicata di questo oggetto è importante perché ci aiuta a fare spazio fra il lungo pelo ed accorgerci della presenza di eventuali corpi estranei

Conclusioni

piccolo gatto norvegese

Gli oggetti nominati sono determinanti per prendersi cura di un esemplare di Gatto delle Foreste Norvegesi. Ciò che dobbiamo sapere, però, non si limita ovviamente solo a questi aspetti. Quello che conta quando si decide di prendere un gattino cucciolo in casa riguarda tantissimi aspetti.

Sicuramente, è da tener presente che dovremo trascorrere parecchio tempo con lui, dargli tutto ciò di cui ha bisogno: cibo di alta qualità, acqua fresca, amore, coccole e giochini vari, volendo anche la compagnia di qualche altro animale.

La socializzazione con noi e con eventuali altri animali dovrà avvenire con calma e pazienza, ma vedremo che alla fine dei conti non potremo che essere soddisfatti del nostro lavoro e dei risultati raggiunti. Il Gatto delle Foreste Norvegesi è davvero un ottimo felino da appartamento e da compagnia per tutta la famiglia.